LAURA CIRIACO/ Video, “L’Inizio” plagio di “I won’t give up” di Jason Mraz: esclusa (Sanremo Giovani)

Laura Ciriaco rischia l’eliminazione. Sul brano L’inizio grava l’accusa di plagio (e non è nemmeno l’unico).

16.12.2018 - Rossella Pastore
Laura Ciriaco a Sanremo Giovani

Laura Ciriaco è stata esclusa dalla kermesse di Sanremo Giovani 2018. A comunicarlo in via ufficiale è stata l’organizzazione del Festival della Canzone Italiana di Sanremo con una nota stampa in cui si legge: “L’Organizzazione del Festival-Direzione di Rai1, sentito il parere dell’ufficio Legale aziendale e dopo un’accurata perizia dei propri settori tecnici e musicali, ha provveduto all’esclusione del brano di Laura Ciriaco, “L’Inizio”, in quanto presenta importanti analogie e similitudini con il brano “I won’t give up”, dell’artista statunitense Jason Mraz, tali da escluderne il fondamentale requisito di novità (brano inedito) ai fini del regolamento della manifestazione”. C’è stato davvero poco da fare per la cantante, ex concorrente del Team Renga di The Voice, esclusa a pochissimi giorni dalle due serate di giovedì 20 e venerdì 21 dicembre trasmesse in diretta dal Teatro del Casinò di Sanremo in  prima serata su Rai1. La Rai ha anche comunicato il nome del concorrente che andrà a sostituirla nella competizione. Si tratta di Federico Angelucci con la canzone “L’uomo che verrà”. Si tratta di un’importantissima occasione che per l’ex vincitore di Amici e vincitore dell’ultima edizione de Il Torneo di Tale e Quale Show 2018. Resta ancora da capire, invece, il futuro di Einar e della sua canzone.

Laura Ciriaco a rischio eliminazione?

Laura Ciriaco – originaria di Atri, in Abruzzo – è reduce dalla scorsa edizione di The Voice of Italy. Il suo brano è firmato Andrea Tripodi e Stefano Paviani, che per la Pausini ha già scritto La soluzione. Il primo fan della Ciriaco è Francesco Renga, il coach che a The Voice l’ha fortemente voluta. Ma la partecipazione di Laura è a rischio: il suo brano somiglia fin troppo a I Won’t Give Up, canzone di Jason Mraz del 2012. E non è nemmeno l’unica imputata: insieme a lei c’è l’esordiente Einar, autore di Centomila volte. La situazione è molto simile al caso Meta-Moro. Nella scorsa edizione, gli autori di Non mi avete fatto niente furono accusati di plagio. Alla fine andò tutto per il meglio, con Ermal e Fabrizio rientrati in gara dopo un iniziale allontanamento.

Laura Ciriaco in gara con L’inizio

Laura Ciriaco è una dei 24 concorrenti di Sanremo Giovani 2019. Lo slogan implicito è “ne resterà uno solo”. Di fatto, solo il vincitore avrà accesso alla gara, il concorso “ufficiale” che si terrà a febbraio. I giovani, dunque, si batteranno direttamente con i big. Si tratta di una scelta presa da Claudio Baglioni, direttore artistico per il secondo anno consecutivo. È la prima volta che esordienti e non si ritrovano “divisi”: fino a l’anno scorso, le due categorie hanno sempre concorso contestualmente. Anche Laura Ciriaco si ritrova invischiata nel nuovo meccanismo. La canzone che porta avanti è L’inizio, in cui si rivolge alla persona amata per “costruire una relazione importante”. Laura guarda al futuro senza dimenticare il passato: è proprio tra i ricordi che trova una nuova consapevolezza.

“L’inizio” di Laura Ciriaco

“I won’t give up” di Jason Mraz



© RIPRODUZIONE RISERVATA