Sabrina Scampini, “avevo un tumore”/ Video, dai social arrivano le scuse: “Grazie per averne parlato”

- Silvana Palazzo

Sabrina Scampini aveva il tumore: “Come Nadia Toffa ho finito la radioterapia: ecco perchè ho i capelli corti”. Il racconto della giornalista a Quarto Grado: video. Le ultime notizie

sabrina_scampini_twitter
Sabrina Scampini aveva il cancro (Foto: da Twitter)

Anche Sabrina Scampini fa parte dell’esercito delle guerriere, insieme a Nadia Toffa e Daria Bignardi. Nella puntata di ieri di Quarto Grado ha rivelato di aver avuto un cancro. Inoltre, ha parlato del cambio di look, a partire dai capelli corti, di cui si è fatto un gran parlare. Sui social infatti la giornalista è stata spesso vittima di duri attacchi, per i quali non serba rancore, consapevole che gli utenti non erano a conoscenza della battaglia che stava combattendo. Qualcuno però ha avuto la maturità di chiedere scusa lì dove aveva pubblicato le sue critiche. “In due occasioni mi permisi (ignara) di scrivere circa il colorito pallido e il nuovo taglio corto. Ti chiedo scusa. Sono mortificata. @SabrinaScampini grazie per aver condiviso questa intima nonché difficile esperienza. Ti auguro ogni bene”, ha scritto una utente. Giorgia Benusiglio, testimonial antidroga, ha scritto: “Anche a me la prevenzione ha salvato la vita… ti ringrazio di averne parlato, perché spesso sottovalutiamo la sua importanza: può fare la differenza tra vivere o morire. Perché tutte meritano di essere delle guerriere vincenti! Un abbraccio sincero”. (agg. di Silvana Palazzo)

GIANLUIGI NUZZI: “VIENE DA MANDARE TUTTO ALL’ARIA…”

Il fisico sempre più magro e i capelli cortissimi, da qui i sospetti che qualcosa non andasse bene nella vita di Sabrina Scampini. E infatti ieri sera a Quarto Grado la giornalista ha rotto il silenzio rivelando di aver combattuto contro un tumore. Nonostante abbia vissuto un anno molto difficile, non ha perso il sorriso e la voglia di sorridere, ma sa anche perdonare chi ha ironizzato su di lei, ignorando cosa stesse passando. Importante anche il suo appello alla prevenzione: “Non mi sono mai sentita malata, ma una guerriera. Molte non sono fortunate, altre non ce la fanno… Tante donne ci seguono, consiglio di sottoporsi agli esami di controllo. La prevenzione è fondamentale”. Un momento emozionante, a cui ha contribuito anche Gianluigi Nuzzi, visibilmente commosso: “Verrebbe di mandare tutto all’aria, ma ci sta insegnando che bisogna guardare negli occhi i problemi e andare avanti. E lo facciamo con un nodo alla gola”. Poi su Twitter ha scritto: “Sabrina, Grande guerriera siamo con te contro questo male bastardo”. (agg. di Silvana Palazzo)

“CAPELLI? LI HO PROTETTI CON UNA CUFFIA IPOTERMICA”

Sabrina Scampini ha voluto dare delle risposte ieri a Quarto Grado. Tanti telespettatori hanno notato qualcosa di diverso in lei, qualcosa che non andava, e hanno temuto per la sua salute. Per questo ha deciso di confessare di aver lottato contro il cancro, proprio come ha fatto Nadia Toffa. Ma la giornalista non si è fermata qui, perché ha parlato anche della sua scelta di non portare una parrucca. “Mi hanno chiesto in molti se avessi avuto problemi di salute perché ho avuto per mesi una coda, una bella coda che poi nel tempo è diventata sempre più spennacchiata. Sui social mi hanno un po’ presa in giro, ma devo dire che non ci sono rimasta male perché è impossibile immaginare che cosa stessi passando”, ha raccontato Sabrina Scampini a Rete 4. Ha preferito rinunciare alla coda anziché portare una parrucca: “Questi sono capelli miei, li ho tagliati quando sono ricresciuti perché ho avuto la possibilità di indossare una cuffia ipotermica, che è uno strumento ancora sperimentale che non va bene per alcuni tipi di tumore ma per molti sì, e che spero possa essere inserita presto in tutti i reparti oncologici perché la questione dei capelli è importantissima: non è estetica, è una questione di dignità, di privacy”. (agg. di Silvana Palazzo)

“PER FORTUNA L’HO SCOPERTO IN TEMPO…”

Ha emozionato il racconto di Sabrina Scampini, la conduttrice che ieri a Quarto Grado ha ammesso di aver sconfitto un cancro. La mente è andata subito a Nadia Toffa, la giornalista de Le Iene Show che ha deciso di raccontare in diretta il suo dramma personale. E proprio alla Toffa si è riferita la Scampini, ammettendo di sentirsi perfettamente descritta dalle parole usate dalla collega per esprimere la sua condizione:”E’ vero che ti senti una guerriera, e ogni volta che entri in un reparto di oncologia tu hai intorno a te tante guerriere. Molte sono meno fortunate, molte devono combattere per anni, alcune non ce la fanno. Io ce l’ho fatta perché l’ho scoperto in tempo, e non sarebbe successo se non avessi fatto gli esami di routine. Fate prevenzione, anche se non avete casi in famiglia. E’ la cosa più importante”. (agg. di Dario D’Angelo)

SABRINA SCAMPINI, QUALCUNO LA PRENDEVA IN GIRO

Guerriere, questo il titolo della serata e della puntata di Quarto Grado di ieri sulla scia delle confessioni di Nadia Toffa a Le Iene Show domenica scorsa. Anche Sabrina Scampini ammette di essere stata malata, di aver scoperto di avere il cancro un anno fa e di aver combattuto tra chemio e radio terapia e, due settimane fa, di aver chiuso questo ciclo della sua vita. Un traguardo – dice la giornalista – per chi ha subito terapie e cure così invasive come quelle che spettano a chi ha il cancro ma le sue parole sono pacate e serene e vanno soprattutto a chi in questi mesi le è stata vicina accorgendosi addirittura che qualcosa era cambiato nella sua vita. Parole di “compassion” anche per tutti coloro che si sono presi gioco di lei sui social per via della sua nuova acconciatura. La giornalista ammette di non aver mai portato la parrucca e di mostrare i suoi capelli così come sono adesso. La Scampini quasi scusa chi si è preso gioco di lei dicendo che era difficile poter capire quello che stava accadendo nella sua vita. Sarà una lezione che il popolo dei social imparerà adesso? Clicca qui il video del momento di ieri sera a Quarto Grado. (Hedda Hopper)

LE PAROLE DI NADIA TOFFA LE HANNO DATO CORAGGIO

Sabrina Scampini come Nadia Toffa: anche lei ha avuto il cancro. Lo ha rivelato la giornalista a “Quarto Grado” commentando l’uscita allo scoperto della collega dopo il ritorno a Le Iene. Il coraggio di Nadia l’ha spinta a fare lo stesso nella puntata di oggi, cominciata peraltro con un omaggio alla Iena. “Mi ha colpita, avrei voluto abbracciarla, anche se non la conosco personalmente. Ma so cosa ha vissuto. E allora ne voglio parlare qui, perché siete la mia famiglia”, comincia così il racconto di Sabrina Scampini, che si mostra nello studio con un taglio di capelli molto corto. “Tanti telespettatori mi hanno chiesto se avessi problemi di salute”, da qui la decisione di raccontare la battaglia degli ultimi mesi. “Un anno fa ho scoperto di avere un tumore. Mi sono operata, nei mesi successivi ho fatto cicli di chemioterapia e radioterapia. Due settimane fa ho terminato”, ha annunciato Sabrina Scampini ai microfoni di Rete 4.

SABRINA SCAMPINI AVEVA IL CANCRO: IL RACCONTO A QUARTO GRADO

Sabrina Scampini condivide il messaggio di Nadia Toffa, ma con la collega ha in comune anche il coraggio di raccontare la sua storia, anzi la sua battaglia. “Sono guarita, quindi mi sento di dirlo. Sui social mi hanno presa un po’ in giro, ma non me la sono presa, perché non potevano immaginare cosa stessi passando”, ha dichiarato la giornalista a Quarto Grado. Mostra i suoi capelli, sistemati con un taglio corto, e spiega che non è un aspetto futile di questa vicenda: “È una questione importante, non estetica, ma di dignità”. Il tema della serata è sulle “guerriere” e anche Sabrina Scampini può ritenersi tale. “Non mi sono mai sentita malata, ma una guerriera. Molte non sono fortunate, altre non ce la fanno… Tante donne ci seguono, quindi dico loro di sottoporsi agli esami di controllo. La prevenzione è fondamentale”. Poi il ringraziamento a Quarto Grado: “Non mi hanno mai fatto sentire malata. Spero di cuore che questo messaggio possa servire a chi non sta bene”. Scosso Gianluigi Nuzzi commenta: “Verrebbe di mandare tutto all’aria, ma ci sta insegnando che bisogna guardare negli occhi i problemi e andare avanti. E lo facciamo con un nodo alla gola…”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori