BAGLIONI 700MILA EURO AI TERREMOTATI/ Ma non come direttore artistico di Sanremo: il precedente di Carlo Conti

- Matteo Fantozzi

Baglioni 700mila euro ai terremotati, l’ormai ex direttore artistico del Festival di Sanremo 2018 e il suo gesto d’amore per Norcia. Una promessa mantenuta ai conterranei dei genitori.

claudio_baglioni_michelle_hunziker_sanremo_2018_rai
Mario Orfeo: "Baglioni a Sanremo 2019? Quasi fatta"

Claudio Baglioni ha devoluto o no il suo compenso come direttore artistico del Festival di Sanremo ai terremotati? La risposta è no. Come precisato dal suo ufficio stampa, la donazione di 700mila euro è da ricondurre al “concerto-evento “Avrai”, tenutosi a dicembre 2016 presso l’Aula Paolo VI in Vaticano”. A facilitare la diffusione della fake news è stato forse il precedente di Carlo Conti, che lo scorso anno decise di dare in beneficenza il suo cachet. L’allora direttore artistico del Festival donò ai terremotati del Centro Italia 100mila euro. Una cifra importante, che in un primo momento volle tenere nascosta:”Visto che si è parlato tanto di numeri, voglio dirlo. Visto che la vita è stata generosa con me, farlo è un dovere proprio perché so che cosa significa non riuscire ad arrivare a fine mese o non riuscire a comprare un paio di jeans. (…)È bello quando non lo dici, lo fai in maniera segreta, doverlo dire mi ha fatto perdere un pò di questa forza ma forse stavolta dovevo farlo”. (agg. di Dario D’Angelo)

LA PRECISAZIONE DELL’UFFICIO STAMPA

In seguito alla fake news riguardante il compenso di Claudio Baglioni, ricevuto per condurre e per ricoprire il ruolo di direttore artistico della 68esima edizione del Festival di Sanremo, completamente devoluto ai terremotati di Norcia, l’ufficio stampa del cantautore romano ha riportato l’ordine, ricordando che la fake news in questione resta tale ma ha origini da una notizia vera risalente al dicembre 2016 e al concerto Avrai. Questo è il contenuto del comunicato: “In relazione a quanto riportato da alcuni organi di informazione, con riferimento alla donazione di 700mila euro da parte di Claudio Baglioni alla popolazione delle zone terremotate del Centro Italia, si precisa che tale donazione è stata effettuata grazie al concerto-evento “Avrai”, tenutosi a dicembre 2016 presso l’Aula Paolo VI in Vaticano, e avvenuta nel 2017”. L’ufficio stampa di Claudio Baglioni ha anche ricordato l’impegno dell’artista con la Fondazione O’ Scia Onlus che ha raccolto circa un milione e mezzo di euro per i bambini di Bangui e per i bambini presenti sempre delle zone terremotate del Centro Italia. (Aggiornamento di Fabio Morasca)

LA VISITA A NORCIA DI CLAUDIO BAGLIONI

Claudio Baglioni ha comunque origini umbre ed ha dimostrato grande vicinanza alla terra colpita dal terremoto, oltre alla donazione relativa all’incasso del concerto in Vaticano del dicembre scorso. Un anno fa, il 3 febbraio, il cantautore fece visita a Norcia in compagnia di Monsignor Nunzio Galantino, Segretario Generale della Conferenza Episcopale Italiana. Queste le dichiarazioni di Baglioni sulla visita a  Norcia: “L’Umbria è la terra dei miei genitori. Le mie radici, dunque, affondano qui. E Castelluccio e la sua piana sono due tra gli angoli del nostro Paese ai quali sono più legato in assoluto. Da qui, infatti, sono partiti raduni, concerti e alcuni tra i miei progetti artistici più importanti: da “Fratello Sole e sorella Luna” – una delle mie primissime incisioni: ’72 per il film di Zeffirelli – all’avventura di “Capitani Coraggiosi” che ha preso le mosse proprio da Castelluccio nell’estate 2015.” (agg. di Fabio Belli)

IL CACHET DI SANREMO A NORCIA? FAKE NEWS

Il gesto di Claudio Baglioni per Norcia è stato sicuramente encomiabile, con il cantautore e recente direttore artistico del Festival di Sanremo che ha donato 700mila euro, l’incasso del concerto in Vaticano organizzato proprio per questa finalità. La notizia di questa donazione ha generato però una fake news, ovvero che questi 700mila euro fossero quelli relativi al cachet per l’organizzazione e la conduzione del Festival della Canzone Italiana. Una notizia che ha iniziato a rimbalzare sul web e che molti siti d’informazione, anche autorevoli, hanno riciclato non rendendosi conto che la donazione fosse relativa al concerto sopra citato, tenutosi come detto nel dicembre scorso. Questa la nota ufficiale diffusa dallo stesso Baglioni: “In relazione a quanto riportato da alcuni organi di informazione, con riferimento alla donazione di 700mila euro da parte di Claudio Baglioni alla popolazione delle zone terremotate del Centro Italia, si precisa che tale donazione è stata effettuata grazie al concerto-evento Avrai, tenutosi a dicembre 2016 presso l’Aula Paolo VI in Vaticano, e avvenuta nel 2017.” (agg. di Fabio Belli)

PROMESSA D’AMORE PER NORCIA MANTENUTA

Non si parla di Claudio Baglioni solo per il Festival di Sanremo 2018, ma c’è un’altra notizia che si prende le prime pagine nella giornata di oggi. Il cantautore infatti ha donato ben 700mila euro ai terremotati del centro Italia, precisamente quelli colpiti dal forte sisma ad ottobre a Norcia. Claudio Baglioni ha infatti devoluto gran parte degli incassi del concerto che si è tenuto nel dicembre scorso a Città del Vaticano. Un gesto legato anche alle sue origini visto che i suoi genitori erano proprio di quelle parti. In una visita a Norcia è stato lo stesso Claudio Baglioni a organizzare un concerto lampo per le persone che erano presenti quando è arrivato. A partecipare a questa mossa di solidarietà si sono uniti anche i bambini africani del Bangui. Claudio Baglioni ha sottolineato: “Sono qui per fare in modo che le parole non si disperdano nell’aria, ma diventino pietra per aiutare a ricostruire ciò che la natura violenta ha distrutto”.

UN FESTIVAL DI SANREMO DA MATTATORE

Claudio Baglioni ha vissuto un Festival di Sanremo 2018 assolutamente da protagonista. Partito col ruolo di direttore artistico è stato un vero e proprio showman, dimostrando di avere grandissimo coraggio a reinventarsi anche in altri panni diversi da quelli soliti in cui siamo abituati a vederlo. E’ riuscito a convincere tutti e ha fatto emozionare con tantissimi dei suoi brani storici cantati sul palcoscenico del Teatro Ariston. Per molti questo è stato addirittura il Festival di Sanremo più bello di sempre anche grazie alla voglia di esprimersi con intelligenza e cercando di valorizzare gli artisti presenti sul palcoscenico. Non sono bastate nemmeno le polemiche per il presunto plagio della coppia Ermal Meta-Fabrizio Moro che non solo sono stati giustamente scagionati, ma che poi hanno addirittura vinto la kermesse della musica italiana. E da questa esperienza non è detto che non possa nascere un bis, perché c’è chi già pensa a Claudio Baglioni per il Festival di Sanremo del 2019.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori