Boss in incognito 2018 / Diretta, Umberto Di Carlo protagonista: i regali ai dipendenti

- Elisa Porcelluzzi

Boss in incognito 2018 torna in onda oggi, lunedì 19 marzo, in prima serata su Rai 2: protagonista della quarta puntata è l’imprenditore Umberto Di Carlo.

bossinincognito2018
Boss in incognito 2018

BOSS IN INCOGNITO 2018, UMBERTO DI CARLO: DIRETTA QUARTA PUNTATA

Dopo le esperienze lavorative con tutti i suoi dipendenti, il Boss in incognito è pronto a incontrarli nelle sue vere vesti, all’interno del suo studio, per parlare con loro di pregi e difetti del loro lavoro. Prima Alessandro, a cui il boss rimprovera di aver commesso un errore, ma poi subito con i regali: 5 mila euro per lui, un corso di recitazione gratuito da Pupi Avati e un video messaggio da parte della mamma. Poi a tu per tu con Angelo: per lui un assegno da 5 mila euro e una foto ricordo con… Fulvio. Anche per Annamaria un assegno da 5 mila euro per il suo lavoro, impegno e dedizione. Per lei anche un vestito da ballo. Incontro anche con Fabrizio. Per lui un contratto a tempo indeterminato, con un aumento di livello e di stipendio e due borse di studio da due mila euro per far studiare le figlie. Con Giancarlo tanti regali: un viaggio. (Live di Fabiola Granier)

IL RACCONTO AL BOSS

A Guidare il Boss in Incognito, a Nettuno, ci sarà Giancarlo. Insieme a lui Fulvio deve spazzare la città, le strade, per ridare pulizia e ordine. Il boss trova qualche difficoltà nella pulizia e non riesce a stare molto dietro ai tempi. La storia di Giancarlo è molto particolare, poiché negli anni ’90 usciva dalla sua esperienza a San Patrignano ma ha comunque ritrovato serenità grazie alla sua famiglia, moglie e figlio di 17 anni. Dopo il viaggio all’interno della sua azienda, per Fulvio, continua con Annamaria, con cui va a pulire la spiaggia tra rifiuti, pericoli e ostacoli. Dopo il lavoro come sempre nel format lo spazio dedicato al confronto con il suo dipendente. Ala fine della sua giornata di lavoro, come sempre, c’è Gabriele che lo accoglie e lo conforta. Si conclude con Angelo, che gli insegna a raccogliere i rifiuti più grandi abbandonati nelle zone difficili della città.

RIFIUTI, MURALES E STORIE VERE

Continua ancora la fortunata vita di “Boss in Incognito”, il programma con Gabriele Corsi che per questa puntata di lunedì 19 marzo 2018, festa del papà, avrà come protagonista Umberto di Carlo, CEO e fondatore di Tekneko, società che dal 1985 opera nel settore dell’igiene urbana, con sedi in Abruzzo, Lazio e Molise. Quale sarà il travestimento di questo personaggio? Chi e quale ruolo dovrà interpretare il CEO per nascondersi e potersi immergere a tutto tondo nella sua azienda, lavorando fianco a fianco dei suoi dipendenti, conoscendo le loro storie e riuscendo così ad avvicinarsi ulteriormente ai suoi dipendenti? Lo scopriremo solo stasera, in prima serata, sempre su RAI DUE, in questo insolito appuntamento di inizio settimana con la storia di Tekneko.

RACCOLTA DIFFERENZIATA IN PIENA NOTTE

Per Umberto di Boss in Incognito è arrivato il momento della trasformazione: capello lungo e castano, un po’ riccio, baffi e barba, occhiali neri e pezzetto. Ora Umberto è Fulvio ed è pronto alla sua avventura in azienda: per un’intera settimana dovrà allontanarsi dalla sua famiglia e calarsi anima e corpo tra gli operai della sua azienda. Primo lavoro: la raccolta dei rifiuti. Fulvio incontra Alessandro che gli insegna come girare per la città a fare la raccolta differenziata dei diversi palazzi e condomini. Dopo il lavoro il solito confronto con il dipendente: Alessandro voleva fare l’attore, ma a causa della scomparsa di suo padre si è dovuto rimboccarsi le maniche per mantenere tutta la famiglia, anche se a soli 20 anni. La giornata è finita, ma Fulvio è subito pronto per un secondo giorno. Per lui murales e affissioni, ma sarà insieme a Fabrizio, alle ore 7:30, direttamente a Castel Gandolfo.

BOSS IN INCOGNITO, LA STORIA DELLA TEKNEKO

Manca poco all’inizio di una nuova puntata di Boss In Incognito, che vedrà protagonista Umberto Di Carlo, CEO e fondatore di Tekneko. Uno show davvero coinvolgente ed emozionante quello di RaiDue, lo sa bene Gabriele Corsi, che lo conduce. Lo ha infatti affermato lui stesso nel corso di un’intervista rilasciata a Altrospettacolo.it, dove ha dichiarato: “Ci sono cose che si sanno ma vederle da vicino è un’altra cosa. L’imprenditore è quello che cambia più di tutti. – svela Corsi su Boss in Incognito – Una moglie di uno mi ha detto: ‘Me l’avete ridato nuovo, adesso mi ascolta!”. Ci sono autori che sono quasi psicologi. Esistono persone che hanno bisogno di sfogarsi. E’ un programma troppo coinvolgente”. E conclude: “E’ un viaggio bello, non ci siamo fatti gli affari degli altri. Sono orgoglioso di far parte di questo programma, io non sono un elemento determinante. E’ un pranzo di gala già pronto”. (Aggiornamento di Anna Montesano)

Lo “stratagemma” della produzione

La nuova puntata di Boss in Incognito su RaiDue ha come protagonista Umberto Di Carlo, CEO e fondatore di Tekneko, società che dal 1985 opera nel settore dell’igiene urbana, con sedi in Abruzzo, Lazio e Molise. Molti sono però i telespettatori che sul web continuano a chiedersi come sia possibile che nessuno dei dipendenti scopra o comunque intuisca nulla sul nuovo dipendente in questione. Ricordiamo che in questa nuova edizione, la produzione ha deciso di utilizzare uno stratagemma per il quale i protagonisti inconsapevoli dello show credono che Gabriele Corsi e il boss in incognito stiano partecipando a un programma dal titolo Ricollocati, che si occupa di reinserire nel mondo lavorativo persone che hanno perso il lavoro o comunque non più giovanissimi- (Aggiornamento di Anna Montesano)

Umberto Di Carlo protagonista

Questa sera, lunedì 19 marzo alle 21.20 su Rai 2 va in onda la quarta puntata della quinta edizione di “Boss in incognito”, il docu-reality condotto da Gabriele Corsi. Protagonista di questo quarto appuntamento sarà Umberto Di Carlo, CEO e fondatore di Tekneko, società che dal 1985 opera nel settore dell’igiene urbana, con sedi in Abruzzo, Lazio e Molise, e che occupa più di 700 dipendenti e oltre 300 mezzi per gestire i diversi servizi ambientali. “Ho lavorato fianco a fianco dei miei operatori scoprendo segreti di questo complesso mestiere e realtà che mai avrei immaginato”, ha detto Di Carlo alla vigilia della messa in onda del docu-reality, come riporta Terzo Binario. “Vedere da vicino le braccia e le gambe della nostra azienda e toccare con mano la professionalità dei nostri operatori è stata per me una bellissima esperienza che mi ha lasciato tanto”, ha aggiunto l’imprenditore. Ai dipendenti della sua azienda Di Carlo viene presentato come il protagonista di “Ricollocati”, un programma televisivo che aiuta il reinserimento nel mondo lavorativo di persone non più giovani che hanno perso il lavoro. La copertura, permette a Gabriele Corsi di accompagnare il boss – per la prima volta nella storia del programma – nelle loro aziende per vivere con loro in prima persona questa avventura. A fine giornata, conduttore e boss si confrontano, scambiandosi impressioni ed emozioni.

Il presidente di Tekneko incontra 5 dipendenti

Le telecamere della Rai hanno seguito per una settimana il presidente Umberto Di Carlo e l’attività delle varie squadre della Tekneko che operano in diversi cantieri della Marsica. Nella sua avventura in incognito, Di Carlo incontra diversi operatori ecologici che lavorano nella sua azienda: Fabrizio, che lo istruisce sulla rimozione dei graffiti; Alessandro, che lo accompagna per le strade a fare la raccolta differenziata porta a porta; Giancarlo, che gli mostra come si effettua il servizio di spazzamento strade con ramazza; Annamaria, che si occupa della pulizia delle spiagge e infine Angelo, con cui il boss deve rimuovere rifiuti da una discarica abusiva. “È stata un’esperienza unica. Sapevo che avevamo delle persone fantastiche nella nostra azienda ma grazie a Boss in incognito ho avuto modo di conoscerle da vicino. Ho voluto fare tutto quello che fanno ogni giorno i miei operatori alzandomi la mattina alle 4 e rientrando nel tardo pomeriggio a casa”, ha detto il presidente di Tekneko, come riporta una nota sul sito dell’azienda.

Umberto Di Carlo orgoglioso dei suoi dipendenti

Nel comunicato pubblicato sul sito di Tekneko, Umberto Di Carlo racconta come si è svolta la sua settimana in incognito: “Son uscito di casa la domenica e sono tornato dopo sei giorni, per truccarmi e prepararmi incontravo la troupe ogni giorno alle 4 del mattino e in due ore mi preparava. Una volta pronto, poi, mi dirigevo nei vari cantieri gestiti dalla società e iniziavo la giornata”. Il presidente si è detto orgoglioso dei suoi dipendenti: “Ho trovato tra i miei dipendenti una grande umanità, sono dei grandi lavoratori e sono orgoglioso di averli nella mia squadra”. La quinta edizione di Boss in Incognito sta riscuotendo un buon successo: la terza puntata, in onda il 16 marzo, ha totalizzato 1 milione 421 mila spettatori con uno share del 5.7%. Ricordiamo che la prossima settimana andrà in onda l’ultima puntata, una puntata speciale ambientata ad Accumoli, paese colpito dal terremoto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori