LISA/ Con “Sempre” emoziona il pubblico e poi duetta con Fausto Leali (L’anno che verrà)

Dopo la vittoria a “Ora o mai più”, Lisa torna in prima serata su Rai 1 con il programma “L’anno che verrà”, condotto da Amadeus.

31.12.2018, agg. alle 22:44 - Annalisa Dorigo
Lisa a Vieni da me

Lisa è una delle protagoniste del Capodanno di Rai1 “L’anno che verrà” condotto da Amadeus su Rai1. La cantante sul palcoscenico allestito presso Piazza Vittorio Veneto di Matera si è esibita dal vivo sulle note di “Sempre”, un brano del 1998 con cui si è classificata al terzo posto del Festival di Sanremo. Un successo straordinario per la cantante, che oltre a conquistare le classifiche italiane ha tentato una fortuna carriera anche in Europa. La bellezza del brano, infatti, le ha permesso di superare anche i confini nazionali conquistando il mercato francese dove “Sempre” ha raggiunto la vetta della classifica dei singoli più venduti. Dopo alcuni anni di silenzio dovuti ad una terribile lotta contro il cancro, la cantante è tornata in pista quest’anno vincendo la prima edizione di “Ora o mai più”. “Ciao Matera” urla Lisa poco prima di salutare il pubblico e lasciare spazio a Massimo Di Cataldo. Poco dopo la cantante torna sul palco per esibirsi sulle note di “Ti lascerò” in duetto con Fausto Leali. (aggiornamento di Emanuele Ambrosio)

LISA A L’ANNO CHE VERRA’

Annalisa Panetta, in arte Lisa, salirà sul palco di Piazza Vittorio Veneto di Matera per la serata de L’anno che verrà, trasmissione condotta da Amadeus la notte di Capodanno. Insieme a lei ci saranno altri due concorrenti di Ora o mai più, ovvero Massimo Di Cataldo e i Jalisse, balzati alle cronache proprio grazie alla partecipazione al talent show di Rai 1. Il tradizionale evento canoro avrà il compito di condurre il pubblico da casa verso il brindisi di inizio anno e vedrà la partecipazione di numerosi ospiti nazionali ed internazionali. Tra di essi ci saranno Massimo Ranieri, ‘Il Volo’, Malika Ayane, Edoardo Vianello, i Los Locos, Maggie & Bianca, Red Canzian, Gianni Togni, Michele Zarrillo, Fausto Leali, Ivana Spagna, Alan Sorrenti, Donatella Rettore, Formerly of Chic insieme alla disco music degli anni ’80 e ’90 di Ice Mc. Spazio anche atre gruppi lucani: ‘Tarantolati di Tricarico’, ‘Officine Lucane’ e i ‘Renanera’.

ANNALISA PANETTA, IN ARTE LISA E IL SUCCESSO GRAZIE A “SEMPRE”

Lisa, protagonista questa sera della trasmissione L’anno che verrà per festeggiare l’inizio del 2019, era balzata alle cronache per la prima volta nel 1998 grazie alla partecipazione al Festival di Sanremo con la canzone Sempre scritta dai suoi autori e produttori Maurizio Fabrizio e Guido Morra. Il brano ha conquistato il secondo posto tra i “Giovani” ed il terzo tra i “Campioni”, raggiungendo le prime posizioni in hit parade anche con il relativo album che si è avvalso di Lisa Stansfield in qualità di autrice della musica di “Nei sogni miei”. Nel 2001 tale brano è stato pubblicato anche in lingua francese ottenendo un ottimo successo. La Francia è diventata la seconda patria per Lisa, che ha raggiunto la seconda posizione in classifica anche grazie un altro singolo “Adesso”. Minore, invece, il successo in Italia dove le canzoni pubblicate negli anni successivi non hanno trovato i vertici della classifica portando molto presto l’artista verso il dimenticatoio… almeno fino alla partecipazione a Ora o mai più dello scorso giugno.

IL SUCCESSO RITROVATO

Accompagnata dal coach Marco Masini, Lisa ha vinto due puntate del programma Ora o mai più e si aggiudica la vittoria finale grazie al brano inedito “C’era una volta”, pubblicato all’indomani della vittoria. Proprio in occasione della sua nuova avventura televisiva, Annalisa Panetta ha spiegato le ragioni che l’hanno spinta ad abbandonare il mondo della musica per diverso tempo: “Faccio dei controlli, degli accertamenti e mi dicono che ho un tumore al cervello. Solo l’idea ti blocca, ti spaventa, ti spinge con le spalle al muro, come un pugno nello stomaco. Gli anni dal 2006 al 2010 sono serviti per riprendermi, nel 2013 ho iniziato a tirare fuori la testa e oggi sono qua, mi rimetto in gioco. Il titolo è Ora o mai più, un titolo forte, ma alla fine non si finisce finché non si finisce”. Indispensabile l’apporto della fede che l’ha rassicurata nei momenti bui: “Il fatto già di esistere ti rendi conto di quanto sei fortunata, la vita ti mette a dura prova, nel mio caso la fede mi ha aiutato tantissimo, mi sono aggrappata alla fede, all’amore della gente, che anche oggi l’ha dimostrato, non so come sia possibile, non so se lo merito. Mi ha fatto uscire fuori da questo tunnel, ricominciare a scrivere, a credere e a cantare”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA