CARLO CRACCO RIVISITA LA PIZZA MARGHERITA/ Polemica a Mattino 5: “c’è poco della tradizione”

- Silvana Palazzo

Carlo Cracco rivisita la pizza Margherita. La polemica approda a Mattino Cinque dove un maestro pizzaiolo difende la scelta dello chef di realizzare una sua versione.

pizza_margherita_cracco
Carlo Cracco rivisita la pizza Margherita

La rivisitazione della pizza Margherita di Carlo Cracco è uno degli argomenti della puntata odierna di Mattino Cinque. Con Francesco Vecchi, un maestro pizzaiolo approva la scelta di Carlo Cracco d’introdurre novità nella preparazione della classica pizza Margherita. “Dobbiamo accogliere le tradizioni, ma anche accogliere le novità. Quella è la pizza di Cracco. In tutto il mondo la pizza napoletana si è evoluta e non vede perché non avrebbe dovuto farlo Cracco. Io l’ho mangiata e a me è piaciuta”, afferma il maestro pizzaiolo che poi aggiunge – “ovunque viene utilizzato il nome “pizza margherita”. Carlo Cracco ha scelto di chiamare così la sua pizza e non ci vedo nulla di male”. Nello studio di Mattino 5, però, un altro ospite di Francesco Vecchi afferma che, in quella di Cracco, c’è davvero poco della tradizione napoletana e che l’immagine che è stata diffusa non rende giustizia ad uno dei prodotti culinari italiani più famosi nel mondo (aggiornamento di Stella Dibenedetto).

POLEMICA PER LA PIZZA MARGHERITA DI CRACCO

Tiene ancora banco il caso della pizza Margherita di Carlo Cracco. La rivisitazione dello chef stellato è sacrilega? Per i puristi napoletani sì, ma ci sono anche voci fuori dal coro. Gino Sorbillo ha ribadito a La Vita in Diretta la posizione espressa sui social nei giorni scorsi: «Sono stato lunedì scorso. L’ho trovata buona e interessante. Noi seguiamo la tradizione, ma siamo anche aperti alle nuove pizze». Chiara Besana, prima wedding italiana, è stata ancor più netta su Instagram nella difesa della pizza Margherita di Cracco. «Quella crosta croccante con il pomodoro caldo, il profumo del basilico e l’aria di casa, di famiglia, di cose genuine è la stessa che ho provato mangiando la pizza di Carlo Cracco ieri. Mi ha emozionata, mi ha commossa, mi ha regalato quello che la cucina, la buona cucina, dovrebbe cercare di dare ogni volta». La giornalista di costume ha poi proseguito la sua “arringa” difensiva: «Se uno vuole mangiare una pizza a Milano ce n’è dappertutto, se uno vuole commuoversi mangiandola beh questa è quella che fa per voi».

CARLO CRACCO RIVISITA LA PIZZA MARGHERITA: BUON RITORNO DI IMMAGINE?

Carlo Cracco rivista la pizza Margherita ed è polemica. Per l’antropologo Marino Niola però la sua scelta è stata azzeccata, proprio perché sta facendo discutere. «Cracco ha sbagliato a fare le pizza, ma ha avuto un buon ritorno di immagine. Soprattutto dopo che la pizza napoletana ha avuto il riconoscimento dell’Unesco», ha dichiarato all’arena Robinson, lo spazio di Repubblica alla fiera internazionale dell’editoria Tempo di Libri di Milano. Quella sulla pizza di Cracco è una polemica inutile per lo chef Alessandro Garzillo, che ha lavorato fianco a fianco con lo chef da Marchesi: «Le foto che circolano non sono veritiere: io l’ho vista, e non è affatto un coso bruciacchiato come viene descritta, è semplicemente la foto che non rende giustizia. In realtà, la cosa piu intelligente da fare, è andare ad assaggiarla ed esprimere un giudizio. La verità è che l’invidia è una brutta bestia», ha dichiarato a Varesenews.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori