Terrapiatta 2, video Le Iene/ Oggi scontro finale senza esclusione di colpi tra terrapiattisti e un astronauta

Terrapiatta 2, video: a Le Iene oggi lo scontro finale senza esclusione di colpi tra i terrapiattisti e un astronauta

02.12.2018 - Silvana Palazzo
Terrapiatta 2, Le Iene: oggi scontro finale

«Uno scontro finale senza esclusione di colpi». Così Gaston Zama de “Le Iene” presenta il nuovo servizio “Terrapiatta 2” sui terrapiattisti, secondo cui il nostro pianeta è piatto. Non sono molti gli indizi forniti in vista del nuovo approfondimento. Quel che si sa è che stavolta l’inviato ha coinvolto un astronauta: a lui dunque il compito di replicare alle strampalate tesi sostenute dai terrapiattisti. Abbiamo avuto un assaggio la settimana scorsa: Gaston Zama ha raccontato il loro mondo partendo dal convegno italiano ad Agerola, sulla Costiera Amalfitana. Ma nel mondo sono migliaia, e sono cresciuti in particolare negli ultimi anni. Il viaggio è stato tra delirio e favole: parlano di territori sconosciuti e ancora inesplorati, in assoluta contrapposizione a qualsiasi nozione storica e scientifica condivisa dal resto dell’umanità. C’è di tutto nel primo servizio: l’uomo non è mai stato sulla Luna né nello spazio. Per i terrapiattisti una delle più grandi bugie sarebbe quella inerente all’Australia, un continente inesistente e mostrato dallo spazio grazie a immagini modificate con l’uso di photoshop.

TERRAPIATTA 2, LE IENE: OGGI LO SCONTRO FINALE

«Tutti noi siamo stati ingannati fin dal primo giorno, il nostro pianeta Terra non è una sfera, non è tonda: è piatta». A dirlo è Mister X, un uomo il cui volto è celato da una maschera perché teme delle conseguenze per le sue rivelazioni. Sì, tutto fa parte del grande complotto dei poteri forti, degli “illuminati” che ci hanno nascosto anche la presenza degli alieni. Dove? «Da qualche parte». Anche i vaccini fanno parte di questo complotto. I terrapiattisti quindi consigliano di «aprire gli occhi e non essere più schiavi del grande inganno». Lo sono ad esempio i dinosauri: mai esistiti. Le loro ossa sono in realtà quelle degli antichi Giganti. Per questo la Basilica di San Pietro o il Duomo di Milano hanno le porte alte dieci metri: sono state costruite dai Giganti per i Giganti. Intorno alla Terra piatta c’è un’altissima montagna di ghiaccio, presieduta da un esercito di Guardiani, da più di duemila anni. Stasera andrà in onda però lo scontro finale“Terrapiatta 2”, perché i terrapiattisti si confronteranno a “Le Iene” con chi ha avuto un’esperienza diretta con lo spazio: un astronauta.