LA CORRISPONDENZA/ Su Rai Movie il film diretto da Giuseppe Tornatore (oggi, 13 febbraio 2018)

- Cinzia Costa

La corrispondenza, il film in onda su Rai Movie oggi, martedì 13 febbraio 2018. Nel cast: Jeremy Irons, Olga Kurylenko, alla regia Giuseppe Tornatore. La trama del film nel dettaglio.

la_corrispondenza_film
il film drammatico in prima serata su Rai Movie

ALLA REGIA GIUSEPPE TORNATORE

La corrispondenza, il film in onda su Rai Movie oggi, martedì 13 febbraio 2018 alle ore 21.10. La pellicola, è un lavoro cinematografico scritto e diretto nel 2016 dal regista siciliano Giuseppe Tornatore. La storia, di genere drammatica e sentimentale, vede protagonisti l’attore britannico Jeremy Irons e l’ucraina Olga Kurylenko. Autore delle musiche è Ennio Morricone, che per questa colonna sonora è stato candidato nel 2016 al premio “David di Donatello”. Il noto compositore ha firmato la colonna sonora di molti film indimenticabili di Giuseppe Tornatore tra cui “Nuovo Cinema Paradiso”, “Stanno tutti bene” e “La leggenda del pianista sull’oceano” aggiudicandosi il Nastro d’Argento, il David di Donatello e il Golden Globe. Ma vediamo adesso la trama del film nel dettaglio.

LA CORRISPONDENZA, LA TRAMA DEL FILM DRAMMATICO

Amy Ryan (Olga Kurylenko) frequenta la facoltà di astrofisica ma dedica molto tempo al suo lavoro di stuntwoman, una professione che le piace e per la quale è molto portata. In amore le cose non vanno molto bene, la sua relazione con il professor Edward Phoerum (Jeremy Irons) è abbastanza complicata. La difficoltà del rapporto non è dovuta all’età ma nasce dai numerosi impegni di Edward, quindi i due non riescono a vedersi quanto vorrebbero. Tra il lavoro all’università, le conferenze e tutti gli altri impegni del professore, la relazione si riduce a semplici messaggi telefonici e a brevi video-chiamate. Negli ultimi tempi i due si sono visti addirittura ogni sei mesi, il loro incontro avveniva a Edimburgo, la splendida cittadina della Scozia dove Phoerum possiede una villetta. Amy ed Ed stabiliscono di trascorrere qualche giorno insieme, l’appuntamento è nella sala conferenza di un ateneo poco distante, dove lui deve partecipare ad un convegno. All’ultimo momento Amy trova sul computer una mail con la quale le viene riferito che il professore non potrà incontrarla e che quindi l’appuntameno deve essere considerato nullo. La ragazza resta abbastanza perplessa, le modalità con cui le è stato comunicato che non avrebbe potuto vedere Edward sono a dir poco allarmanti. Comincia a sospettare che ci sia qualcosa di poco chiaro quindi decide di recarsi lo stesso sul luogo dell’appuntamento. Quello che scoprirà sarà una verità scioccante, Edward è morto ormai da qualche mese in seguito ad una grave malattia. La notizia è incredibile e difficile da credere, infatti Amy continua a ricevere messaggi e mail da parte del suo professore. La ragazza non rinuncia a capire come sono andate veramente le cose e alla fine tutto troverà le spiegazioni che stava cercando, consapevole che non gli restava molto tempo da vivere Edward aveva registrato una serie di video messaggi e aveva scritto decine di mail per Amy, era il solo modo di restare accanto alla ragazza che aveva così tanto amato. Dopo i primi momenti di dolore e di disperazione, Amy ricomincia a vivere la sua vita di sempre continuando a credere in quella relazione, pur sapendo che il suo uomo non c’era più. Quella di Amy è una condizione surreale e dura da affrontare, forse quella di Ed è stata una prova d’amore ma il comportamento del professore potrebbe anche dimostrare che il suo era un sentimento morboso che gli impediva di accettare il distacco dalla sua donna.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori