Don Camillo e l’Onorevole Peppone, Rete 4/ Curiosità sul film con Fernandel e Gino Cervi (oggi, 18 marzo 2018)

- Cinzia Costa

Don Camillo e l’Onorevole Peppone, il film in onda su Rete 4 oggi, domenica 18 marzo 2018. Nel cast: Fernandel e Gino Cervi, alla regia Carmine Gallone. Il dettaglio della trama.

don_camillo_e_lonorevole_peppone
Il film in prima serata su Rete 4

Una pellicola di genere commedia quella che viene mandata in onda nella prima serata di oggi, domenica 18 marzo 2018 su Rete 4 e vede protagonista Fenandel nei panni di Don Camillo affiancato da Gino Cervi, suo grande rivale e miglior amico sul set. La regia è stata affidata a Carmine Gallone e il soggetto è stato scritto da Giovannino Guareschi che ha anche curato la sceneggiatura mentre la produzione è stata firmata da Angelo Rizzoli e la casa di produzione che ha fatto parte del progetto è la Cinema Rizzoli. La pellicola è stata prodotta in Italia nel lontano 1955 ed è stata girata in bianco e nero. Tra le principali attrici di questa pellicola figura Leda Gloria, artista italiana il cui vero nome era Leda Nicoletti Data. Nata a Roma il 30 agosto del 1912 e scomparsa nel 1997, ha debuttato giovanissima in alcuni film muti dell’epoca ed in particolare il suo nome compare per la prima volta tra il cast della pellicola Redenzione uscita nel 1930 sotto la regia di Fred Niblo. Negli anni che hanno preceduto il secondo conflitto mondiale, Leda Gloria ha avuto modo di recitare in diverse pellicole che hanno ottenuto un certo successo tra il pubblico come nel caso di Oggi sposi, Nozze vagabonde, Sette giorni all’altro mondo, La grande luce e Notte di fortuna. Nella seconda parte della carriera per Leda Gloria oltre all’enorme successo conseguito con la saga cinematografica dedicata a Don Camillo e Peppone, sono stati tanti altri film di particolare interesse come Napoli milionaria di Eduardo De Filippo, Luna rossa, Il cappotto, La ragazza di Piazza di Spagna, Cuore di mamma, Il cocco di mamma, La sposa e La legge è legge.

NEL CAST FERNANDEL

Il film Don Camillo e l’Onorevole Peppone va in onda su Rete 4 oggi, domenica 18 marzo 2018, alle ore 21.15. Un intramontabile classico senza tempo del cinema italiano che è stato prodotto nel 1955 dalla casa cinematografica Cinema Rizzoli con il soggetto tratto dai racconti scritti da Giovannino Guareschi che si è anche occupato dell’adattamento della sceneggiatura. La regia è di Carmine Gallone che sarà dietro la macchina di cinepresa anche nel quarto e penultimo capitolo di questa saga cinematografica. Le musiche della colonna sonora sono state composte da Alessandro Cicognini, i costumi indossati dagli attori sul set sono stati disegnati da Pia Marchesini ed il ruolo di direttore della fotografia è stato affidato a Anchise Brizzi. Nel cast sono presenti grandi nomi del cinema come Gino Cervi, Fernandel, Claude Sylvain, Leda Gloria, Saro Urzi, Umberto Spadaro, Marco Tulli e Memmo Carotenuto. Ma ecco nel dettaglio la trama del film. 

DON CAMILLO E L’ONOREVOLE PEPPONE, LA TRAMA DEL FILM 

Siamo nell’anno 1948 ed una clamorosa voce sembra travolgere la tranquillità della piccola cittadina di Brescello. Infatti, si sussurra che il sindaco Peppone abbia intenzione di candidarsi per entrare nel Parlamento Italiano e per la precisione alla Camera. La notizia arriva naturalmente anche a Don Camillo che ovviamente ne rimane abbastanza colpito ma poi si convince che questa possa essere una eventualità praticamente impossibile visto che per poter esser candidato Peppone dovrebbe conseguire la licenza elementare. Nel suo quartiere generale Peppone assieme ai propri fidi scagnozzi inizia a programmare la campagna elettorale dicendosi certo di poter superare senza problemi l’esame di quinta elementare anche perché nell’ultimo periodo sembra aver studiato piuttosto a fondo. Tuttavia nel giorno dell’esame Peppone si trova in grandissima difficoltà agli scritti sia per quanto concerne il problema di matematica e sia per quanto riguarda il tema di italiano. Durante la prova si trova a passare vicino alla finestra proprio Don Camillo il quale dopo aver capito le difficoltà del nemico giurato che al tempo stesso considera come il proprio miglior amico, decide di dargli una importante mano suggerendogli la soluzione del problema di matematica e di incentrare il tema di italiano su di lui. Alla fine Peppone riuscirà a superare l’esame e quindi sembra essere lanciato per la campagna elettorale. Prima di arrivare all’inevitabile scontro tra i due contendenti con entrambi che si faranno dispetti a vicenda, Don Camillo e Peppone sono chiamati a mettere chiarezza in una disputa che riguarda un proprietario terriero che non riesce a buttare fuori il mezzadro. Nella disputa emerge che gli amici di Peppone avevano ritrovato un vecchio carro armato dei sovietici poi rivelatosi americano e che lo avevano nascosto in un fienile proprio in quel terreno. I due si danno una mano per cercare di far rinvenire il residuo di guerra dietro segnalazione anonima ma finiranno per combinare uno dei loro soliti guai.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori