MIRCA ROSCIANI/ La direttrice d’orchestra attenta alla tecnica (Giuria degli esperti Sanremo 2018)

- La Redazione

La pianista e direttrice d’orchestra Mirca Rosciani sarà nella Giuria degli esperti che voterà per decretare il vincitore tra le Nuove Proposte e tra i Big a Sanremo 2018.

mirca_rosciani_facebook_2018
Mirca Rosciani (Facebook)

Da giorni è nota la composizione della Giuria degli Esperti della 68esima edizione del Festival di Sanremo. Costituita da ben otto personaggi appartenenti al mondo della musica e dello spettacolo del nostro Paese. La giuria influirà per il 20% sulla decisione finale, il 50% sarà occupato dal tele voto e infine il 40% sarà decisivo da parte della Sala Stampa. A presiedere la Giuria degli Esperti ci sarà il noto compositore e cantautore Pino Donaggio. Numerose sono state le discussioni per la presenza di ospiti appartenenti alla Giuria degli Esperti che non sono del tutto esperti nel settore in questione. Invece, nulla da ridire sulla presenza di Mirca Rosciani e Giovanni Allevi. Mirca Rosciani fa parte del mondo della musica, in quanto direttrice di orchestra e pianista, inoltre è la direttrice del Coro del Teatro della Fortuna presso la città di Pesaro. A pu24.it la Rosciani ha detto di essere molto emozionata ma allo stesso tempo contenta di far parte di questo mondo e di vivere questa nuova esperienza. La chiamata le è giunta in modo inaspettato ma come lei stessa afferma è orgogliosa di ricoprire questo ruolo. E quando le viene chiesto cosa porterà con sé di questa esperienza, la pianista afferma: “La voglia di farmi emozionare ed il mio bagaglio di conoscenze in campo musicale in particolar modo sarò attenta alla tecnica messa in campo dai vari artisti”.

LA CARRIERA DI MIRCA ROSCIANI

Mirca Rosciani si diploma nel 1988 in pianoforte nella città di Frosinone, precisamente presso il Conservatorio noto con il nome “L. Refice”, grazie all’insegnamento del professore Mouquet. In seguito decide di perfezionale le sue tecniche, spostandosi di città in città, andando da Roma a Firenze, Parigi, Bologna e Nizza, conoscendo numerosi maestri e ottenendo dagli stessi molti insegnamenti e complimenti per i suoi risultati. Avendo precedentemente studiando al liceo linguistico, Mirca parla bene tre lingue, tra cui il tedesco, il francese e l’inglese. Consegue il diploma inerente alla Lettura di Partitura nel Conservatorio di Roma “S. Ceclia”. Grazie ha ciò ha potuto collaborare con numerose orchestre famose tra cui ricordiamo: l’orchesta da camera della città di Bologna, la Filarmonica Marchigiana, quella Abruzzese e infine ma di sicuro non meno importante l’orchestra di Sanremo. Successivamente ha conseguito il diploma come Maestro Sostituto. Oltre alla collaborazione con Sanremo, per Mirca risultano essere dei giorni molto impegnativi in quanto ha in atto: le arie di Rossini, un lavoro dedicato direttamente ad Alberto Zedda e infine il recital con Alaimo. Tutto questo impegno sta a dimostrare quanto questa pianista sia conosciuta e noto dal punto di vista nazionale e non. La stessa, in una intervista afferma che tutto ciò l’appassiona, nulla la preoccupa, anzi ogni nuova esperienza la incuriosisce e sopratutto arricchisce il suo bagaglio culturale, conoscendo sempre nuove persone e confrontandosi sempre di più, crescendo sempre di più!



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori