Concerto di Natale in Vaticano 2018/ Musica e solidarietà, la vigilia di Gerry Scotti coi big dello spettacolo

Concerto di Natale in Vaticano 2018, Gerry Scotti regala una vigilia spensierata su Canale 5 coi suoi ospiti. Ermal Meta protagonista.

25.12.2018 - Jacopo D'Antuono

Musica, solidarietà e tradizione. La vigilia di Natale su Canale 5 è trascorsa nel migliore dei modi con Gerry Scotti e i suoi ospiti al Concerto in Vaticano. Tanti big dal mondo della canzone con stelle internazionali e non. Il tutto si è svolto nella prestigiosa aula Paolo VI, con artisti del calibro di Anastacia, José Feliciano, Dee Dee Bridgewater, Alvaro Soler, Raphael Gualazzi, Ermal Meta, Alessandra Amoroso, Edoardo Bennato, Fabrizio Bosso e Giovanni Caccamo che si sono alternati sul palco. Il concerto si è aperto con il discorso del Santo Padre, che ha lanciato messaggi di solidarietà, amore per il prossimo e condivisione. Gli stessi valori che Gerry Scotti ha ribadito genuinamente nel corso della serata, caratterizzata perlopiù dalle esibizioni dei cantanti presenti in scaletta. Poche parole da parte dei protagonisti ma tanta musica e qualche siparietto simpatico con il padrone di casa Gerry.

Concerto di Natale in Vaticano, Ermal Meta protagonista

Ermal Meta assoluto protagonista al concerto di Natale in Vaticano, con diverse apparizioni sul palco nel corso della serata. Il giovane artista di origine albanese ha cantato il successo Sanremese ‘Non mi avete fatto niente’ e ‘Vietato Morire’, rimarcando più volte i principi di solidarietà: “Siamo qui per contribuire tutti insieme. Il mio messaggio in questa vigilia è quello di aiutare gli altri, è un obbligo ed un imperativo. Facciamolo tutti insieme”. Oltre a Ermal Meta anche l’Amoroso si è ritagliata uno spazio importante al concerto di Natale, col suo intervento fulmineo ha invitato le persone a non mollare mai perchè finche c’è vita c’è speranza. Messaggi positivi e di speranza nella serata della vigilia, impreziosita da flautisti straordinari come Andrea Griminelli e Gheorghe Zamfir, ma anche dalle voci bianche del Piccolo Coro le Dolci Note, diretto dal maestro Alessandro Bellomaria.

“Facciamo rete…” al Concerto di Natale

“Facciamo rete con l’educazione” è stato lo slogan ricorrente dell’evento, con il padrone di casa Gerry Scotti che in più occasioni ha sottolineato l’importanza dei progetti che le istituzioni promotrici intendono lanciare. Non è un caso che in almeno tre occasioni sia intervenuto Don Davide per spiegare concretamente l’importanza dei fondi raccolti. Il contesto dell’aula Paolo VI, dove ogni mercoledì Papa Francesco accoglie i fedeli, ha reso l’atmosfera più magica e coinvolgente. La vigilia di Natale su Canale 5 è stata l’occasione per festeggiare da casa la tradizione del Natale, contribuendo, chiunque a proprio modo, ad aiutare e sostenere le fasce più deboli. Proprio per questo motivo molti personaggi pubblici hanno preso parte all’evento, accettando con gioia l’invito di Scotti. Da Anastacia a José Feliciano passando per Ermal Meta, Alessandra Amoroso, Edoardo Bennato, Dee Dee Bridgewater, Alvaro Soler, Raphael Gualazzi. Tutti nomi estremamente importanti.

Gerry Scotti-Alvaro Soler, il siparietto è una questione di…Cintura

Metti Gerry Scotti e Alvaro Soler sul palco di Natale per il concertone della vigilia e il siparietto è servito. Il cantante spagnolo è tornato in Italia per sostenere l’iniziativa benefica “Facciamo rete con l’educazione”, lo ha fatto invitando il pubblico a contribuire ma soprattutto a divertirsi insieme a lui. Con la sua Cintura ha fatto letteralmente scatenare grandi e piccoli, ma soprattutto il padrone di casa Gerry Scotti. Dopo l’esibizione i due si sono fermati simpaticamente a chiacchierare sul palco, con tanto di passi di ballo improvvisati da Scotti. Mentre Alvaro Soler si complimentava per la scioltezza di Gerry, lui pensava già al pranzone di Natale: “A me ballare la Cintura piace – gli ha detto – il problema è farla entrare dopo Natale”. La musica e la spensieratezza natalizia hanno viaggiato di pari passo nella notte della vigilia. Gerry Scotti si può dire abbia raggiunto il suo obiettivo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA