BEETHOVEN/ Su Italia 1 il film con Charles Grodin (oggi, 28 dicembre 2018)

Beethoven, il film commedia in onda su Italia 1 oggi, venerdì 28 dicembre 2018. Nel cast: Charles Grodin, Bonnie Hunt e Sarah Rose Karr. Il dettaglio della trama.

28.12.2018 - Cinzia Costa
Beethoven 1992, immagine YouTube, scena film

NEL CAST ANCHE BONNIE HUNT

Beethoven è la pellicola che viene mandata in onda nel pomeriggio di Italia 1 questo venerdì 28 dicembre 2018 dalle ore 14.40. Pellicola statunitense realizzata nel 1992 e diretta dal regista Brian Levant, Beethoven è un grande classico natalizio con la storia dell’irruente cane San Bernardo che ha conquistato grandi e piccini nel corso degli anni. Attorno al cane Beethoven, protagonista assoluto della pellicola, gira il cast composto da Charles Grodin nella parte del padre della famiglia che adotta Beethoven, George Newton. Bonnie Hunt ha il ruolo della moglie, Alice, mentre Sarah Rose Karr, Christopher Castile e Nicholle Tom hanno rispettivamente i ruoli dei figli Emily, Ted e Ryce. Completano il cast Robi Davidson, Stanley Tucci, Dean Jones, Patricia Heaton, Oliver Platt, Laurel Cronin e David Duchovny. I tre bulli sonoinvece interpretati da Jacob Kenner, Matthew Brooks e Patrick LaBrecque, mentre O-Lan Jones ha il ruolo del motociclista. Ma adesso ecco nel dettaglio la trama del film.

BEETHOVEN, LA TRAMA DEL FILM COMMEDIA

‘Beethoven’ vede protagonista della pellicola un grande cane di razza San Bernardo, che si intrufola da cucciolo nella casa dei Newton, in un nucleo familiare composto dal padre George, completamente preso dalla sua carriera e poco incline ad adottare un animale in casa, la moglie Alice ed i figli Emily, Ted e Ryce. Beethoven era stato abbandonato in un cassonetto da alcuni ladri e riuscendo a scappare si presenta dai Newton, i ragazzini lo adottano immediatamente nonostante il parere contrario del padre e decidono di battezzarlo Beethoven in onore del grande musicista classico che tanto piace ai genitori e che molto spesso viene ascoltato in casa. Beethoven diventa in breve tempo un San Bernardo di grande stazza e capace di combinare guai a ripetizione anche solo spostandosi per la casa. Nonostante la sua ingombrante presenza, il cane diventa presto il beniamino della casa grazie alla sua simpatia e alla sua capacità di rivelarsi inaspettatamente provvidenziale, sia quando i Newton devono risolvere tensioni di coppia, sia quando il figlio Ted si ritrova infastidito da alcuni bulli del suo quartiere. La situazione però si complica quando Varnick, il veterinario di Beethoven, finge di essere aggredito dal cane durante una visita, spiegando come Beethoven debba essere soppresso per il suo comportamento inspiegabilmente aggressivo, così come vuole la legge. Mentre il papà George, suo malgrado, accetta di consegnare il cane al veterinario, il resto della famiglia si ribella ma Varnick porta via Beethoven. George si convince di come il San Bernardo faccia ormai parte a tutti gli effetti della famiglia e tenta disperatamente di recuperarlo, viene così a scoprire che Varnick, in combutta con i ladri che avevano abbandonato Beethoven, aveva simulato l’aggressione solo per impadronirsi del cane e sopprimerlo per sperimentare degli speciali proiettili. George riesce a salvare Beethoven (grazie anche alla ‘solidarietà’ di alcuni dobermann in una stazione di servizio) e la famiglia finalmente si riunisce col grosso cagnolone di cui ormai hanno capito di non poter fare a meno.



© RIPRODUZIONE RISERVATA