U.S. Marshals – Caccia senza tregua/ Su Rete 4 il film con T.L.Jones: info streaming (oggi, 13 febbraio 2018)

- Cinzia Costa

U.S. Marshals – Caccia senza tregua, il film in onda su Rete 4 oggi, martedì 13 febbraio 2018. Nel cast: Tommy Lee Jones e Wesley Snipes, alla regia Stuart Baird. Il dettaglio della trama.

us_marshals_caccia_senza_tregua_film
Il film in prima serata su Iris

“U.S. Marshals – Caccia senza tregua” è il secondo e ultimo film, dopo “Il fuggitivo” del 1993, in cui compare l’agente Samuel “Sam” Gerard. Oltre a Gerard ritroviamo anche gli altri membri della sua squadra apparsi sempre ne “Il fuggitivo”. Ma il film del 1998 non ha convinto la critica, come il primo: “Concitato, spettacolare e arruffatissimo rifacimento del ‘Fuggitivo’, che non ha la tensione dell’ottimo poliziesco con Harrison Ford, ma in compenso ne aggroviglia in maniera insensata la trama. Tanto che la domanda mormorata dalla bella Irène Jacob: ‘Ma si può sapere che succede?’ esce spontanea anche dalla bocca dello spettatore più paziente. Il nero dal naso ricagnato Wesley Snipes è tutto fuorché simpatico e il superduro Tommy Lee Jones è solo una spalla. Vi bastino, dunque, le svariate catastrofi con tante grazie agli stupefacenti stuntmen”, ha scritto Massimo Bertarelli su Il giornale. Il film “U.S. Marshals – Caccia senza tregua”, clicca qui per vedere il trailer, andrà in onda su Rete 4 partire dalle 21.15 ma sarà possibile vederlo anche in streaming grazie al portale di Mediaset, sui propri dispositivi mobile cliccando qui.

TOMMY LEE JONES NEL CAST

Il film U.S. Marshals – Caccia senza tregua va in onda su Rete 4 oggi, martedì 13 febbraio 2018, alle ore 21.15. Una pellicola d’avventura che è stata diretta nel 1998 dal regista Stuart Baird, in realtà personaggio eclettico nel mondo del cinema nel quale ha lavorato come editor per ‘Gorila nella nebbia’, montatore per ‘Superman’, film epocale per il quale ha anche vinto il prestigioso Oscar, produttore esecutivo nel 2001 per la pellicola ‘Lara Croft: Tomb Raider’, film immortalato dalla bella Angelina Jolie, regista anche di ‘Star Trek: La Nemesi’ del 2002, il suo terzo, e per ora, ultimo film dietro le cineprese. Un personaggio davvero eclettico e ciò si manifesta nella sua propensione alla non staticità anche dietro la cinepresa. Nel cast di ‘U.S. Marshals – Caccia Senza Tregua‘ la produzione ha voluto il ‘veterano’ dell’action movie americano Tommy Lee Jones, volto convincente, tipicamente adatto a ruoli che rappresentino un’America giusta che sa tutelare i propri figli, un attore politicamente corretto, comunque di ottima caratura nella recitazione anche se poche volte ha ottenuto i frutti di una semina composta da numerosi film. Ma ecco nel dettaglio la trama del film.

U.S. MARSHALS – CACCIA SENZA TREGUA, LA TRAMA DEL FILM

Lo speciale corpo dell’FBI U.S. Marshals, viene incaricato di ritrovare un pericoloso assassino. La squadra è diretta dal caparbio Marshal Samuel “Sam” Gerard (Tommy Lee Jones), al quale viene affiancato l’agente federale John Royce (Robert Downey Jr.), agente non amato da Gerard, più che altro perché non lo conosce a fondo se non per alcuni sentito dire che ne hanno generato la fama di testardo e alle volte egocentrico poliziotto. L’incarico è quello di catturare il pericoloso Mark Roberts e le indagini sin da subito mettono di fronte i ‘Marshals’ all’evidenza di trovarsi a ricercare un agente addestrato come loro, un ex agente CIA, soldato del corpo dei Marine dell’esercito degli Stati Uniti, il cui vero nome è Mark J. Sheridan. Un elemento pericoloso che necessita di una squadra pronta a tutto. La caccia è senza fiato, i Marshals catturano, ferendolo, Sheridan, ma Samuel Gerard capisce che lo stesso ex marine è al centro di un gioco in cui in realtà il vero criminale è proprio l’agente Royce, motivo per il quale tutta la squadra dovrà ri-tarare le proprie azioni di ricerca. Il tasso di suspense aumenta con l’avvicinarsi dell’epilogo, solo uno scontro finale, una sorta di duello proprio tra Gerard e Royce, ripristinerà la giustizia ridando la dignità derubata dall’agente corrotto a Sheridan, il quale tornerà cittadino libero ma solo dopo diverse traversie.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori