Alba Parietti/ “Paddy Jones? Sarei dovuta essere io la vecchia che balla a Sanremo 2018”

- Anna Montesano

Paddy Jones ha “soffiato” il posto ad Alba Parietti? La showgirl italiana, ospite a Domenica In, confessa: “Sarei dovuta essere io la vecchia che balla!”

alba_parietti_instagram
Alba Parietti

Una notizia curiosa arriva dalla puntata di Domenica In andata in onda ieri. Nel corso della diretta arriva infatti un’indiscrezione sull’ormai famosa “vecchia che balla” del Festival di Sanremo 2018, la Paddy Jones che ha accompagnato le esibizioni all’Ariston de Lo Stato Sociale. Pere infatti che l’idea iniziale sia stata quella di far interpretare il ruolo ad Alba Parietti. A lanciare l’indiscrezione è la conduttrice Cristina Parodi che ha spinto la Parietti a raccontare il curioso aneddoto. Sul palco, come ospiti, erano presenti i secondi classificati al Festival di Sanremo,Lo Stato Sociale, insieme alla nonnina inglese. La Parodi ha chiesto ai ragazzi se non fosse stato più facile invitare Alba Parietti per farle interpretare il ruolo.

ALBA PARIETTI: “MI HANNO CHIAMATA PER ESSERE LA VECCHIA CHE BALLA”

Alba Parietti prende il microfono e racconta davvero come è andata: “Possiamo dirlo? Possiamo dirlo adesso… Fabio Gargiulo, che è il loro direttore d’orchestra a dicembre, cioè tipo il 25 il 26, ci siamo fatti gli auguri e mi dice: ‘Sai, noi siamo a Sanremo con Lo Stato Sociale e avevamo pensato una cosa… forse potresti esserci anche tu‘ . Io gli dico, bene! E com’è il testo della canzone? E lui mi dice: ‘A un certo punto c’è una vecchia che balla”. La Parodi ha preso la palla in balzo chiedendo alla Parietti se la proposta non avesse infastidito la diretta interessata. Ma la Parietti dimostra di averla presa con estrema sportività, senza il solito tono polemico, ed ha concluso rivolgendo un sorriso sincero a Lo Stato Sociale: “Io ci sarei venuta volentieri a fare la vecchia con voi“. Un curioso aneddoto quindi per la band sorpresa del Festiva di Sanremo 2018 che ha divertito tutti con il balletto di Paddy Jones.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori