Negramaro/ Video: Giuliano Sangiorgi e la dedica al padre morto con Claudio Baglioni in Poster (Sanremo 2018)

- Francesco Agostini

Video, i Negramaro ricordano quella famosa edizione del 2005 del Festival di Sanremo, quando furono eliminati nello stupore generale del pubblico e di Bonolis.

Giuliano_Sangiorgi_facebook
Giuliano Sangiorgi a Elisa, 20 anni in ogni istante

I Negramaro al Festival di Sanremo 2018 cantano un pezzo di Mentre tutto scorre, ma anche il loro nuovo successo La prima volta. Dopo un breve dialogo con Claudio Baglioni l’artista torna a cantare proprio insieme proprio con il direttore artistico. La canzone è Poster di Baglioni e Giuliano Sangiorgi svela come il padre quelle poche volte che cantava e suonava il pianoforte in casa lo faceva proprio con questa canzone. Il papà del leader dei Negramaro è scomparso purtroppo da diversi anni e Giuliano Sangiorgi non ha mai negato il grandissimo amore che prova nei suoi confronti. Esprime così la voglia di dedicare dal Teatro Ariston un piccolo passo di storia proprio a suo padre insieme al grande Claudio Baglioni. L’artista è visibilmente emozionato alla fine della canzone, ma riesce comunque a dare un nuovo contributo da grande professionista. (agg. di Matteo Fantozzi)

“LA MIA PRIMA VOLTA”

Giuliano Sangiorgi coi Negramaro si è preso una piccola rivincita al Festival di Sanremo 2018. Doveva aprire con la sua nuova canzone ”La prima volta’ che appartiene all’album Amore che torni, ma invece ha rilanciato un pezzo di ‘‘Mentre tutto scorre’‘. Non tutti ricorderanno che questo splendido brano è stato portato al Festival di Sanremo 2005 ed è stato eliminato praticamente subito, alla terza serata. Nonostante questo ha vinto il disco di platino per le oltre 40mila copie vendute. Un successo che non cambaciava con il flop a Sanremo, situazione che era toccata in precedenza ad artisti come Vasco Rossi e Zucchero. Il nuovo brano dei Negramaro è comunque davvero molto bello, con le tipiche sonorità del gruppo salentino che ha voglia di ripetersi e di continuare a viaggiare ad altissimo livello. Il pubblico apprezza e gli regala un grandissimo applauso a cui si unisce anche Claudio Baglioni. (agg. di Matteo Fantozzi)

L’ATTESA DIETRO LE QUINTE

I primi ospiti della terza serata del Festival di Sanremo 2018 saranno i Negramaro. Il gruppo non si è lasciato molto bene con la kermesse della musica italiana, ma sono pronti a vivere una serata emozionante slegata dal passato. Dietro le quinte c’è già grande emozione, lo ha mostrato il gruppo sulla sua pagina ufficiale di Instagram. Giuliano Sangiorgi tiene il giornale in mano che mostra proprio la loro presenza sul palco del Teatro Ariston. Nei commenti poi possiamo leggere: “Le luci si sono accese sul palcoscenico, dietro le quinte l’atmosfera è elettrica… Manca poco! #Sanremo2018 ci siamo, come #LaPrimaVolta”, clicca qui per la foto e per i commenti dei follower. Sicuramente anche per un gruppo famoso come quello dei Negramano tornare al Festival di Sanremo è una grandissima emozione, vedremo come si esibiranno. (agg. di Matteo Fantozzi)

“TORNIAMO SENZA RANCORE”

I Negramaro tornano sul ‘luogo del delitto’. Dodici anni dopo, quando tutto ebbe inizio a Sanremo su quel palco dell’Ariston che li vide giovanissimi affacciarsi finalmente alla grande musica. Il brano in question era Mentre tutto scorre e da lì in poi il falsetto di Giuliano Sangiorgi (per alcuni a dir poco insopportabile, per altri invece quasi una rivelazione divina) sarebbe entrato nelle case degli italiani con prepotenza e impeto. Eppure, in quella storica edizione che poi vide trionfare Francesco Renga (anch’egli quest’anno ospite al Festival di Sanremo) i Negramaro furono eliminati subito. Ecco il ricordo di Giuliano Sangiorgi su La Stampa: “Quel giorno lo ricordo benissimo come se fosse oggi. A presentare c’era Paolo Bonolis che, a un certo punto, rimane sbigottito per la notizia della nostra eliminazione. Era paonazzo e noi insieme a lui. Per Bonolis ‘Mentre tutto scorre’ era il brano più bello di quell’edizione… e invece eravamo già fuori.” In effetti, quella notizia fu davvero uno shock per il gruppo, che probabilmente già pregustava la vittoria in quel Festival di Sanremo del 2005.

NEGRAMARO: ‘NON ABBIAMO RANCORE’

La loro presenza come ospiti al Festival di Sanremo non è certo stata una scelta facile per i Negramaro, viste soprattutto le tanti opposizioni che i salentini hanno avuto. Molti fans sono intransigenti, e questo lo sappiamo: non perdonano nulla ai loro beniamini e Sanremo è da sempre uno snodo polemico profondo. Ma i Negramaro sono andati per la loro strada e hanno deciso di esserci come ospiti, per la gioia del pubblico, di Baglioni, della Hunziker e anche di Favino. Racconta Giuliano Sangiorgi: “Molti fans ci hanno criticato perché siamo tornati a Sanremo ma per noi non c’è alcun rancore né astio. Anzi, questo è un po’ come chiudere il cerchio, da qui potremo ripartire con una nuova fase della carriera.” Continua il leader dei Negramaro: “Ricordo quell’edizione del 2005 con immenso piacere, noi eravamo i classici terroni della situazione, eravamo molto giovani… ci siamo divertiti un sacco quell’anno.” Da quel lontano 2005 ne hanno fatta di strada i Negramaro e il fatto che tornino come ospiti la dice assai lunga su di loro: sono diventati un punto di riferimento per la nostra musica, che piaccia oppure no. I Negramaro ci sono e non sono davvero più i terroni di una volta.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori