INTERSTELLAR, ITALIA 1/ Streaming video del film di Christopher Nolan (oggi, 14 dicembre 2018)

Interstellar, il film in onda su Italia 1 oggi, venerdì 14 dicembre 2018. Nel cast: Matthew McConaughey e Anne Hathaway, alla regia Christopher Nolan. Il dettaglio della trama.

14.12.2018, agg. alle 19:24 - Cinzia Costa
Interstellar
Interstellar, una scena del film (Wikipedia)

Scott Foundas, di Variety, ha dichiarato che “Interstellar” è “visivamente e concettualmente audace come qualsiasi altra cosa abbia mai fatto Nolan” e ha considerato il film “più personale” rispetto ai precedenti film del regista. James Dyer di Empire ha descritto il film come “intelligente, schietto e bello da vedere… un’opera teatrale di spazio e tempo con un’anima avvolta nella scienza”. Il critico del New York Lou Lumenick considera il film di Nolan “un un capolavoro pieno d’amore, da non perdere, una delle esperienze cinematografiche più esaltanti di questo secolo”. Il regista Quentin Tarantino, sul The Guardian, ha lodato il lavoro del collega inglese: “È passato un po’ di tempo da quando qualcuno ha realizzato una visione così grande delle cose… È qualcosa che ti aspetti da Tarkovsky o Malick, non da un film d’avventura fantascientifico”. Ricordiamo che “Interstellar”, clicca qui per vedere il trailer del film, andrà in onda su Italia 1 a partire dalle 21.30, ma sarà possibile vederlo anche in streaming grazie al portale di Mediaset, sui propri dispositivi mobile cliccando qui.

CURIOSITÀ SULLA PRODUZIONE DEL FILM

Interstellar è il titolo della pellicola scelta dal palinsesto Mediaset per la trasmissione della prima serata di Italia 1 di questo venerdì 14 dicembre 2018, una produzione del 2014 che è nata grazie alla collaborazione tra Stati Uniti d’America e Regno Unito mentre la regia è stata curata da Christopher Nolan che ha contribuito anche alla sceneggiatura e alla produzione del film. Il montaggio è stato affidato a Lee Smith mentre gli effetti speciali sono stati eseguiti da Andrew Lockey e le musiche composte da Hans Zimmer. Interstellar è una pellicola che nonostante le critiche ha riscosso notevole successo sia tra gli addetti ai lavori che tra gli spettatori internazionali. Il film in tale contesto ha vinto un Oscar per gli effetti speciali, la statuetta è stata il giusto coronamento del lavoro della Double Negative una società che ha la mission imprenditoriale negli effetti digitali, da sottolineare inoltre che il film ha meritato ben cinque nomination nel maggiore concorso cinematografico del 2015. Ottimi anche gli incassi con le case di produzione che alla fine della programmazione hanno guadagnato oltre 675 milioni di dollari. Pellicola girata interamente in terra canadese, con buona parte delle scene girate in uno studios allestito dalle case di produzione ad Alberta.

NEL CAST ANCHE ANNE HATWAY

Interstellar va in onda su Italia 1 oggi, venerdì 14 dicembre 2018 alle ore 21.30. Si tratta di una pellicola di genere fantascientifico prodotta negli Stati Uniti d’America nel 2014. Il film diretto da Christopher Nolan si basa su un soggetto scritto e sceneggiato dallo stesso regista, Nolan ha trovato la collaborazione riguardo la sceneggiatura del bravo fratello Jonathan. La pellicola prodotta da due case di produzione (Syncopy Films e Lynda Obst Productions) è stata distribuita in Italia dalla Unicversal Pictures. Il film vede un ottimo cast di attori, tra di essi si segnalano Matthew McConaughey e Anne Hathaway, quest’ultima fornisce un’ottima interpretazione nel ruolo di Amelia.

INTERSTELLAR, LA TRAMA DEL FILM

La pellicola di basa su una piccola che è di fatto un vero e proprio genio della matematica. La giovinetta Murph è figlia di un ingegnere, Joseph Cooper, un uomo rimasto vedovo da poco che ha prestato servizio come pilota della NASA e adesso si occupa di ingegneria. Murph all’interno della sua stanza assiste a fenomeni abbastanza inquietanti, una notte intuisce che alcune strisce di sabbia potrebbero essere un codice binario lasciato da un essere alieno, la convinzione della ragazza è che il codice riporti una coordinata geografica. Da sottolineare come i Cooper vivano su un pianeta, la terra, che al massimo tra una cinquantina d’anni imploderà stante la presenza di un fenomeno che “mangia” ossigeno. L’ingegnere con la figlia si recano sul punto geografico riportato sul codice binario e qui vengono rapiti dal professor Brand e da sua figlia Amelia. I due spiegano che lavorano per la NASA e che stanno predisponendo un piano per trasferire gli umani su Saturno, per farlo sfrutteranno un cunicolo temporale conosciuto come wormhole. Brand cerca di convincere Cooper ad assumere il comando della missione spaziale, l’uomo soprattutto con la ritrosia di abbandonare la propria famiglia alla fine seppur a malincuore accetta. Nello spazio l’ingegnere dopo aver rischiato di morire incontra degli esseri superiori che riescono a trasferirlo in un “non-luogo”. Cooper capisce che non era lui a essere stato scelto ma la figlia, la ragazza era infatti stata individuata dagli extraterrestri come un esperta quantistica e per questo doveva fare da ponte con gli umani. Il pilota della NASA si ritrova però impossibilitato a ritornare sulla terra stante il termine del carburante, e comunica con la figlia solamente per video messaggi. L’ennesimo rischio passato dall’ingegnere si trasforma nella sua salvezza, egli infatti sale su una navicella ausiliaria allo scopo di permettere ad alcuni passeggeri di raggiungere la terra, viene però “catturato” da alcuni esseri superiori e trasferito in un ospedale spaziale. Al suo risveglio scopre che il tempo per lui non sembra essere passato e mentre si ritrova ad orbitare attorno a Saturno capisce che nel passato era stato lui stesso a comunicare con la figlia assumendo le sembianze di un essere alieno. Il finale del film è riservato all’ultimo incontro tra Murph ormai novantenne e suo padre, che ancora grazie all’atmosfera spaziale conserva le sembianze di un uomo di mezza età.

IL TRAILER DEL FILM



© RIPRODUZIONE RISERVATA