#Cartabianca/ Anticipazioni 13 febbraio: Silvio Berlusconi ospite di Bianca Berlinguer

- Stella Dibenedetto

#Cartabianca, anticipazioni e ospiti 13 febbraio: Bianca Berlinguer torna in onda in prima serata con Silvio Berlusconi protagonista del nuovo appuntamento.

raitre2017logogiusto
#Cartabianca su Raitre

Nuovo appuntamento con #Cartabianca, il programma di approfondimento politico di Raitre. Oggi, martedì 13 febbraio, alle 21.15 su Raitre, Bianca Berlunguer torna in onda con un appuntamento imperdibile. A poche settimane dalle elezioni politiche del marzo, infatti, nello studio di #Cartabianca ci sarà Silvio Berlusconi, leader del centro-destra dopo l’accordo siglato con Matteo Salvini e Giorgia Meloni. Dopo essere stato ospite di numerosi programmi sia sulle reti Mediaset che su La7, Silvio Berlusconi è pronto a presentare il programma del centro-destra nel programma di Bianca Berlinguer. Finora, il programma politico di Raitre non è ancora riuscito a fare breccia sul pubblico. Gli ascolti, infatti, sono lontanissimi da quelli che portava a casa Giovanni Floris con Ballarò. Ogni settimana, infatti, #Cartabianca incolla davanti ai teleschermi di Raitre circa un milione di telespettatori. La presenza di Silvio Berlusconi aiuterà Bianca Berlinguer a raggiungere un risultato più soddisfacente?

#CARTABIANCA, ANTICIPAZIONI: IL PROGRAMMA DI SILVIO BERLUSCONI

Al centro del programma del centro-destra per le elezioni politiche del 4 marzo c’è la flat tax che, come ha svelato Silvio Berlusconi ai microfoni di Radio Lombardia, ha dichiarato che sarà applicata entro l’estate qualora dovesse andare al Governo: “Entro l’estate approveremo la flat tax, il reddito di dignità, l’aumento delle pensioni a mille euro e la pensione per le mamme, la totale detassazione e decontribuzione per 6 anni per le aziende che assumono giovani disoccupati”. Altri importanti saranno il lavoro e l’immigrazione che colpiscono le persone più deboli ed è a loro che il centro destra vuole pensare. In base ai fatti di cronaca degli ultimi mesi, poi, non si può non parlare di sicurezza: “Garantiremo la sicurezza – ha detto Berlusconi a Radio Lombardia -, rimettendo le persone delle forze dell’ordine anche nelle zone piu’ difficili. Mettendo tutti i militari nelle strade, nessuno deve rimanere in caserma, ad affiancare il lavoro preziosissimo delle forze dell’ordine”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori