Fabrizio Bosso/ Video, Frank Sinatra rivivrà con lui sul palco (Concerto di Natale in Vaticano)

Fabrizio Bosso sarà uno dei grandi presenti al Concerto di Natale in Vaticano 2018. Lo vedremo esibirsi sulle note di Have Yourself A Merry Little Christmas di Frank Sinatra.

24.12.2018 - Morgan K. Barraco
Fabrizio Bosso, Concerto di Natale in Vaticano 2018

Fabrizio Bosso sarà uno dei grandi presenti al Concerto di Natale in Vaticano 2018, al fianco di All Time Vocal Group. Lo vedremo esibirsi sulle note di Have Yourself A Merry Little Christmas, una delle canzoni più celebre a tema natalizio di Frank Sinatra. Bosso si esibirà nella prima parte della serata, subito dopo Raphael Gualazzi e Dee Dee Bridgewater, per un evento che sarà possibile assistere in differita grazie a Canale 5 ed alla messa in onda che avverrà nella prima serata di oggi, lunedì 24 dicembre. In questi giorni, Bosso ha partecipato inoltre alla Casa Internazionale delle donne, un’iniziativa promossa al Teatro San Raffaele di Roma dove al fianco di Nicky Nicolai ed altri artisti come Noemi e Daniele Sorrentino, ha scelto di sostenere il jazz italiano per la raccolta fondi a favore delle donne.

Fabrizio Bosso, Concerto di Natale in Vaticano 2018: un mese di dicembre pieno di impegni

Il mese di dicembre è stato ricco di impegni per il talentuoso Fabrizio Bosso, che si è diviso fra il Concerto di Natale in Vaticano ed altre date al fianco dello Spiritual Trio, per concerti di primo piano. Appena quattro giorni fa si è esibito infatti ne Al Bacaro di Verona, a distanza di poco tempo dalla sua esibizione al Lambric di Torino. Senza considerare il progetto Storyville Story che lo ha visto al fianco di Mauro Ottolini per un racconto musicale di fine novembre presso Borgo Valsugana. L’ennesima conferma di come Bosso abbia deciso di concentrare la sua carriera su tanti eventi ed iniziative di grande attenzione per il nostro Paese, sempre in prima fila per sostenere le arti in generale e la musica in particolare, di ogni forma e genere. Non è un caso se è considerato uno dei più grandi musicisti del nostro Paese e non solo per le sue indiscusse qualità artistiche, ma anche per quello spirito umano che guida ogni sua mossa fuori e dentro stadi e locali. Rimangono nella storia infatti i suoi Dieci Comandamenti, che lo hanno impegnato esattamente un anno fa e che hanno contribuito ad accendere i riflettori internazionali su un artista poliedrico di grande umanità.

Le emozioni tramite le note



© RIPRODUZIONE RISERVATA