ANGELO RIZZOLI/ Chi è? Il marito di Eleonora Giorgi: le vicende giudiziarie che videro protagonista

- Francesca Pasquale

Eleonora Giorgi intervistata da Peter Gomez, ha rivelato alcuni aneddoti relativi alle vicende giudiziarie che videro protagonista nei primi anni Ottanta, il marito Angelo Rizzoli.

eleonora_giorgi_raiuno
Eleonora Giorgi, Matrix Chiambretti

Angelo Rizzoli è stato un imprenditore di successo ma anche editore, produttore cinematografico e televisivo. Scomparso nel dicembre del 2013, in queste ore è tornato di grande attualità in ragione delle rivelazioni fatte dall’ex moglie Eleonora Giorgi nel corso del programma La Confessione condotta da Peter Gomez e che verrà mostrata su Nove questa sera a partire dalle ore 23:00. La Giorgi ha parlato del periodo in cui Rizzoli che è stato editore del gruppo Rizzoli – Corriere della Sera tra il 1978 ed il 1983, si ritrovò in carcere per le note vicende della Loggia Segreta P2 e del crac del Banco Ambrosiano. Rizzoli fu portato in carcere nel 1981 in quanto il suo nome comparve negli elenchi della Loggia Propaganda Due ritrovati a villa Wanda, una proprietà di Licio Gelli in provincia di Arezzo. La Giorgi a Peter Gomez ha raccontato che il marito in ragione della sua comparsa su quella lista, ha sempre cercato di sminuire l’accaduto, ridicolizzando quell’elenco negando qualsiasi coinvolgimento.

L’INCONTRO CON GIULIO ANDREOTTI

Nella stessa intervista rilasciata in esclusiva a Peter Gomez sulle frequenze di Canale Nove, la Giorgi ha raccontato che il marito, Angelo Rizzoli, prima di essere incarcerato ha sempre cercato di minimizzare la vicenda non dandole alcuna spiegazione. Infatti, Rizzoli avrebbe rimarcato alla moglie che era uno scenario quanto mai ridicolo quello che lo vedeva magari con un cappuccio in testa, come si usa fare in sette ed organizzazioni segrete di tipo massoniche. Inoltre, le avrebbe enfatizzato con forza il concetto che non avrebbe accettato critiche da nessuno, soprattutto da lei, e qualora la sua spiegazione non fosse stata sufficientemente esauriente per i suoi canoni la stessa Giorgi sarebbe stata libera di andarsene in qualsiasi momento. La Giorgi però non ha mai pensato di abbandonare il proprio uomo tant’è che nel periodo del carcere per conto di Rizzoli, la famosa attrice ha incontrato tanti uomini influenti dell’epoca come Andreotti, Craxi e Agnelli allo scopo di intercedere per lui.

ANGELO RIZZOLI, IMPORTANTE NELLA LOTTA ALL’EROINA DELLA GIORGI

Sulla storia d’amore che ha legato Angelo Rizzoli e Eleonora Giorgi (si sono sposati nel 1979 e separati nel 1984) si è sempre scritto tantissimo arrivando ad etichettare la nota attrice come una sorta di arrivista. In realtà la Giorgi in una recente intervista rilasciata a Vanity Fair ha rimarcato la grande rilevanza che ha avuto Angelo Rizzoli nella sua vita, essendo stato lui a permetterle di vincere la dipendenza dall’eroina verso la fine degli anni Settanta. Questo il racconto della Giorgi in merito: “A 16 anni la mia famiglia era andata in pezzi, tre anni dopo, da diligente studentessa d’arte fidanzata dai 14 anni, mi ero ritrovata protagonista per caso di un film, nel quale c’era una scena di nudo, quella immagine era divampata e io ero diventata la lolita d’Italia. È allora che incontrai l’eroina e ci precipitai dentro.. Rizzoli? è stato lui a salvarmi.. Quando il caso, poi, mi aveva fatto incontrare l’amore, quello adulto e consapevole, la mia anima era guarita e il corpo l’aveva subito seguita. Non avrei mai più desiderato alienazioni mortali”. Insomma, quello tra Angelo Rizzoli e Eleonora Giorgi è stato un grande amore poi, purtroppo, spazzato via dalle vicende giudiziarie che hanno travolto lo stesso editore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori