Ivan Zaytsev e la moglie Ashling/ Genitori di Sasha e Sienna: “I nostri figli non avranno pregiudizi”

- Elisa Porcelluzzi

Lo “zar” della pallavolo Ivan Zaytsev è diventato padre per la seconda volta: dopo Sasha è nata Sienna. Lo sportivo e la moglie Ashling raccontano la loro vita in quattro.

Ivan_Zaytsev_fb_2018
Ivan Zaytsev e la moglie Ashling con la piccola Sienna (Facebook)

Ivan Zaytsev, lo “zar” della pallavolo, è diventato padre per la seconda volta. Il 4 gennaio 2018 è nata Sienna e questa volta Ivan era presente al parto. Il 31 ottobre 2014, infatti, quando è nato Sasha il pallavolista era impegnato in campo. Intervista da Diva e Donna, il campione di pallavolo ha raccontato come è stata la sua “prima volta” in sala parto: “Capisco lo stravolgimento ma anche la forza del corpo di una donna. Altro che sesso debole! Ash, nonostante il dolore, aveva un sorriso meraviglioso, di chi è consapevole che sta dando la vita”. La moglie-manager Ashling ha svelato di non aver voluto l’epidurale “per fargli capire cosa voglia dire davvero partorire”. Ivan e Ashling si sono conosciuti nel 2009, sposati nel 2013 e nel 2014 sono diventati genitori per la prima volta: “Tutto è capitato in fretta ma anche in modo molto naturale. E giuro mai una crisi tra noi”, ha rivelato lo sportivo, prato alla sua professione di avergli dato la trnquiòlotà economica.

Le rinunce per i figli

Ivan e Ashling hanno poi parlato del figlio Sasha, che farà 4 anni il prossimo ottobre, che ha accolto molto bene la sorellina: “È attento e premuroso. Appena si spegne il carillon della culletta, interrompe qualsiasi gioco stia facendo per riaccenderlo; appena le cade il ciuccio glielo rimette subito, la riempie di baci”, ha detto a Diva e donna la mamma. “Non è affatto geloso. Solo, impaziente: ‘Pa’ quando mi parlerà la sorellina?’, mi chiede”, ha aggiunto Ivan Zaytsev. Pallavolista e manager sono molto orgogliosi della loro famiglia: “Quando siamo tutti e quattro insieme, Io e Ash ci guardiamo e diciamo: Se siamo arrivati qui, abbiamo fatto tutto giusto”, ha chiosato lo Zar. Diventare genitori ha cambiato la loro vita: a Diva e Donna il pallavolista della Sir Safety Perugia ha confessato che la paternità lo ha reso più responsabile e meno inquieto. Invece Ashling, che “fumava come una matta” da quando aveva 14 anni, ha smesso del tutto.

I figli cittadini del mondo

Ivan Zaytsev e la moglie Ashling hanno scelto due nomi internazionali per i loro figli, che cresceranno come cittadini del mondo: “È l’unico modo in cui oggi si può vivere, e chi non lo capisce, chi si chiude, chi ha paura del diverso, è lui che sbaglia, mica noi. I miei figli non avranno pregiudizi”, ha detto lo Zar. Per Ashling è importante che suo figlio rispetti le donne: “Chiedo sempre alle maestre a scuola come Sahsa si comporta con le bambine. Mio figlio dovrà guardare tutte le donne come oggi guarda me”. L’intervista a Diva e Donna si è conclusa con una domanda sul futuro: la famiglia crescerà ancora? Ashling ha ammesso che il “piano” era fermarsi a quattro, ma Sienna è così brava che non esclude che le venga voglia di un terzo bambino. Ivan ha ammesso che vorrebbe godersi un po’ la coppia, forse riusciranno a farlo quando avranno 40 anni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori