Paolo Luchi, PerDormire/ Chi è? A Boss in Incognito 2018 si svela ai dipendenti: sorpresa per Dora e Patrizia

- Francesca Pasquale

Chi è Paolo Luchi, manager di riferimento di PerDormire, è il protagonista della prima puntata stagionale del format Boss in Incognito 2018 condotto da Gabriele Corsi su Rai 2. 

paolo_luchi_boss_incognito_cs_2018
Paolo Luchi a Boss in Incognito

Finisce con lacrime e grandi sorprese questa puntata di Boss In Incognito, che ha avuto come protagonista Paolo Luchi. Alla fine di lunghe e complicate giornate di lavoro, Luchi lascia i suoi panni “falsi” per rivestire quelli del direttore marketing e commerciale, soprendendo tutti i dipendenti che hanno avuto l’ocvcasione di incontrarlo. Una bella sorpresa per Dora che si commuove quando Paolo Luchi le svela: “È il momento che tu ti goda la vita con le persone che ami!” ricevendo un viaggio con i suoi due figli per recuperare un po’ del tempo perso. È però Patrizia, la prima ad incontrare Luchi. Per lei, dipendente modello, il primo mattone per costruire una nuova vita e lasciare andare un peso che si è portata addosso per tanto tempo. Una grande gioia anche per lei. (Aggiornamento di Anna Montesano)

LA COMMOVENTE STORIA DI PATRIZIA

Via la barba e anche i capelli brizzolati, si opta così per il color platino per i capelli e per qualche tatuaggio (finto) qua e là, così il Boss In Incognito è servito. È questo il cambiamento operato da Paolo Luchi, il nuovo “boss” che si mette all’opera nella puntata di questa sera dello show di RaiDue. La prima commessa con la quale si trova ad interagire sotto copertura è Patrizia, una donna che ha avuto molte esperienze lavorative e che collabora con l’azienda PerDormire da due anni. Ha una storia molto forte Patrizia e la racconta a Paolo Luchi e alle telecamere, non sapendo che colui che si nasconde dietro a quegli occhiali e ai capelli platino c’è il direttore marketing e commerciale dell’azienda che, di fronte a quel racconto, non rimane indifferente. (Aggiornamento di Anna Montesano)

UN MARCHIO NATO NEL 2000

Sono più di 240 le persone che lavorano oggi per Paolo Luchi, il protagonista di questa nuova puntata di Boss In Incognito. 80 i negozi in tutta Italia per il brand nato nel 2000 con il nome Per Dormire. Gabriele Corsi, conduttore della nuova edizione dello show,al portale altrospettacolo.it, spiega cosa ci attende in questa nuova avventura: “Ci saranno storie raccontate con grande dignità, senza il gusto di piangersi addosso. Le vite degli altri sono toste. Ci sono persone che hanno la vita in salita e, il giorno dopo, è ancora più in salita. C’è gente che si alza la mattina e cerca soldi per apparecchiare la tavola a pranzo. Ci sono cose che si sanno ma vederlo da vicino è un’altra cosa. L’imprenditore è quello che cambia più di tutti. Una moglie di uno mi ha detto: ‘Me l’avete ridato nuovo, adesso mi ascolta!”. (Aggiornamento di Anna Montesano)

I DETTAGLI DEL MARCHIO PERDORMIRE

La quinta edizione di Boss in Incognito 2018 è composta da cinque puntate di cui una, l’ultima, speciale. Andiamo a scoprire i vari boss protagonisti in tutte le puntate. La prima puntata ha come protagonista Paolo Luchi del Materassificio Montalese, azienda di Pistoia. Nella seconda, in onda l’otto marzo, un boss di un’azienda di dolci. La terza, in onda il 15 marzo, un boss di un grande parco di divertimenti. La quarta puntata ha come protagonista il boss di un’azienda che opera nel settore dell’igiene urbana, mentre la quinta e ultima puntata speciale sarà ambientata ad Accumoli, il paese noto, purtroppo, per essere stato colpito dal terremoto. Non ci resta che attendere l’inizio di questa nuova avventura che sarà guidata da Gabriele Corsi che succede a Costantino Della Gherardesca, Flavio Insinna e Nicola Savino. (Aggiornamento di Anna Montesano)

IL DIRETTORE MARKETING DI PERDORMIRE

Nella prima puntata stagionale di Boss in Incognito, programma condotto su Rai 2 da Gabriele Corsi, il protagonista è Paolo Luchi. Si tratta del direttore marketing e commerciale di PerDormire, azienda presente sul mercato da oltre 40 anni ormai diventata eccellenza del Made in Italy nel settore della produzione di materassi e di relativi accessori quali guanciali e quant’altro. Per la precisione l’azienda è nata nel 1971 a Montale come materassificio Montalese per poi affacciarsi sul grande mercato internazionale nei primi anni Novanta, proponendo i propri prodotti in oltre 40 Paesi nel Mondo. Nel 2000 il materassificio Montalese ha dato vita ad un nuovo brand, PerDormire con relativa crescita degli orizzonti aziendale portando agli attuali 90 punti vendita sparsi in tutta Italia. Una crescita alla quale ha dato un rilevante contributo Paolo Luchi facendo leva sul concetto di sistema letto (materasso, guanciali, letto e reti) per migliorare il riposo dei clienti.

PAOLO LUCHI, DAL 2000 ALLA GUIDA DI PERDOMIRE

In una recente intervista rilasciata per il portale Mustreview, ha parlato del proprio brand PerDormire ma anche del suo ruolo manageriale raccontando come tutto abbia avuto inizio nel 2000, anno dal quale è diventato punto di riferimento per lo stesso brand. Un ruolo che è stato sempre più centrale di pari passo con la crescita dell’azienda: “Il mio ruolo nasce nell’anno 2000 quando decidiamo con Antonio di continuare il percorso iniziato nel 1997 (con la mia agenzia di rappresentanza), vivendo l’azienda dall’interno quotidianamente. Successivamente il mio ruolo evolve contestualmente all’azienda: possiamo dire che siamo professionalmente cresciuti insieme. Le caratteristiche del prodotto sono le stesse dal 1971, dove oggi come allora si cura minuziosamente la scelta dei materiali, dove il comune denominatore è qualità-durabilità, che poi sono anche le ragioni del nostro successo”.

LA SCELTA VINCENTE DI CREARE UNA RETE DI NEGOZIO AL DETTAGLIO

Uno dei punti di forza che ha permesso alla PerDormire e di conseguenze allo stesso Paolo Luchi di aver successo è certamente rappresentato dalla scelta di aver voluto inserire una fitta rete di negozio per la vendita al dettaglio piuttosto che affidarsi a rivenditori. Nella stessa intervista Luchi ha spiegato come tutto sia nato ed in particolare cosa abbia portato il brand verso questa direzione poi rivelatasi vincente: “La nostra propensione all’esportazione (oltre 40 i paesi su cui distribuiamo i nostri prodotti), ci ha permesso di avere una visione del business più ampia e globale, permettendoci di proiettare sul mercato interno una visione di crescita che colma un gap distributivo (rispetto al resto d’Europa e non solo), attraverso la costruzione della più grande catena specializzata in Italia nel sistema letto… I nostri prodotti hanno molteplici caratteristiche, perché sono molteplici i bisogni e le abitudini posturali dei nostri clienti. Abbiamo oltre 20 brevetti industriali, a tutela della nostra attività di ricerca e sviluppo, dove spicca la tecnologia AIIR che racchiude tutti i punti di forza di un tradizionale materasso a molle ed un innovativo materasso in poliuretano espanso”. Chissà che questa esperienza a Boss in Incognito non possa permettere a Paolo Luchi di migliorare altri aspetti della propria azienda.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori