Pomeriggio 5/ Barbara D’Urso in diretta da Roma (oggi, 15 marzo 2018)

- Elisa Porcelluzzi

Oggi, giovedì 15 marzo, alle 17.10 su Canale 5 va in onda un nuovo appuntamento settimanale con Pomeriggio 5, condotto da Barbara D’Urso in diretta da Roma.

Barbara_d_urso_pomeriggio_5_1_FB_2017
Pomeriggio 5, Barbara d'Urso

Oggi, giovedì 15 marzo, alle 17.10 su Canale 5 va in onda un nuovo appuntamento con Pomeriggio 5. Ieri il programma condotto da Barbara D’Urso ha fatto compagnia a a 2.049.000 spettatori con il 18.8% di share nella prima parte, a 2.298.000 (17.7%) nella seconda e a 2.296.000 (15.7%) nella terza. Questo pomeriggio Barbara D’Urso sarà in diretta da Roma, come ha annunciato la conduttrice su Instagram: “Buongiorno! Oggi Pomeriggio5 sarà in diretta da Roma! A dopo!  #Roma #pomeriggio5 #sìviaggiare #buongiorno #colcuore”. La notizia è accompagnata da una foto di Camelita in Stazione Centrale a Milano, pronta a salire sul treno con giacca di pelle e pantaloni della tuta rosa. Per quale motivo Pomeriggio si è trasferito “temporaneamente” a Roma? Bubino Blog avanza tre ipotesi legate, ovviamente, a Barbara D’Urso: trattative con Milly per Ballando Con Le Stelle, registrazione con Maria De Filippo per C’e Posta per Te o ompegni di altro tipo.

Barbara D’Urso diffamata

Nel 2013 Barbara D’Urso aveva denunciato Barbara Guerra, ex concorrente de La Fattoria, per per “una serie di insulti volgari” apparsi su Instagram. Ieri la Guerra è stata condannata dal tribunale di Monza a sei mesi per diffamazione aggravata nei confronti della conduttrice di Pomeriggio 5, a cui dovrà anche risarcire i danni morali: “È stata riconosciuta la valenza lesiva e assolutamente ingiustificata di quegli attacchi”, si legge nella nota rilasciato dallo staff della D’Urso. A novembre scorsa era stata condannata anche la giornalista e blogger Selvaggia Lucarelli: il tribunale di Milano l’aveva ritenuta colpevole del reato di diffamazione aggravata per un post pubblicato nel 2014 su Twitter e Instagram: “L’applauso del pubblico delle Invasioni alla D’Urso ricordava più o meno quello alla bara di Priebke”, aveva scritto commentando un’intervista resa dalla D’Urso a Daria Bignardi. La blogger è stata condannata alla pena di 700,00 euro di multa, oltre al risarcimento del danno e alla rifusione delle spese legali sostenute dalla persona offesa. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori