UOMINI E DONNE / L’attacco di Anna Tedesco a Giorgio Manetti: “Ha sfruttato la nostra amicizia” (Trono Over)

- Annalisa Dorigo

Uomini e donne, Trono Over: Anna Tedesco chiarisce il suo rapporto con Giorgio Manetti in una recente intervista al settimanale DiPiù. Tra loro c’è solo una bella amicizia?

giorgio_manetti_anna_tedesco
Giorgio Manetti e Anna Tedesco

Come stanno davvero le cose tra Giorgio Manetti e Anna Tedesco? Nelle ultime puntate del Trono Over di Uomini e donne andate in onda su Canale 5, Gianni Sperti ha sbottato duramente contro la dama, invitandola a dire tutta la verità sulla loro relazione, che secondo lui sarebbe andata ben oltre a una semplice amicizia. La Tedesco ha però riconfermato la sua versione dei fatti, punto di vista affermato anche in una recente intervista rilasciata al settimanale DiPiù. In essa, la dama si è espressa duramente contro il Gabbiano, accusandolo di non avere raccontato la verità per mantenere alto l’interesse mediatico su di loro: “Durante la prima esterna con Giorgio non è scoccata la scintilla ma abbiamo capito che saremmo diventati grandi amici. Lo siamo stati per davvero e da quel giorno abbiamo condiviso serate, cene, gite e lunghe telefonate. Fino a poco tempo fa, quando lui ha deciso di cambiare strada. Quando Giorgio ha lasciato intendere che ci amiamo non ha detto la verità e io non posso fidarmi di chi non dice il vero.”

L’ACCUSA DI ANNA TEDESCO A GIORGIO MANETTI

Anna Tedesco prosegue le sue pesanti accuse a Giorgio Manetti, raccontando la sua versione dei fatti alle pagine del settimanale DiPiù. È qui che ha spiegato l’intento del cavaliere fiorentino, che ha dovuto correre ai ripari nel momento in cui la sua storia con Gemma Galgani ha perso interesse: “Gianni Sperti ha detto che io e Giorgio ci amiamo in segreto. Non è vero, ma Giorgio non ha negato e non ha fatto nulla per proteggerci. Mi fidavo di Giorgio, invece lui ha deciso di sfruttare la nostra amicizia per avere i riflettori della tv. Da quando ha capito che la sua storia con Gemma Galgani sta perdendo colpi, ci sono state occasioni in cui ha cercato di far passare la nostra amicizia per altro”. La dama prosegue rimarcando di non avere mai considerato Manetti in modo diverso da un semplice amico: “L’ho sempre visto come amico, mai come conquistatore. Non ho mai pensato che potesse avere un serio interesse per me. Il fatto che mi cercasse mi lusingava, ma lui aveva bisogno di me come amica”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori