M di Michele Santoro/ Anticipazioni 1° febbraio: ospite Matteo Salvini

- Stella Dibenedetto

M di Michele Santoro, anticipazioni 1° febbraio: il programma torna in onda alle 21.15 su Raitre. Ospite della prima parte sarà Matteo Salvini per parlare di evasione fiscale.

Michele_Santoro_wikimedia_2017
Michele Santoro

Michele Santoro torna in onda su Raitre oggi, giovedì 1° febbraio, alle 21.15, con il quarto appuntamento di “M” dal titolo “No tax”. Al centro dell’argomento ci sarà l’evasione fiscale che rappresenta uno dei punti principali del programma del centrodestra per le elezioni politiche del prossimo 4 marzo. Nella prima parte del programma, ospite di Michele Santoro sarà Matteo Salvini che ha firmato un’intesa con Silvio Berlusconi e Giorgia Meloni. Michele Santoro farà il punto sull’evasione fiscale, con un’attenzione particolare ai flussi internazionali dei capitali. Protagonisti in studio: Hervé Falciani, ingegnere informatico, Yoram Gutgeld, deputato Pd e commissario per la revisione della spesa, Gianni Dragoni, giornalista de Il Sole 24 ore. Tornerà, inoltre, l’appuntamento con Nazareno Renzoni e Vauro, Andrea Rivera, i The Pills mentre Sara Rosati condurrà il dibattito con i giovani in studio.

MATTEO SALVINI E IL PROGRAMMA DEL CENTRODESTRA CONTRO L’EVASIONE FISCALE

Il quarto appuntamento con “M” di Michele Santoro è attesissimo per la presenza in studio di Matteo Salvini che, insieme a Berlusconi e Giorgia Meloni, intende combattere l’evasione fiscale con la flat tax. Il leader della Lega Nord è intenzionato ad applicare la linea dura contro chi non paga le tasse seguendo l’esempio degli Stati Uniti. “Sono d’accordo per la galera per chi evade: se io riduco le tasse e tu non paghi io butto la chiave, sul modello americano”, ha dichiarato Salvini che tornerà a parlare delle proposte presenti nel programma del centrodestra per combattere l’evasione fiscale che rappresenta una delle piaghe dell’Italia. Il leader della Lega Nord spiegherà così perché con l’applicazione della flat tax sarà possibile combattere l’evasione.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori