Sebastiano Somma a Vieni da me/ “Ho iniziato con Nino D’Angelo. Quando è morta mia sorella è stato uno choc”

Sebastiano Somma apre i cassetti della sua vita a Vieni da me ricordando i momenti più duri della sua carriera e della sua vita privata.

28.12.2018 - Stella Dibenedetto
Sebastiano Somma a Vieni da me

Lontano dalla televisione da diverso tempo, Sebastiano Somma torna in tv come ospite di Vieni da me. Ai microfoni di Caterina Balivo, l’attore apre i cassetti della cassettiera ricordando i momenti più belli, ma soprattutto quelli più brutti della sua vita privata e professionale. Dopo aver iniziato con Nino D’Angelo con cui ha fatto il suo primo film, Sebastiano Somma ha lavorato per moltissimi anni tra il teatro e i fotoromanzi. Il vero successo, però, è arrivato tardi con Sospetti, la fiction di Raiuno che regalò all’attore grandissima popolarità nel 2000 diventando, in poco tempo, uno degli attori più amati dal pubblico. Contemporaneamente, però, nella vita privata, Sebastiano Somma ha subito diversi distacchi e perdite, in primis la morte della sorella maggiore, scomparsa a soli 52 anni: “Per me la sua scomparsa è stata uno choc, fortissimo e violento. Lei, purtroppo, è stata colpita dal tumore e il Natale rappresenta un momento speciale per noi nel ricordo di una sorella che, ancora oggi, mi manca”, spiega Somma.

SEBASTIANO SOMMA: “HO INCONTRATO MIA MOGLIE MORGANA A MYKONOS”

Dopo tanti dolore e le fatiche per emergere professionalmente, Sebastiano Somma, durante una vacanza da single a Mykonos, ha incontrato l’amore della sua vita, Morgana, che è poi diventata sua moglie e che l’ha reso padre di una bambina. “In Grecia ho passato le più belle vacanze della mia vita e a Mykonos, a giugno del 1996, ho conosciuto quella che è poi diventata mia moglie, Morgana. In vacanza, single io e single lei, ci incontriamo e da quel giorno sono passati 22 anni”, ricorda Sebastiano Somma. “E’ stato un incontro forte che mi ha sostenuto sempre. Io avevo 36 anni, lavoravo già da anni e non arriva l’ccasione professionale che aspettavo. Lei mi è stata molto vicina in quegli anni e, poi, nel 1998, è arrivata la grande occasione con Sospetti”, aggiunge ancora l’attore. Nel 2005, poi, l’attore è diventato papà di Cartisia che oggi ha 13 anni. Sul nome particolare della figlia, l’attore spiega: “il nome viene da una fantasia di mia moglie”, conclude l’attore.



© RIPRODUZIONE RISERVATA