Claudio Baglioni/ Il cantante sottolinea: non sono il conduttore. Poi su Antonio Ricci (Sanremo 2018)

- Morgan K. Barraco

Claudio Baglioni è il direttore artistico e conduttore del 68esimo Festival di Sanremo, che andrà in onda su Rai 1 da martedì 6 a sabato 10 febbraio 2018.

claudio_baglioni_lapresse_2017
Ultime Notizie, Claudio Baglioni condurrà Sanremo - La Presse

Claudio Baglioni è uno dei momenti più attesi del Festival di Sanremo 2018. Pronti via ha voluto sottolineare come non sia il conduttore della kermesse della musica italiana, ma il direttore artistico dell’evento. Ha poi iniziato un duetto insieme a Fiorello che lo provoca sul caso legato alle parole di Antonio Ricci. Quest’ultimo infatti aveva mandato diverse frecciatine proprio a Claudio Baglioni che ha deciso, con stile, di sorvolare quando proprio Fiorello gli sottolinea che la canzone in questione sarà la nuova sigla della prossima edizione di Striscia la Notizia. Staremo a vedere se proprio Antonio Ricci avrà voglia di rispondere a questa battuta di Fiorello, perché era stato proprio lui ad aprire la contesa. Claudio Baglioni però ha sembrato proprio di voler rimanere sulle sue, con la voglia di esprimere solo musica e arte senza andare a fare altra polemica. (agg. di Matteo Fantozzi)

SALE LA FEBBRE DI SANREMO

La febbre di Sanremo sale sempre di più e naturalmente non poteva non contagiare il direttore artistico e conduttore Claudio Baglioni. Mentre si moltiplicano le voci e le illazioni sulla scaletta e sulle performance, il cantautore romano ha pubblicato un post sul proprio account Facebook per ricordare come ormai manchino pochissime ore con tanto di foto in cui viene mostrato l’ingresso del suo camerino nel backstage del Teatro Ariston. Il post ha suscitato grande entusiasmo tra i fan che hanno pubblicato una serie di commenti del tipo: “Complimenti e in bocca al lupo per questo Sanremo all’insegna delle soddisfazioni professionali e personali! Mi emozionerò, non piangerò. Canterò, non urlerò. Applauderò, non fischierò! Che vinca il migliore. Sarò al tuo fianco a lottare, per fare sì che il sogno, diventi reale! Facci sognare mitico Claudio Baglioni”, “Tranquillo, Claudio. Quando salirai su quel palco, pensa che insieme ate ci siamo tutti noi che ti vogliamo un bene dell’anima da 50 anni…Non sei più da solo…e poi sanremo è come un matrimonio…come fai fai stanno tutti a criticà….Basta passarci sopra e pensare che fa tutto parte del gioco…un grande in bocca al lupo…e poi, come hai detto tu..Sanremo, non ti temo” e “Claudinoooooo mio siamo con te con tutto il cuore,le tue ragazze romane ti vogliono bene…spacca tutto,sei grande,ciò che tocchi diventa oro noi lo sappiamo. Sono emozionatissima, prima davanti la tv mi è scesa una lacrimuccia,sono orgogliosa di te”.

Claudio Baglioni punta tutto sulla musica

Il Festival di Sanremo 2018 segna il battesimo di Claudio Baglioni, scelto con un grande colpo di scena come Direttore artistico di quest’edizione. Il celebre cantautore romano ha approfittato dell’incarico che gli è stato assegnato per mescolare un po’ le carte dell’Ariston in tavola, fra la scelta di artisti innovativi e giovanissimi fino alla decisione di estendere l’ascolto delle canzoni fino alla fine della kermesse. L’eliminazione è stata infatti una delle tagliole storiche della manifestazione canora, ma per Claudio Baglioni è necessario innanzitutto dare voce alla musica. Anche per questo ha scelto non solo un cast importante di concorrenti, ma anche di ospiti. E forse è riuscito a centrare una delle imprese più ambite da tutti i timonieri: portare in Rai il colosso e amico Fiorello. Vent’anni di distanza dai palcoscenici dell’emittente nazionali sono stati annullati dall’affiatamento che ha unito i due fin dai tempi di Viva Radio2.

La conferma della sua presenza è stata data direttamente da Fiorello ed ha già fatto il giro del web: lo vedremo infatti in occasione della prima serata della manifestazione. Intanto, Baglioni si prepara al meglio per quella che sarà principalmente la sua vetrina, pronto a raccogliere il testimone che per tanti anni è stato in mano a Pippo Baudo ed altre eccellenze del piccolo schermo televisivo. Una canzone, l’incontro con i concorrenti e la stampa ed anche eventi mondani voluti personalmente. Nei giorni scorsi, il cantautore si è infatti esibito nel rione capitolino Pigna sulle note della sua hit Strada Facendo, al fianco di Amedei Grisi, che sta portando avanti la sua personale battaglia contro la Sla. Sanremo 2018 sarà per Baglioni anche il punto fermo della sua fiorente carriera: festeggerà infatti cinquant’anni di successi proprio sul palco dell’Ariston, prima di lanciare il suo tour Al centro. 

La carriera di Claudio Baglioni cantautore romano

Nato nel maggio del ’51 a Roma, Claudio Baglioni non ha bisogno di presentazioni. Fra i cantautori più apprezzati in Italia, è stato investito del ruolo di gran cerimoniere e Direttore artistico del Festival di Sanremo 2018. Come artista, Baglioni vive il suo primo incontro con l’Ariston nel ’72, quando il suo brano Questo piccolo grande amore riesce a spopolare fra pubblico e critica e rimane in cima alle classifiche italiane per quindici settimane di seguito. La canzone viene premiata alla kermesse come brano del secolo. Sarà tuttavia l’ultima volta in cui si troverà al centro dei riflettori della manifestazione, preferendo altri scenari e contesti musicali fino al 2014. Ritorna infatti come ospite, per poi preferire incontrare il pubblico grazie ai suoi tour e eventi solidali, come lo Human Right Now!, il tour organizzato da Amnesty International in cui si esibisce con artisti come Peter Gabriel e Tracy Chapman. Siamo alla fine degli anni ’80 ed a differenza della popolarità maturata fino a quel momento, il pubblico arrivà a contestare apertamente la performance di Baglioni, evento che verrà oscurato in seguito dal successo commerciale. Gli anni ’90 iniziano infatti per il cantautore con altri successi, collegati a brani come Oltre, Io sono qui e l’album Anime in gioco, per poi svettare nel Duemila con Crescendo e cercando, il suo nuovo disco, a cui seguono diverse raccolte come Buon viaggio della vita (2006).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori