NATALIE WOOD È STATA UCCISA?/ Robert Wagner sospettato di omicidio: aveva scoperto il tradimento della moglie?

- Annalisa Dorigo

Natalie Wood è stata uccisa? A distanza di 37 anni dalla sua morte, il sospetto ricade ancora sul marito Robert Wagner, che era insieme a lei nel giorno in cui è scomparsa.

natalie_wood_instagram
Natalie Wood

La morte di Natalie Wood, avvenuta 37 anni fa, è sempre stata oggetto di congetture e ipotesi più o meno azzardate. Il marito Robert Wagner era finito anche in passato nella lista dei principali sospettati a causa di alcune voci riguardanti un possibile tradimento della moglie. Si vociferafa già a suo tempo che la Wood avesse una relazione clandestina con Christopher Walken (a sua volta presente nella barca il giorno dell’incidente) e che tale scoperta avesse mandato su tutte le furie Wagner. Lui stesso, infatti, in un libro autobiografico pubblicato nel 2008 aveva confessato come i rapporto con la moglie non fossero ottimi in quegli ultimi giorni, tanto che la sera prima della sua sparizione erano stati protagonisti di una violentissima lite (durante la quale lui aveva persino rotto una bottiglia di vino sul tavolo). Resta da chiarire, quale fosse il motivo della presenza di Walken sulla barca il giorno dell’incidente: c’è forse stata una nuova lite? Per ora il diretto interessato non intende aggiungere altro, considerando il caso definitivamente chiuso.

La riapertura delle indagini

Natalie Wood morì il 29 novembre 1981 in circostanze misteriose: l’attrice, che allora aveva solo 43 anni, si trovava al largo dell’isola di Santa Catalina nel suo panfilo insieme al marito Robert Wagner, all’attore Christopher Walken e il capitano della barca Dennis Davern. Secondo quanto riportato dalle indagini di allora, si allontanò volontariamente dalla sua imbarcazione a bordo di un canotto e di lei non si persero le tracce fino al giorno successivo, quando il suo corpo senza vita fu ritrovato non lontano dallo stesso canotto. Le indagini portarono subito a dei velati sospetti sul marito Robert Wagner ma non ebbero nessun risultato degno di nota, motivo per cui tale decesso fu archiviato come incidente. Nel 2011 il caso fu riaperto e nel 2013 una nuova autopsia rivelò la presenza di lividi su braccia, collo e polsi. Tali nuovi elementi non bastarono per accusare formalmente qualcuno di omicidio e il caso rimase irrisolto anche se qualcosa potrebbe essere cambiato negli ultimi giorni.

Natalie Wood è stata uccisa?

John Corina, vice-sceriffo della contea di Los Angeles, ha rilasciato un’intervista alla trasmissione della CBS 24 Hours nella quale ha rivelato che le indagini sulla morte di Natalie Wood potrebbero presto giungere alla svolta: “Robert Wagner fu l’ultima persona ad essere con Natalie prima che scomparisse”, ha precisato Corina, dicendosi certo che l’uomo non abbia raccontato come si sono davvero svolte le cose in quel tragico giorno del 1981. Sembra infatti che la sua versione dei fatti sia cambiata nel corso degli anni e non combaci con quella degli altri testimoni presenti sul panfilo prima della sparizione della Wood. “Credo che abbia cambiato un po’ la sua storia e la sua versione non quadra”, ha aggiunto il vicesceriffo che ha voluto sottolineare come Robert Wagner (che oggi ha 87 anni) appaia poco collaborativo per chiarire la vicenda. Da quanto, infatti, il caso è stato riaperto nel 2011 ha sempre evitato di parlare con le forze dell’ordine, lasciando ancor più pensare a qualcosa di poco chiaro.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori