Katia Ricciarelli/ Appello a Pippo Baudo “Facciamo pace!”, l’ex marito l’ultimo grande amore “gli voglio bene”

Katia Ricciarelli ripercorre la passione per José Carreras, il matrimonio con Pippo Baudo e l’amore che la lega alla sua amata madre, appello all’ex marito

30.12.2018, agg. alle 20:05 - Fabiola Iuliano
Katia Ricciarelli a Domenica In

Nell’intesa intervista realizzata nell’ultima puntata di Domenica In da Mara Venier, Katia Ricciarelli ha ripercorso gli anni della sua adolescenza ma anche i suoi grandi amori. Immancabile il riferimento a Pippo Baudo, al quale è stata legata per 18 anni. Dopo tanti anni trascorsi insieme, la grande artista della lirica non si capacita all’idea di non poter più neppure dirsi “buongiorno”. I rapporti tra i due ex, sono infatti tesissimi ma oggi la Ricciarelli ha avanzato la richiesta di deporre entrambi le armi e dopo aver inizialmente chiesto, commossa, di potergli almeno parlare, ha proseguito ricordando cosa ha rappresentato nella sua vita. Come ha rivelato la stessa Ricciarelli, proprio quello con Baudo, l’ultimo amore della sua vita, oggi fa fatica a dimenticare. “Ti prego, facciamo pace”, sembra essere il suo appello in questo finale di 2018, ed in più occasioni Katia si è commossa pensando a lui, preferendo però non nominare il suo nome in segno di rispetto. Quindi ha ammesso di volergli molto bene e di seguirlo ogni volta che è possibile nei suoi impegni artistici. In precedenza aveva detto: “Vorrei che mi riparlasse di nuovo, penso che sia brutto che due persone che si sono volute bene non si rivolgano più la parola”. Riuscirà Mara Venier ad esaudire il desiderio della sua ospite? (Aggiornamento di Emanuela Longo)

“Mio padre ha abbandonato mia madre quando era incinta”

“Era considerata la voce italiana più bella di quegli anni”. A parlare di Katia Ricciarelli è Orietta Berti, che, in compagnia della diva della lirica, ripercorre a Domenica In i suoi primi passi nel mondo dello spettacolo. “Questa voce usciva come se fosse un animale dentro di me – ricorda la Ricciarelli – dalla paura pensavo di essere malata”; ma i segnali erano chiari e inequivocabili e lei, già dotata di talento da giovanissima, era certa di voler diventare una stella della musica: “Quello che volevo fare fin da bambina era cantare, diventare un soprano importante e ce l’ho messa tutta”. La sua infanzia è stata però segnata da un grande dolore: “Mio padre ha abbandonato mia madre quando era incinta. Se l’ho perdonato? – aggiunge il soprano – Non ho sentito la sua mancanza, ho semplicemente riconosciuto che stavo bene anche senza un padre. Mia madre – conferma infatti la Ricciarelli – ha fatto di tutto per me. Era una donna determinata. Lei ha fatto tutto quello che poteva per me e io ho fatto tutto quello che potevo per lei”. (Agg. di Fabiola Iuliano)

“Pippo Baudo? Pensavo fosse l’ultimo amore della mia vita. Oggi gli direi…”

Katia Ricciarelli parla degli uomini più importanti della sua vita, ripercorrendo, nel salotto di Domenica In, il suo rapporto con José Carreras. “Aveva un grande fascino. Di solito i tenori sono presi dalla voce e basta. Lui era affascinante ironico (…). Ce le aveva tutte, anche la moglie”. Poi, ricorda l’ospite nel salotto di Mara Venier, “a un certo punto ho detto basta”, dal momento che lui era sposato e sua moglie era in attesa del loro primo figlio. “Se ho sofferto? Molto – ricorda la diva – Siamo rimasti amici perché abbiamo vissuto assieme anche artisticamente. Non è vero che si finisce sempre per litigare – conferma poi la Ricciarelli – c’era una grande complicità”. Con Pippo Baudo, rivela invece la cantante, “ci siamo sposati per amore non per interesse”. Oggi, continua, “cosa sia successo non lo so, preferisco non parlarne. Adesso sarebbe il caso di rivedersi una sera e dirsi ‘ciao, come stai'”. Due amori, racconta l’artista, estremamente diversi l’uno dall’altro: “Carreras è stato un altro tipo d’amore, amore di gioventù. Il nostro (quello con Pippo Baudo, ndr) è stato un altro amore e io pensavo che fosse l’ultimo della mia vita. Tu pensi che sia il primo amore che non si scorda mai, invece è l’ultimo”. (Agg. di Fabiola Iuliano)

Commosso appello a Pippo Baudo “ti prego…”

Nel corso della puntata di oggi di Domenica In, nell’angolo dedicato all’oroscopo di Mauro Perfetti è stato dedicato ampio spazio anche a Katia Ricciarelli ed al suo segno del Capricorno. Il nuovo anno, secondo le previsioni dell’astrologo, sarà illuminato dall’amore e da possibili ritorni da parte di uno spasimante. In tanti hanno inevitabilmente pensato proprio al grande Pippo Baudo, al quale è stata a lungo legata sentimentalmente. A quel punto la Ricciarelli ha replicato: “Io non dico nulla. Siccome ha scritto un bellissimo libro che ho letto e nel quale dice di che vuole fare pace con le sue ex, io credo di essere una sua ex no?”, ha commentato. Quindi la Ricciarelli ha rivolto un sentito quanto commosso appello a Baudo: “Allora Pippo ti prego, mi farebbe molto piacere parlare con te, te lo dico con il cuore, in fondo siamo stati molti anni insieme ed adesso basta perchè mi viene da piangere”, ha chiosato, con le lacrime agli occhi ed accompagnata da un forte applauso. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

KATIA RICCIARELLI OGGI OSPITE A DOMENICA IN

Ne ha fatta di strada Katia Ricciarelli da quando, nel lontano 1969, ha debuttato con Bohème di Puccini. Oggi, a quasi cinquant’anni da quel fortunato esordio, la diva della musica lirica si prepara a festeggiare il suo mezzo secolo di carriera a Domenica In, dove parlerà dei suoi successi, della sua vita privata e delle collaborazioni che hanno segnato il suo percorso. Per omaggiare la sua lunga storia nel mondo della musica, sono attualmente in cantiere una serie di eventi che la terranno occupata nel corso del nuovo anno. Fra questi, si legge su Corriere.it, potrebbe esserci anche una nuova fiction, che sarà tutta dedicata alla sua straordinaria vita da diva. Ma come hanno convissuto la donna e l’artista negli ultimi anni? “La cantante rispecchia la donna. E viceversa – si legge nell’intervista – Sono molto determinata. Non mi sono mai tirata indietro di fronte a nulla. Affrontato sfide artistiche e vicissitudini private”.

KATIA RICCIARELLI, “OGGI HO IMPARATO A DIFENDERMI”

Oggi è una delle dive più amate della musica lirica, ma l’infanzia di Katia Ricciarelli non è stata semplice. Nei suoi primi anni di vita ha infatti conosciuto “ristrettezze e privazioni” e, come “ultima di tre sorelle, senza un padre e mia madre capofamiglia”, si ritrovava spesso al centro delle “maldicenze e illazioni” della provincia in cui viveva. “Ne ho sofferto moltissimo, come mia madre. Ma ho imparato a difendermi”, conferma la diva nell’intervista concessa a Corriere.it; oggi, infatti, non sopporta i soprusi e se le capita di vederne uno diventa “una iena”. Il merito della sua forza è tutto dell’esempio ricevuto da sua madre, una donna a cui deve tutto. Proprio per non darle un dispiacere, in passato ha cercato di rinunciare all’amore della sua vita, José Carreras, ma alla fine, nonostante i tentativi di distaccarsi da lui, la passione ha avuto la meglio.

“JOSÉ CARRERAS UNA PASSIONE ARDENTE”

A dispetto della promessa fatta a sua madre, Katia Ricciarelli non è mai riuscita a rinunciare a José Carreras, l’uomo con cui per qualche tempo ha intrattenuto una relazione. “Dopo esserci conosciuti a Parma, scoppiò la passione. Ardente – conferma la diva al Corriere.it – avevamo 26 anni. Ma dopo sei mesi mi son detta: “Katia sei matta. Rischi la carriera. Di perdere tutto ciò per cui hai lottato”. Porre fine alla loro relazione si è però rivelato un tentativo inutile, dal momento che qualche tempo dopo la passione è scoppiata nuovamente. Tuttavia, rivela la cantante nell’intervista di Gian Luca Bauzano, “durante la nostra separazione era tornato dalla moglie” e contemporaneamente aveva “concepito il primo figlio”. Delusa dall’amore, ha poi incontrato Pippo Baudo in un momento in cui non voleva “più sentir parlare di relazioni”. Oggi, però, è tutto “finito, archiviato”,con un divorzio siglato nel 2004.

© RIPRODUZIONE RISERVATA