LEONARDO DE ANDREIS, SANREMO YOUNG/ Salvo grazie a Simona Ventura: “Sei l’unico ad avere la timbrica black”

- Emanuela Longo

Leonardo De Andreis, Sanremo Young: chi è il ragazzo disabile che ha commosso nella prima puntata. Generosità e sensibilità le sue carte vincenti, ecco le sue parole prima della serata.

leonardo_deandreis_sanremo_young
Leonardo De Andreis

“Hai una timbrica black, non è facile averla. Tu sei l’unico ad averla a Sanremo Young e io ti salvo”. È con queste parole che Simona Ventura, dopo aver valutato attentamente le quattro esibizioni della serata a rischio eliminazione, ha deciso di salvare Leonardo De Andreis, che questa sera si è esibito su un brano non adatto alle sue corde che forse gli è valso gli ultimi posti della classifica. Leonardo, infatti, con il verdetto conclusivo è finito nella decima posizione della graduatoria provvisoria, da dove ha potuto scalare di una posizione grazie al voto dei suoi compagni di avventura. Tuttavia, il giudizio che l’ha visto volare alla nona posizione non è bastato a portarlo al di fuori dall’area a rischio e così si è ritrovato a un passo dall’eliminazione assieme ad Eleonora Pieri, Matteo Markus Bok e Zaira. A salvare il concorrente, nelle fasi finali della puntata, è stato il parere favorevole di Simona Ventura, che ha premiato il suo talento soprattutto dopo aver valutato le sue precedenti esibizioni. (Agg. di Fabiola Iuliano)

IL SUCCESSO DELLA PRIMA PUNTATA

Leonardo De Andreis è uno dei concorrenti di Sanremo Young, il teen talent che torna stasera su Raiuno con la seconda puntata. Nel primo appuntamento, il giovane ha presentato al pubblico dell’Ariston una inedita versione di Pregherò con la quale è riuscito a commuovere ed al tempo stesso a conquistare il pubblico in studio e da casa. La sua disabilità è stata così oscurata dalla sua enorme voglia di vivere che Leonardo ha portato sul palcoscenico, insieme alla sua sensibilità notata soprattutto dai giurati a partire dall’ospite d’eccezione della prima serata, Paolo Bonolis, che si è unito al momento successivo all’esibizione, emozionandosi doppiamente poiché il ragazzo aveva presentato proprio uno dei suoi brani preferiti. Il giovane è stato così tra i concorrenti che ha ottenuto il punteggio più alto nella prima puntata, in vista del secondo appuntamento nel quale potrà nuovamente dimostrare il suo straordinario talento contribuendo ancora una volta a colpire con la sua voce ma anche con la sua spiccata personalità. I commenti dei telespettatori in seguito alla sua prima performance sono stati tutti positivi, dunque non dovrebbe affatto sorprendere vederlo nella rosa dei finalisti in vista della puntata del 16 marzo prossimo. “Io sono carico, emozionato, felice e con la giusta ansia per questa serata importante. Canterò per ognuno di voi, pensando che l’unico modo che ho per dimostrarvi il mio affetto sarà quello di regalarvi la stessa emozione che voi avete dato a me in questi giorni con tutti i vostri messaggi e il vostro sostegno”, ha scritto sulla sua pagina Facebook nelle passate ore, in vista della seconda puntata di Sanremo Young.

LEONARDO DE ANDREIS: ECCO CHI È

Leonardo De Andreis ha 17 anni ed è nato a Pomezia, in provincia di Roma. Il suo è senza ombra di dubbi uno dei maggiori talenti presenti sul palcoscenico di Sanremo Young. “A 8 anni ho visto Michael Jackson e ho pensato che avrei voluto essere come lui”, ha rivelato nella sua presentazione che ha anticipato la prima esibizione della passata settimana, con la quale è riuscito a commuovere e convincere giudici e pubblico da casa. “Cantare è la mia vita”, ha aggiunto e lo ha perfettamente dimostrato sul palcoscenico dell’Ariston, al fianco di Antonella Clerici prima di cimentarsi nella sua performance canora. Considerato un maniaco del look, ha ironizzato sull’argomento proprio con la padrona di casa del programma prima di far ascoltare la sua voce. Talento e simpatia, oltre che un’estrema sensibilità che hanno contraddistinto sin dalla prima puntata il giovane Leonardo. Oltre alla musica, il ragazzo frequenta il quarto anno dell’Istituto Tecnico per il Turismo e sin dall’età di 3 anni ascolta musica classica prima di restare folgorato letteralmente dal Re del Pop Michael Jackson. Leonardo si ritiene molto generoso e ama rendersi utile, per questo crede che aiutare chi ha bisogno sia la cosa più importante.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori