BARBARA DE ROSSI/ L’esordio con Marcello Mastroianni e le violenze dell’ex Anthony Manfredonia (Vieni da me)

Barbara Rossi, davanti alla cassettiera di Vieni da me, ripercorre i momenti più importanti della sua vita ricordando l’esordio al cinema e le violenze dell’ex fidanzato.

18.12.2018, agg. alle 14:21 - Stella Dibenedetto
Barbara De Rossi a La Vita in Diretta

Barbara De Rossi ricorda il suo esordio nel mondo del cinema. Aveva solo sedici anni quando esordì come figlia di Marcello Mastroianni nel film “Come sei” nel 1978. Nel 1980, poi, ha il piacere di lavorare accanto a Virna Lisi nel film “La cicala”. Il debutto nel mondo del cinema, però, non è stato facile per Barbara De Rossi perché il padre non era favorevole alla cosa al punto che, ai tempi del primo film, è stata accompagnata sul set del genitore che ha dormito con lei per un mese intero. Un lavoro iniziato per caso, ma che l’ha resa una delle attrici più importanti del cinema italiano. L’attrice, poi, ricorda la madre che ha perso quando lei aveva solo 25 anni. “Venticinque anni sono troppo pochi per perdere una madre. Lei era una donna meravigliosa e tutto quello che io sono lo devo a lei”, ha raccontato la De Rossi (aggiornamento di Stella Dibenedetto).

BARBARA DE ROSSI E LE VIOLENZE DELL’EX FIDANZATO

Barbara De Rossi, a pochi giorni dal Natale, si racconta ai microfoni di Vieni da me. Ospite di Caterina Balivo, l’attrice ripercorre i momenti più salienti della sua vita privata e professionale. Con una lunga carriera alle spalle, negli ultimi anni, Barbara De Rossi si è trasformata anche in conduttrice prima raccontando le storie di Amore criminale e poi de Il terzo indizio. La De Rossi si schiera così da parte delle donne dopo aver vissuto da vicino il dolore per un amore violento. “Lo sapevo anche prima, ma poi l’ ho vissuto in prima persona. E mi faccio portavoce. Da quattro anni attendo giustizia. Mi rendo conto che quando c’ è una violenza esplicita e minacce di morte si cerca una cosa sola: concretezza. Tante denunciano ma poi non si sentono protette. Le forze dell’ ordine dovrebbero avere più potere, ma c’ è la burocrazia”, raccontava ai microfoni di Libero Quotidiano.

BARBARA DE ROSSI E L’IMPEGNO PER LE DONNE

Per esortare le donne a reagire contro ogni forma di violenza, Barbara De Rossi ha deciso di recitare nello spettacolo teatrale “Coro di donna e uomo”. Ai  microfoni del Corriere Romagna, l’attrice ha spiegato di aver deciso di partecipare perchè vengono raccontate le storie di donne e di uomini che cercano giustizia. Poi, rivolgendosi alle donne che, ancora oggi, pensano di essere in grado di cambiare un uomo, anche se violento, dice: “Il vero amore non fa male, non ferisce, non uccide, non limita e non demolisce. L’amore è il sentimento che ci tiene in vita e ci permette di vivere al meglio. Diventa criminale nel momento in cui diventa possesso”. L’attrice, inoltre, si augura che il 25 novembre, giorno contro la violenza sulle donne, venga celebrato sempre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA