Uomini e Donne/ Nilufar Addati sceglie Giordano Mazzocchi? Il sospetto di Gianni Sperti (Trono Classico)

- Anna Montesano

Uomini e Donne, anticipazioni trono classico. Nilufar Addati, dopo l’addio di Nicolò Ferrari, sceglierà Giordano Mazzocchi? Il sospetto di Gianni Sperti

nilufar_addati_tronista
Nilufar Addati

Ancora una volta la nuova registrazione di Uomini e Donne ha portato grandi novità per i percorsi dei protagonisti del trono Classico. In particolare è il trono di Nilufar Addati quello che porta notevoli cambiamenti. La tronista, che nelle ultime puntate ha perso sia Giordano Mazzocchi che Nicolò Ferrari per essere andata ad incontrare Lorenzo Riccardi, è finalmente riuscita a ricucire il loro precedente rapporto. Ma la scelta di portare fuori Giordano per ben due volte e di avvicinarsi fortemente a lui, hanno portato Nicolò a decidere di lasciare il programma. stavolta definitivamente. Questo però lascia Nilufar Addati con un solo corteggiatore che, a questo punto, potrebbe essere la sua scelta. D’altronde è proprio Giordano l’unico ad aver costruito con Nilufar qualcosa di importante.

NILUFAR ADDATI ANCORA IN CRISI

Tuttavia, l’opzione “non scelta” rimane ancora possibile: lo crede Gianni Sperti che, come svela il Vicolo delle News, ha trovato Nilufar nelle sue esterne senza emozione. La tronista non sarebbe davvero interessata a Giordano e per questo motivo, ora che è andato via anche Nicolò, l’addio al trono potrebbe essere davvero vicino se le parole di Sperti corrispondo a realtà. C’è da dire che proprio Nilufar ha avuto un nuovo durissimo sfogo nello studio di Uomini e Donne, manifestando il suo malessere per questo percorso e dichiarando: “Non posso vivere questo percorso nel terrore di non poter fare quello che voglio. Lorenzo mi piace, so che sono io a corteggiare lui ma voglio essere sempre io a decidere quando farne a meno”. Ancora più incisiva, ha rilanciato: “Non capite com’è difficile stare qua. Questo percorso sul trono mi sta polverizzano, di me sono rimaste solo le briciole”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori