HARRY POTTER E I DONI DELLA MORTE – PARTE 2, ITALIA 1/ Streaming video del film (oggi, 5 dicembre 2018)

Harry Potter e i doni della morte – Parte 2, il film in onda su Italia 1 oggi, mercoledì 5 dicembre 2018. Nel cast: Daniel Radcliffe, Rupert Grint e Emma Watson. Il dettaglio della trama.

05.12.2018, agg. alle 19:30 - Cinzia Costa
Harry Potter e i doni della morte - Parte 2
Harry Potter e i doni della morte - Parte 2, una scena del film (Wikipedia)

Philip Womack sul The Daily Telegraph ha lodato “Harry Potter e i doni della morte – Parte II”: “Questo è un cinema monumentale, inondato da toni meravigliosi, che porta un messaggio finale che risuonerà per ogni spettatore, giovane o vecchio: c’è buio in tutti noi, ma possiamo superarlo”. Il Daily Express ha osservato che il film mette in scena “una resa dei conti terrificante che eguaglia facilmente il Signore degli Anelli o Guerre Stellari in termini di una drammatica e memorabile battaglia tra il bene e il male”. Roger Ebert del Chicago Sun-Times ha scritto: “Il finale evoca stupore e solennità e offre un finale appropriato e un drammatico contrasto con l’innocenza spensierata di Harry Potter e La pietra filosofale”. Ricordiamo che “Harry Potter e i doni della morte – Parte II ”, clicca qui per vedere il trailer, andrà in onda su Italia 1 a partire dalle 21.25, ma sarà possibile vederlo anche in streaming grazie al portale di Mediaset, sui propri dispositivi mobile cliccando qui.

CURIOSITÀ SULLA PRODUZIONE DEL FILM

Serata mozzafiato quella di Italia 1 di questo mercoledì 5 dicembre 2018, dove viene trasmesso l’ultimo episodio della saga di Harry Potter, si tratta dunque di Harry Potter e i doni della morte – Parte 2, settimo e ultimo film, prodotto nel 2011 da una collaborazione tra Regno Unito e USA e diretto da David Yates. Il soggetto è stato tratto dal romanzo scritto da J. K. Rowling e la sceneggiatura è stata estesa da Steve Kloves mentre la produzione è stata firmata dallo stesso Rowling e David Barron. Il montaggio della pellicola è stato realizzato da Mark Day con gli effetti speciali eseguiti da molte aziende tra cui Industrial Light and Macig e Moving Picture Company. Le musiche che compongono la colonna sonora e accompagnano la stesura del film sono state composte da Alexandre Desplat mentre la scenografia è stata ideata da Stuart Craig. Pellicola che sulla scia degli episodi precedenti ha avuto un grande successo sia in termine di incassi che di critica. Gli addetti ai lavori lo hanno infatti “nominato” nei premi Oscar dell’anno di uscita della pellicola in ben tre categorie (miglior scenografia, miglior trucco e migliori effetti speciali), gli spettatori invece hanno fatto la fila ai botteghini per acquistare un biglietto. Da sottolineare come la pellicola abbia incassato ben un miliardo e trecentocinquanta milioni di dollari, l’incasso ha fatto entrare la pellicola nella top ten dei film che hanno guadagnato di più. Ottimo per questo la plusvalenza della casa di produzione, anche in virtù del fatto che il film è costato “solo” 125 milioni di dollari. Riprese effettuate integralmente in terra inglese, il binario nove e tre quarti ubicato in un sobborgo di Londra è diventato un luogo cult, vicino ad esso tanti i turisti desiderosi di una foto.

ALLA REGIA DAVID YATES

Harry Potter e i doni della morte – Parte 2 è una pellicola di produzione congiunta anglo americana prodotta dalla Warner Bros Pictures nel 2011. Il film diretto da David Yates si basa su un soggetto scritto da J. K. Rowling ed è sceneggiato da Steve Kloves. Ottimi gli effetti speciali diretti da Steve Hamilton, per una pellicola che è di fatto un sequel della prima parte di Harry Potter e i doni della morte. Il film, che è stato distribuito in Italia dalla stessa casa di produzione, vede un cast di attori già conosciuti nei precedenti film della saga del famoso maghetto inglese, soprattutto Daniel Radcliffe e Rupert Grint sono gli attori a cui il regista ha affidato il ruolo rispettivamente di Harry e Ron. La pellicola Harry Potter e i doni della morte – Parte 2 andrà nuovamente in onda il 5 dicembre alle 21.25 su Italia 1. Ma ecco nel dettaglio la trama del film.

HARRY POTTER E I DONI DELLA MORTE – PARTE 2, LA TRAMA DEL FILM

I mangiamorte, nel precedente film con Voldemort, avevano profanato la tomba di Mago Silente, questo alla ricerca della potente bacchetta di sambuco, uno dei tre oggetti dei doni della morte. Harry nel frattempo aveva abbandonato Hogwarts con lo scopo dichiarato di cercare e distruggere gli Horcrux. Il maghetto è convinto che alcuni di essi si trovino presso la banca dei maghi all’interno di una cassaforte, decide per questo di recarsi presso l’istituto di credito, prima di partire chiede aiuto al folletto Unci-Unci. Arrivati all’interno del forziere i maghi buoni si accorgono che gli oggetti ivi depositati sono colpiti dalla maledizione Gemino, una maledizione messa in pratica dal Signore Oscuro. I piani di Harry cambiano radicalmente ed egli insieme ai suoi amici si ritrova a lottare con i mangiamorte capitanati da Voldemort. In tale battaglia i ragazzi sono aiutati dal fatto che Harry riesce a percepire i pensieri di Voldemort, cosa questa che gli fornisce un vantaggio decisivo. Ottima anche l’azione di Hermione che distruggendo con una zanna la coppa di Tassorosso scatena un pauroso Tsunami. Lo spettatore viene portato quasi al limite della morte di Harry a causa di Voldemort, il mago non muore e invece di lasciare completamente il pianeta terra resta in un limbo sconosciuto. Qui Albus Silente lo convince a ritornare in vita allo scopo di sconfiggere definitivamente Voldemort e il suo esercito. Harry acconsente nell’ultima battaglia, la più dura, e riesce dopo aver recuperato la Pietra della resurrezione, l’ennesimo dono della morte, a far rivivere i suoi affetti più cari. Il finale della pellicola è riservato al duello finale tra Potter e Voldemort, quest’ultimo non possiede più la bacchetta di sambuco e per questo deve capitolare, la sua morte lo tramuterà immediatamente in cenere. La bacchetta rimane nelle mani di Harry, ma il giovane maghetto decide di distruggerla completamente. Insieme a Ron ed Hermione Harry spezza la potente bacchetta e la getta nel lago. Sui titoli di coda lo spettatore vedrà i figli di Harry (che nel frattempo si era sposato con Ginny) e di Ron ed Hermione ripercorrere le gesta dei genitori, e per questo prendere il treno dal mitico binario nove e tre quarti con direzione il celebre collegio di Hogwarts.

IL TRAILER DEL FILM



© RIPRODUZIONE RISERVATA