Rossella Brescia/ “Voglio diventare mamma. Non mi arrendo, ma l’adozione mi spaventa. Con Luciano Cannito…”

- Sebastiano Cascone

Rossella Brescia, dopo dieci anni d’amore con Luciano Cannito, sogna di diventare mamma. E pensa anche alla possibilità di adottare un figlio anche se spaventa dalle trafile burocratiche

rossella_brescia_luciano_cannito_figlio_instagram_2018
Rossella Brescia

Rossella Brescia, voce di Tutti pazzi per Rds, e amatissimo volto tv per le sue partecipazioni a Colorado, Amici e Buona Domenica, festeggia 10 anni d’amore con Luciano Cannito. E, in un’intervista, al settimanale Spy, in edicola questa settimana, ha confessato, che, forse, sia arrivato il momento giusto per mettere su famiglia con l’arrivo di un figlio: “Non mi sono ancora arresa. Forse dovrei darmi un limite d’età, ma per ora, non mi sono posta il problema: non ci penso. Anche perché la strada dell’adozione, che rimane tra quelle possibili, ancora mi spaventa un po’, per via delle assurde trafile burocratiche”. La conduttrice, però, non teme di non riuscire a conciliare gli impegni professionali per calarsi nei panni di mamma, anche, a costo di compiere qualche inevitabile sacrificio: “Per fortuna tra noi va tutto bene e siamo sempre innamoratissimi. E tutti e due molto impegnati con le nostre scuole di danza. Lui è direttore artistico della Compagnia Centro di danza Balletto di Roma e io ho una scuola di danza a Martina Franca, dove sono nata, grazie alla quale posso fare sfogo a tutto il mio istinto materno su duemila bambine”. E chissà che, proprio il nuovo anno, non regali alla danzatrice, le gioie della maternità…

ROSSELLA BRESCIA SI ALLENA CON I NIPOTI

Rossella Brescia, in attesa di diventare mamma, si allena con i nipoti, a cui è legatissima, che, però, non hanno ereditato la passione per la danza. Dopo qualche mese, tutti e quattro hanno abbandonato la scuola per inseguire le proprie attitudini extra ballo: “Una zia rompiballe. Detesto vederli attaccati al cellulare, anche se capisco che ormai è una parte fondamentale del loro mondo e modo di interagire. Però sono quella che li invita a lggere, ad andare a vedere uno spettacolo a teatro. Loro sbuffano, ma poi quando ci vanno mi ringraziano”. Negli scorsi mesi, la conduttrice, su Twitter, si è inserita nella polemica sul caso Weinstein sollevato da Asia Argento. La coreografa aveva manifestato la volontà di non scendere a compromessi per far carriera scontrandosi, quindi, platealmente con la figlia del regista Dario: “Non ho potuto perché mi ha bloccato. Ma il mio pensiero era chiaro e di certo non ce l’avevo con lei. Anzi, mi dispiace per quello che ha vissuto”. La Brescia, tra qualche tempo, potrebbe tornare sul piccolo schermo con un progetto top secret, targato Real Time, dopo l’esperienza come giurata di Piccoli Giganti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori