TIMPERIO TIMPERI CANTA CON TOTO CUTUGNO/ Video, si esalta con “Io amo” ma il risultato è da “I nuovi mostri”

Tiberio Timperi oggi si è fatto sfuggire a La Vita in diretta di essere stato bocciato due volte ai tempi della scuola: “Ho ripetuto sia il terzo che il quarto anno”.

17.12.2018, agg. alle 19:16 - Matteo Fantozzi
Tiberio Timperi canta con Toto Cutugno a La Vita in Diretta

Il Festival di Sanremo 2019 si avvicina e Tiberio Timperi si prepara scaldando la sua ugola. Il risultato però non è all’altezza… Non ci sorprenderemmo se lo vedessimo nei prossimi giorni all’interno della rubrica “I nuovi mostri” di Striscia la Notizia. Durante l’intervista a distanza con Toto Cutugno, che stasera verrà celebrato a Parigi con un concerto speciale, il conduttore de La Vita in Diretta ha evidenziato le qualità dell’artista anche come scrittore di canzoni oltre che come cantante. «Il nostro ambasciatore della musica nel mondo che ha scritto una valanga di canzoni», così lo ha presentato. E poi ha espresso un parere personale: «Il suo cantante privilegiato è stato Adriano Celentano, ma a me piace da morire che è “Io amo” per Fausto Leali. È una canzone di una bellezza… una gemma tra le gemme, ma questo è il mio pensiero». Timperi allora precisa: «Non è un invito a cantare, assolutamente non mi permetterei». E invece Cutugno comincia a suonarla. «Eh no, vabbè grazie…», commenta sorpreso il conduttore che però non riesce a ricordare tutte le parole. «Dai mi faccio aiutare dal pubblico». E si lascia andare ad una breve esibizione privo di intonazione. «Bello questo gioco Roma-Parigi». Il risultato non altrettanto, ma apprezziamo il tentativo. Clicca qui per il video dell’esibizione (da 00:55). (agg. di Silvana Palazzo)

Tiberio Timperi, “Sono stato bocciato due volte”

Tiberio Timperi oggi si è fatto sfuggire a La Vita in diretta di essere stato bocciato due volte ai tempi della scuola: “Scusate. Ho frequentato il Liceo Scientifico, ma ho ripetuto sia il terzo che il quarto anno”. Le scuse arrivavano da un errore di distrazione che aveva commesso in precedenza quando pronto a leggere i numeri della raccolta fondi di Telethon 2018 ha parlato di 11mila per poi correggersi a 11 milioni. Una cosa che in tanti anni di carriera Tiberio non aveva mai rivelato in diretta. Dopo la confessione poi ha scherzato anche con Francesca Fialdini: “Ops! Ho detto in tv che sono stato bocciato?”. La ragazza ha prontamente risposto con altrettanta ironia: “Sì Tiberio, lo hai detto due volte”. Dopo questo siparietto la parola è passata proprio alla Fialdini che ha introdotto la prima storia della puntata di oggi, 17 dicembre 2018, legata proprio al racconto di Telethon.

I vip che a scuola andavano male

Le parole di Tiberio Timperi a La Vita in diretta, “Sono stato bocciato due volte”, ci portano a parlare dei vip che andavano male a scuola. Se è noto che anche Albert Einstein fu bocciato perché non si ritrovava negli schemi rigidi dell’educazione del tempo, può essere interessante andare a parlare di personaggi un po’ più recenti. Tra questi c’è la storia di Johnny Depp che prima di diventare attore aveva deciso di abbandonare gli studi per buttarsi in qualsiasi lavoro trovasse anche in tenera età. Chi ha ribadito in un’intervista a starlit.tv di non cavarsela tra i banchi di scuola è un attore nostrano, Riccardo Scamarcio. Questi ha specificato: “Ero un vero disastro a scuola”. A Urban Post invece ha parlato Fedez che ha spiegato: “Ho mollato il liceo artistico in quarto, non andavo male a parte la discipilina, ma ho puntato sulla musica”. Tra gli altri esempi da non seguire tra i banchi di scuola ci sono anche Paris Hilton, Kirsten Stewart, Brad Pitt e Cameron Diaz.

© RIPRODUZIONE RISERVATA