SILVIA SALEMI/ Video, “Mia figlia dice che se non mi fossi ritirata diventavo io Laura Pausini!” (Vieni da me)

Silvia Salemi, ai microfoni di Vieni da me, sfoglia l’album di famiglia e rivela chi era il famoso Luca della sua canzone, diventato un tormentone.

18.12.2018, agg. alle 19:32 - Stella Dibenedetto
Silvia Salemi a vieni da me

Protagonista dell’odierna puntata di Vieni da Me, la cantautrice siciliana Silvia Salemi è tornata alla ribalta e nel corso dell’intervista concessa a Caterina Balivo racconta non solo dei suoi ultimi progetti, tra musica (dalle cui scene di era ritirata) e soprattutto televisione dove è protagonista sulle reti Mediaset. E tra i passaggi più interessanti della chiacchierata che la 40enne conduttrice televisiva e scrittrice ha avuto con la padrona di casa c’è sicuramente quello relativo proprio all’interruzione della sua carriera che una delle sue due figlie in un certo modo le ha “rinfacciato”. La Salemi infatti racconta l’aneddoto, rivelando che la sua piccola le rimprovera quello iato nella sua carriera discografica: lei in passato ha detto che “per le sue figlie sparirei altri dieci anni” ma la più grande delle sue figlie non è d’accordo e ogni tanto le dice “Mamma, ma perché ti sei ritirata? A questa ora potevi essere Laura Pausini!”, strappando un sorriso alla Balivo. (agg. di R. G. Flore)

CHI ERA “LUCA”?

Chi è Luca della canzone “A casa di Luca?” che Silvia Salemi cantò sul palco del Teatro Ariston durante il Festival di Sanremo 1997? A svelare l’arcano mistero è proprio Silvia Salemi che, ospite della puntata odierna di Vieni da me, insieme a Caterina Balivo, sfoglia l’album di famiglia. Tra i tanti ricordi non poteva mancare quello su uno dei periodi più belli della sua carriera, ma dopo aver rivisto l’esibizione all’Ariston, Caterina Balivo si fa portavoce del pubblico e chiede: “ma chi era questo Luca?”. Silvia Salemi, dopo anni, svela che il famoso Luca esisteva davvero anche se lei, poi, ha sposato un altro. “Luca è quella casa di quella persona dove tutti stanno bene con poco, dove non c’è bisogno di sballo”, dice la cantante. “Dai che ti piaceva questo Luca”, ribatte la Balivo. “C’era un Luca, vabbè poi il mio Luca l’ho incontrato e me lo sono sposato, ma non si chiama Luca”.

SILVIA SALEMI E L’INCONTRO CON IL MARITO

Il discorso si sposta così sulla vita privata di Silvia Salemi e sull’incontro con l’uomo che è poi diventato suo marito. “Lei incontra il marito e dice: quest’uomo me lo sposo”, spiega Caterina Balivo. “Io a undici anni ho scritto sul mio diario che sarei andata a Sanremo, poi ho incontrato un uomo e ho detto che me lo sarei sposato e così è stato. Lui si chiama Gian Marco col nome staccato perché la prima cosa che mi ha detto quando ci siamo conosciuti ha precisato questa cosa. Ci siamo sposati il 30 settembre 2004 e ci siamo conosciuti ad una manifestazione dove io cantavo” – racconta la Salemi che poi svela i dettagli dell’incontro – “io lo vedo da lontano, bello, alto, brizzolato e dico: me lo sposo. Lui da lontano che, mi conosceva dal 1997 ma non ci eravamo mai visti dice: io questa me la sposo, se mi sorride me la sposo. Io vado direttamente a conoscerlo e dopo un anno ci siamo sposati. Lui aveva 41 e io 25 e adesso sono 15 anni che stiamo insieme”, racconta la cantante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA