MIRCA VIOLA/ Il messaggio del figlio, Nicolas Gallo: “Sei la mamma più bella d’Italia” (Domenica In)

- Morgan K. Barraco

Mirca Viola: la bellissima donna è rimasta nella storia per essere stata squalificata da Miss Italia 1987 perché sposata e con un figlio torna ospite negli studi di Rai 1 (Domenica In)

emirca_viola
Mirca Viola, Domenica In

Nella puntata odierna di Domenica In si è discusso di maternità e lavoro con Mirca Viola, la Miss Italia squalificata nel 1987 perché già sposata e con un figlio. L’ex reginetta di bellezza ha ammesso ai microfoni del noto contenitore domenicale di Rai Uno di aver fatto di tutto per tenere nascosta la sua maternità, ma di averlo fatto semplicemente per sentirsi come tutte le altre ragazze che quel momento gareggiavano al suo fianco. Dopo aver ripercorso la sua emozionante incoronazione a Miss Italia e le sue prime interviste attraverso i filmati originali, Mirca Viola ha ricevuto il messaggio di suo figlio, Nicholas Gallo, determinato a ringraziarla in maniera plateale: “Sei la mamma più bella d’Italia (…) nonostante i bisticci ti voglio tanto bene”. Immediata la reazione dell’ex reginetta di bellezza, che visibilmente commossa dal messaggio inatteso di suo figlio ha ammesso: “È un regalo meraviglio, non me l’aspettavo”. (Agg. di Fabiola Iuliano)

LA MISS SQUALIFICATA NEL 1987 PERCHÈ SPOSATA E CON UN FIGLIO

Mirca Viola, ospite di Domenica In, è rimasta nella storia di Miss Italia per via della sua squalifica, avvenuta nell’87 e dovuta al regolamento severo della kermesse di bellezza. L’attuale attrice è stata infatti costretta a lasciare il titolo subito dopo la propria vittoria, per via di una clausola che prevedeva l’esclusione delle concorrenti già madri e sposate. All’epoca 19enne, Mirca ha dovuto favorire così indirettamente la vittoria di Michela Rocco, la seconda arrivata alla finale e originaria di Torrepadula. Quando le è accaduto è ritornato inoltre al centro dell’attenzione mediatica per via della presenza di un’altra neomamma nella passerella più ambita d’Italia, ovvero Alessia Spagnulo, che è riuscita a partecipare alla selezione portando con sé la figlia di appena sei mesi. Un episodio impensabile negli anni in cui la Viola ha dovuto infrangere i propri sogni di modella e di cui parlerà all’interno della puntata di Domenica In di oggi, 18 febbraio 2018.

Oggi madre di Nicholas e Angelica, i figli nati grazie all’unione con l’ex marito e produttore Enzo Gallo, la Viola è molto distante da quel mondo che le è stato precluso. Anzi, quanto ha vissuto le ha permesso di spaziare nel mondo dello spettacolo grazie a ruoli in programmi tv come Di che vizio sei? ed a fiction come Centovetrine. Una carriera che alla fine le permette, sette anni fa, di debuttare alla regia grazie a L’amore fa male, con protagonisti Stefano Dionisi, Nicole Grimaudo e Stefania Rocca.

MIRCA VIOLA, LA VITA E LA CARRIERA

Mirca Viola nasce a Forlì nell’aprile del 1968 e ad appena 19 anni tenta la fortuna di Miss Italia, riuscendo a conquistare il titolo. Le viene revocato subito dopo a causa del suo matrimonio con Enzo Gallo ed al fatto che è già mamma di Nicolas. Mirca non rinuncia tuttavia al sogno di entrare nello spettacolo e dopo aver dato alla luce Angelica, nata nel ’90, partecipa a diversi fotoromanzi e programmi televisivi. Il suo debutto sul piccolo schermo avviene cinque anni più tardi, quando è fra i protagonisti del film Banditi, diretto da Stefano Mignucci.

Si affianca nel ’97 a Giancarlo Giannini per il film di Tonino Valerii dal titolo Una vacanza all’inferno, ma continua a posare come modella, riuscendo a prestare il volto per la campagna di un noto brand del mondo della cosmesi. Emilio Fede le affida poi la rubrica dedicata allo spettacolo del tg4, Sipario, a cui unisce il lavoro nel cast di Cattive inclinazioni, il film diretto nel 2003 da Pierfrancesco Campanella. Presta inoltre il volto ad Asia Ricci per due anni nella fortunata fiction CentoVetrine, per poi partecipare a due episodi della serie Tv Fuoriclasse nel 2011. Dopo aver debuttato come regista, gira il suo secondo film tre anni dopo, Cam Girl, una pellicola drammatica che vede come protagoniste Antonia Liskova e Alessia Piovan.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori