IL DESTINO DI UN GUERRIERO – ALATRISTE/ Su Rete 4 il film con Viggo Mortensen (oggi, 27 febbraio 2018)

- Cinzia Costa

Il destino di un guerriero – Alatriste, il film in onda su Rete 4 oggi, martedì 27 febbraio 2018. Nel cast: Viggo Mortensen ed Elena Anaya, alla regia Agustín Díaz Yanes. Il dettaglio.

il_destino_di_un_guerriero_alatriste_film
Il film in seconda serata su Rete 4

NEL CAST VIGGO MORTENSON

Il film Il destino di un guerriero va in onda su Rete 4 oggi, martedì 27 febbraio 2018 alle ore 23,25. Una pellicola di genere storica e d’azione che è stata diretta nel 2006 da Agustín Díaz Yanes, regista spagnolo noto per aver diretto film come Nessuna notizia da Dio e Nessuno parlerà di noi. Nel cast di attori principali figurano Viggo Mortensen, Elena Anaya, Unax Ugalde, Ariadna Gil, Eduard Fernández e Enrico Lo Verso. La trama ha tratto spunto dai racconti incentrati sulla vita di Diego Alatriste, personaggio di fantasia nato dalla penna di Arturo Pérez-Reverte, famoso scrittore di origini spagnole. Le musiche del film sono state curate da Roque Banos, compositore spagnolo noto per essersi occupato della colonna sonora di Oxford Murders – Teorema di un delitto. ma vediamo insieme la trama del film nel dettaglio.

IL DESTINO DI UN GUERRIERO – ALATRISTE, LA TRAMA DEL FILM

Protagonista del film è il nobile condottiero Diego Alatriste, combattente al servizio di re spagnolo Filippo IV. Dopo essersi reso protagonista di gesta eroiche e combattimenti estenuanti, Alatriste decide di fare ritorno a casa per riabbracciare la donna di cui è innamorato da sempre. Colmo di dolore per la morte del suo amico Balcoa, Diego sarà chiamato ad assolvere ad importante missione, ovvero prestare protezione ad Inigo, figlio di Balbao. Nel frattempo Alatriste continuerà ad aiutare i più deboli proteggendoli dai soprusi dei più potenti. Inoltre dovrà fare i conti con la triste realtà che vede il suo amato re Filippo come un suo rivale in amore. In passato, infatti, il sovrano spagnolo aveva mostrato interesse verso la sua dolce Angelica.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori