LO CHIAMAVANO JEEG ROBOT, RAI MOVIE/ il successo al David di Donatello 2016. Info streaming (18 marzo 2018)

- Cinzia Costa

Lo chiamavano Jeeg Robot, il film in onda su Rai Movie oggi, domenica 18 marzo 2018. Nel cast:Claudio Santamaria, Ilenia Pastorelli e Stefano Ambrogi, alla regia Gabriele Mainetti.

lo_chiamavano_jeeg_robot
Il film in prima serata su Rai 4

In occasione dei David di Donatello 2016, il film “Lo chiamavano Jeeg Robot” ha vinto sette statuette, conquistando i premi più ambiti. Claudio Santamaria ha vinto come Miglior attore protagonista per il ruolo di Enzo Ceccotti: “Ringrazio le persone che mi hanno votato e l’Accademia, dedico il premio alla mia famiglia. Ringrazio anche il regista e mio amico Gabriele Mainetti e le persone di Tor Bella Monaca che con le loro storie mi hanno aiutato a interpreta il mio personaggio”, ha detto sul palco della dedicando il premio alla sua ex agente scomparsa, Graziella Bonacchi. L’ex gieffina Ilenia Pastorali ha vinto come Migliore attrice protagonista: “È il giorno più bello della mia vita. Voglio ringraziare Gabirele Minaetti che mi ha fatto scoprire una passione, l’attrice che c’è in me”, ha detto l’attrice. Premiati anche i “cattivissimi” Luca Marinelli e Antonia Truppo come miglior attori non protagonisti. Gabriele Mainetti ha vinto come Miglior regista esordiente e Miglior produttore. Infine il film ha vinto anche per il miglior montaggio, premio assegnato ad Andrea Maguolo. Il film “Lo chiamavano Jeeg Robot”, clicca qui per vedere il trailer, andrà in onda su Rai Movie a partire delle 21.10 ma sarà possibile vederlo anche sintonizzando i propri dispositivi mobile a Rai Play, cliccando qui

CURIOSITÀ SUL FILM

Per la prima serata di oggi, domenica 18 marzo 2018, il canale Rai Movie ha scelto di mandare in onda una pellicola realizzata nel 2016 che è caratterizzata dai generi azione, fantascienza, fantastico, commedia, drammatico e avventura che è stata affidata alla regia di Gabriele Mainetti e si basa sul soggetto e sulla sceneggiatura che sono stati scritti da Nicola Guaglianone, la produzione è stata firmata dallo stesso regista con Jacopo Saraceni mentre le case di produzione che hanno fatto parte del progetto sono Goon Films, Rai Cinema con il contributo del MiBACT in collaborazione con Sorgente SGR Spa, Sky Cinema e Banca Popolare di Bari. La distribuzione del film in Italia è stata gestita dalla Lucky Red, il montaggio è stato realizzato da Andrea Maguolo con le musiche della colonna sonora che sono state composte da Gabriele Mainetti e Michele Braga. La pellicola è stata realizzata in Italia nel 2016 con la durata di due ore circa. Il film ha ottenuto un buon successo ai botteghini riuscendo a portare a casa oltre 5 milioni di euro a fronte di un budget speso per la sua realizzazione di circa 1,7 milioni di dollari. La principale protagonista femminile è l’attrice romana Ilenia Pastorelli che proprio grazie a questa interpretazione ha vinto il David di Donatello come miglior attrice protagonista. Per la Pastorelli che ricordiamo essere nata a Roma il 24 dicembre del 1985, proprio questa pellicola ha segnato il suo esordio sul grande schermo permettendole così di prendere parte ad altri due film di ottima fattura come Niente di serio per la regia di Laszlo Barbo e Benedetta follia al fianco di Carlo Verdone che ne è anche il regista. In questo 2018, Ilenia Pastorelli sarà ancora protagonista ai botteghini con la pellicola Cosa fai a capodanno di Filippo Bologna. Riavvolgendo il nastro della carriera della Pastorelli va ricordato come la primissima esperienza con il mondo dello spettacolo l’abbia avuta nel 2011 allorchè stata tra le concorrenti che hanno preso parte alla dodicesima edizione de Il Grande Fratello.

NEL CAST CLAUDIO SANTAMARIA

Il film Lo chiamavano Jeeg Robert va in onda su Rai Movie oggi, domenica 18 marzo 2018, alle ore 21.10. Una pellicola realizzata in Italia nel 2016 dalla Sky Cinema in collaborazione con Rai Cinema la cui regia porta la firma di Gabriele Mainetti. Il soggetto è stato scritto da Nicola Guaglianone il quale si è anche occupato della sceneggiatura avvalendosi del supporto di Menotti, il montaggio è stato realizzato da Andrea Maguolo, le musiche sono state composte da Michele Braga e Gabriele Mainetti, i costumi sono stati disegnati da Mary Montalto ed il direttore della fotografia è Michele D’Attanasio. Nel cast Claudio Santamaria, Ilenia Pastorelli, Stefano Ambrogi, Luca Marinelli, Antonia Truppo, Maurizio Tesei, Francesco Formichetti e Daniele Trombetti. Ma ecco la trama del film nel dettaglio.

LO CHIAMAVANO JEEG ROBOT, LA TRAMA DEL FILM

La città di Roma sta attraversando un periodo particolarmente difficile in ragione di una serie di attenti che ne stanno minando la tranquillità dei cittadini. Un giorno un ladruncolo di quartiere di nome Enzo per aver rubato un bellissimo orologio viene inseguito da due agenti di polizia per diverse strade della capitale. L’inseguimento finisce nel momento in cui Enzo per sfuggire ai tutori della legge si getta nelle acque del fiume. Si tratterà per Enzo di una leggerezza che potrebbe pagare molto cara in quanto le acque sono infestate da sostanze radioattive gettate lì da qualche azienda illegale. Il contatto con le sostanze procura ad Enzo numerose preoccupazioni in quanto passerà una notte fatta di una costante febbre alta, vomito e tantissimi altri dolori. Tuttavia la mattina seguente, come se nulla fosse successo, i tantissimi sintomi avvertiti scompaiono nel nulla per cui Enzo può uscire di casa e dirigersi verso il nascondiglio dello Zingaro, il pericoloso criminale che in pratica gestisce tutti i loschi affari di quella zona della capitale. Lo Zingaro ordina ad Enzo ed all’amico Sergio di recarsi presso due corriere di droga per recuperarne il quantitativo prima che lo faccia una banda rivale che arriva da Napoli. Sergio e Enzo si ritrovano sul punto indicato per il recupero ma per via di una reazione da parte dei corrieri Sergio viene ucciso e lo stesso Enzo viene colpito da un proiettile. Per sua grande sorpresa Enzo è rimasto del tutto illeso. Tornato di tutta fretta a casa, Enzo ha capito che quelle sostanze radioattive gli hanno dato soltanto una invulnerabilità ma anche una incredibile forza trasformandolo in una sorta di super criminale. Per lui però ci sarà da occuparsi anche di Alessia, la figlia di Sergio alle prese con problemi psichici oltre che delle pressioni delle altre brande criminali.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori