IO E LUCIO, DALLA E MORANDI SOLO 30 ANNI FA/ Diretta: l’aneddoto del Whisky prima di ogni concerto

Gianni Morandi omaggia Lucio Dalla in “Io e Lucio – Dalla e Morandi solo 30 anni fa”, la diretta su canale 5. “E’ andato via troppo presto”, ricorda Morandi.

29.12.2018, agg. alle 23:26 - Stella Dibenedetto
Gianni Morandi e Lucio Dalla - Foto Instagram

GIANNI MORANDI E LUCIO DALLA, IO E LUCIO, DALLA E MORANDI SOLO 30 ANNI FA: LA DIRETTA

Gianni Morandi ricorda come prima dei concerti, per caricarsi a dovere, beveva un bicchierino di Whisky: “E proprio su questo aspetto devo dire che Lucio Dalla mi ha insegnato tantissime cose. Mi ha insegnato a non avere paura del mio pubblico, a saperlo affrontare, di maturare con la gente un rapporto diretto, senza avere alcun timore”. E se Lucio Dalla fosse ancora in vita? “Sono sicurissimo che potremmo rifare le stesse cose insieme – dice Gianni Morandi – di divertirci insieme come allora, ne sono sicuro”. Viene trasmesso il filmato di Se Io Fossi Un Angelo, tratto proprio da un live realizzato da Lucio Dalla e Gianni Morandi. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

Il concerto a New York

Gianni Morandi passeggia in Piazza Grande: “Qui in questo luogo io e Lucio ci siamo trovati tantissime volte a parlare”. Brano che lo stesso Lucio Dalla decise di portare a Sanremo nel 1972: “Ovviamente da lì in avanti inizio a cantarla ad ogni concerto”. Agli aneddoti ricordati da Gianni Morandi si alternano filmati storici, come quello in cui Lucio Dalla canta L’Anno che verrà o l’esibizione di Morandi con In ginocchio da te. Si parla anche dello spettacolo che la coppia ha portata in giro per l’Europa: dal Belgio al Canada, ma anche Austria e Germania. E merita una menzione l’indimenticabile esperienza al Madison Suqare Garden di New York. Il tour Dalla-Morandi proponeva i grandi classici dei due cantanti ma anche e soprattutto i brani del disco registrato insieme. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

“Quella volta in cui volevo abbandonare la musica”

Gianni Morandi racconta come è nato il brano ‘Vita’: “Dovete sapere che all’inizio si intitolava Cara, ma Mogol chiese di apportare un piccolo cambiamento”. L’artista bolognese ricorda con soddisfazione quando nei loro concerti si scambiavano i brani, come il celebre Anna e Marco. Lucio Dalla aveva un fortissimo carisma, uno dei grandi pregi che Gianni gli riconosce tuttora: “Io cercavo di farmi notare dal pubblico, saltavo da una parte all’altra!”. Poi il filmato di “Uno su mille”, rigorosamente live. Durante lo spettacolo in coppia con Lucio Dalla, Morandi ricorda quel momento in cui aveva pensato di abbandonare il suo sogno. E parte il pezzo di Canzoni Stonate. Inevitabile la menzione di Caruso, una delle canzoni più importanti di Lucio Dalla. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

L’emozione di Anna e Marco

Gianni Morandi non dimentica Lucio Dalla e ha molto da raccontare sul loro rapporto artistico, mentre i filmati storici scorrono su Canale 5. “Ad un certo punto gli chiesi perchè voleva coinvolgere tutti questi autori per i brani. Poi cantando mi disse: la felicità su quale treno della notte viaggerà…”. Si tratta ovviamente della canzone pubblicata da Lucio Dalla nel 1988, che vinse anche il premio David di Donatello per la migliore canzone originale. “Lo spettacolo dello spettacolo era scambiarci le canzoni. In concerto cantavamo anche insieme ed era meraviglioso. Ancora adesso se ci penso mi emoziono. ‘Anna e Marco’ è una canzone documentata solo in quel famoso spettacolo realizzato insieme”. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

Occhi di ragazza

La serata speciale dedicata a Gianni Morandi e a Lucio Dalla su Canale 5 si apre con un duetto storico interpretato dalla coppia agli inizi della carriera, con il brano Occhi di Ragazza. Si tratta di un pezzo pubblicato nel 1970 dallo stesso Morandi, che oggi commenta così il filmato: “Quello chiude un gran periodo importante. Io e Lucio poi abbiamo continuato i nostri percorsi. Anche se volevamo fare una cosa insieme…e attorno agli anni ottanta mi chiamò per dirmi che un impresario voleva investire su di noi. Parlava di uno spettacolo da portare in giro per tutta l’Italia. Ero scettico inizialmente, lui invece mi diceva di non preoccuparmi. Così per cominciare volle cantare il mio pezzo ‘C’era un ragazzo che come me amava i Beatles e i Rolling Stones’…”. Viene trasmesso il filmato con l’esibizione dal vivo di Dalla che canta Morandi. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

Il ricordo di Morandi

Non è facile per Gianni Morandi ricordare Lucio Dalla. Pur facendolo con gioia, l’omaggio all’amico sarà ricco di emozioni per il cantante che, con Lucio Dalla, ha condiviso tutto: dalla passione per il Bologna calcio alla musica. I due, infatti, si sono sempre aiutati e Lucio Dalla cominciò a cantare proprio dopo aver saputo che anche Morandi cantava. Tra le canzoni di Lucio a cui Morandi è particolarmente legato c’è sicuramente Caruso. A tal proposito, ai microfoni di Verissimo, poco tempo fa, Gianni Morandi ha detto: “Rivedere Lucio è commovente. Lui la cantava tutte le sere “Caruso” e io sentivo le sfumature, la maniera. Questa canzone è diventata un successo mondiale, l’hanno cantata tutti, ma nessuno come lui. Infatti quando la sento in altre versioni mi lascia un po’ così. Lucio era un musicista e un interprete incredibile. Manca molto, se ne è andato così, troppo presto” (aggiornamento di Stella Dibenedetto).

GIANNI MORANDI: “E’ ANDATO VIA TROPPO PRESTO”

Gianni Morandi è pronto a raccontare Lucio Dalla in una serata speciale nel corso della quale saranno svelati dettagli inediti dell’artista e dell’uomo. I due sono sempre stati legati condividendo gioie e dolori di una vita che, sebbene bellissima, può regalare anche momenti bui. Lucio Dalla, però, per Gianni c’è sempre stato come ha raccontato lo stesso Morandi a Verissimo in una recente intervista: “Lucio è stato mio amico sempre, fino alla fine, perché i nostri successi si sono alternati e ci siamo sempre stati vicini. Quindi ci siamo ritrovati quando entrambi eravamo all’apice e abbiamo portato la musica nostra nel mondo. Fino alla fine, quando provai a convincerlo a venire in gara a Sanremo, quasi ricattandolo per amicizia e lui si inventò questo ruolo di direttore d’orchestra-cantante. Insomma, era in gara anche lui, pur se non amava questo ruolo”. Un ricordo intimo, dunque, quello di Morandi che ha deciso di condividere con i fans di Dalla i suoi personali ricordi (aggiornamento di Stella Dibenedetto).

IL COMUNE DI BOLOGNA RINGRAZIA GIANNI MORANDI

La città di Bologna è orgogliosa di rendere omaggio a Lucio Dalla, uno dei suoi cittadini più illustri, insieme ad un altro bolognese doc, famosissimo in tutta Italia, come Gianni Morandi. Su Twitter, il comune di Bologna ha pubblicato il promo dello show evento che andrà in onda questa sera su canale 5 ringraziando Gianni Morandi per avere omaggiato il collega, ma soprattutto l’amico fraterno a sei anni dalla sua morte. “Grazie Gianni Morandi. Bologna è orgogliosa di ricordare con te il grande LucioDalla”, cinguetta il profilo Twitter del Comune di Bologna. Girando tra le strade della propria città, Gianni Morandi avrà modo di ricordare gli inizi della carriera di Dalla, il momento in cui le loro strade s’incrociarono e i numerosi momenti trascorsi insieme in una città che, entrambi, non hanno mai abbandonato nonostante il grandissimo successo ottenuto. Cliccate qui per vedere il promo (aggiornamento di Stella Dibenedetto).

“LA STORIA DI UN’AMICIZIA E DI UN CONCERTO”

“La storia di un’amicizia e di un concerto che ha fatto la storia”, così Gianni Morandi racconta quello che ci sarà al centro di Io e Lucio, Dalla Morandi solo 30 anni fa, lo speciale che andrà in onda su Canale 5 nel prime time di oggi, 29 dicembre. Un racconto che porterà Gianni Morandi a svelare, per la prima volta, una serie di aneddoti e ricordi, della sua amicizia con Lucio Dalla passeggiando per le strade di Bologna e in quei studi di registrazione che hanno condiviso soprattutto negli ultimi anni quando ormai erano dei veri e propri artisti che niente dovevano più dimostrare. Il comune di Bologna ringrazia Gianni Morandi per il suo racconto e proprio poco fa ha condiviso sulla propria pagina Twitter il promo dello speciale (che potete vedere cliccando qui) scrivendo: “Grazie Gianni Morandi. #Bologna è orgogliosa di ricordare con te il grande #LucioDalla. @morandi_g”. Cosa scopriremo questa sera della loro speciale amicizia e del concerto che hanno condiviso? (Hedda Hopper)

IL LUCIO DALLA PRIVATO

Sabato 29 dicembre, in prima serata su canale 5, Gianni Morandi rende omaggio all’amico Lucio Dalla, scomparso il 1° marzo del 2012. A distanza di sei anni dalla scomparsa del celebre cantautore, Gianni Morandi che, con lui, condivideva non solo la provenienza dalla stessa città e la passione per la musica, ma anche il tifo per il Bologna calcio, attraverso le più celebri canzoni del repertorio di entrambi, gli rende omaggio in una serata imperdibile per tutti i fans di Lucio. Gianni Morandi, con il suo inconfondibile sorriso, descrive il Lucio Dalla privato, quello che in pochi conoscono e lo farà attraverso le più celebri canzoni che i due portarono in tour nel 1988. Due giganti della musica italiana che, negli anni, hanno portato al successo dei pezzi che faranno sempre parte degli evergreen della musica.

IO E LUCIO: GIANNI MORANDI E LUCIO DALLA, IL RACCONTO DI UNA GRANDE AMICIZIA

Colleghi, ma soprattutto amici. Lucio Dalla e Gianni Morandi erano molto di più che due semplici musicisti che, a volte, collaboravano insieme. In Io e Lucio, Gianni Morandi, attraverso aneddoti, immagini inedite, racconti e testimonianze di amici, racconterà chi era davvero Lucio, sia nella sua vita privata che professionale. Il tutto, naturalmente, sarà condito dalla splendida musica di Dalla. Da Caruso a Uno su Mille, da Piazza Grande a Occhi di ragazza, da Balla balla ballerino a C’era un ragazzo che come me amava i Beatles e i Rolling Stone. Attraverso i propri e i successi di Lucio Dalla, Gianni Morandi ripercorre così le tappe più importanti di un sodalizio musicale che resterà negli annali della musica italiana.

LE PAROLE DEL DIRETTORE DI CANALE 5

Io e Lucio rappresenta un grande evento per Mediaset che, a pochi giorni dalla fine del 2018, ha deciso di fare un ultimo regalo al proprio pubblico trasmettendo un doveroso omaggio ad uno dei più grandi artisti della musica italiana. A tal proposito, Giancarlo Scheri, direttore Canale5, ha dichiarato: “Io e Lucio è un meraviglioso omaggio tra musica e parole, a uno dei cantautori più talentuosi e amati di sempre. Sono davvero orgoglioso di poter regalare ai telespettatori di Canale 5 una serata così speciale ed emozionante. Sono immensamente grato a Gianni Morandi per i preziosi ricordi che ha voluto condividere con noi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA