Frequency – Il futuro è in ascolto/ Su Iris il film con Dennis Quaid (oggi, 24 marzo 2018)

- Cinzia Costa

Frequency – Il futuro è in ascolto, il film in onda su Iris oggi, sabato 24 marzo 2018. Nel cast: Dennis Quaid e Jim Caviezel, alla regia Gregory Hoblit. La trama del film nel dettaglio.

frequency_il_futuro_e_in_ascolto
Il film di fantascienza in seconda serata su Iris

ALLA REGIA GREGORY HOBLYT

Il film Frequency – Il futuro è in ascolto va in onda su Iris oggi, sabato 24 marzo 2018, alle ore 23.30. Una pellicola di fantascienza del 2000 dalla trama particolare e coinvolgente che vede la regia affidata al poco prolifico, ma efficace regista, Gregory Hoblit, conosciuto per la sua ottima propensione al thriller, tema appartenente anche a Frequency – Il futuro è in ascolto, fantascienza come genere ma di alta tensione e suspense. Hoblit è ricordato per pellicole come ‘Il Tocco del male’ con Denzel Washington oppure ‘Nella rete del serial killer’ del 2008, attualmente l’ultimo lascito alla regia del direttore texano, due film che ben rappresentano il cinema del regista. Nel cast di Frequency – Il futuro è in ascolto, il protagonista è Dennis Quaid, noto per film come ‘Il mio nemico’ del 1985, ‘Salto nel buio’ del 1987 oppure, seppure di matrice fantasy, ‘Dragonheart’ del 1996. Al suo fianco l’attore Jim Caviezel, poliedrico e nel tempo impegnato in pellicole come  ‘Soldato Jane’ di Ridley Scott, ‘Cavalcando con il diavolo’ di Ang Lee, in queste settimane al centro della post-produzione del film biografico sulla vita di San Paolo, il nome originale sarà ‘Paul – Apostle Of Christ’. Il resto del cast è di buona qualità ma il film è incentrato su questi due attori protagonisti indiscussi del lungometraggio arricchito dalle musiche di Michael Kamen e Garth Brooks. Il tema del film è come un contatto, un ponte dimensionale con il passato, può mutare il presente. Ma vediamo adesso la trama del film nel dettaglio.

FREQUENCY – IL FUTURO È IN ASCOLTO, LA TRAMA DEL FILM

Il 10 ottobre del 1969, Frank Sullivan (Dannis Quaid) salva la vita a due operai dati per spacciati in un condotto sotterraneo. Sempre pronto a rischiare in prima persona per salvare la vita degli altri, Frank non si perde d’animo e da bravo vigile del fuoco si getta a capofitto nel salvataggio, porta in salvo gli uomini intrappolati e scampa di poco la successiva esplosione dovuta alla benzina riversata nel condotto da un’auocisterna incidentata, benzina che prende fuoco per il contatto con due cavi dell’alta tensione scoperti. Scampa all’incidente del 10 ottobre ma non a quello di due gironi successivi dopo avere salvato l’ennesimo cittadino in pericolo, una ragazza intrappolata nell’incendio all’interno di un deposito abbandonato. La morte di Frank lascia sola la moglie ed il piccolo John, suo figlio, che esattamente trent’anni dopo la notte che vide il padre per l’ultima volta, quel fantomatico 10 ottobre 1969, ritrova lo scheletro di una ragazza uccisa e sepolta nel terreno di un cantiere. John (James Caviezel) è un agente di polizia sulle tracce di un serial killer e la ragazza rinvenuta potrebbe, seguendo il suo istinto, essere l’ulteriore vittima dell’omicida. La stessa notte, trent’anni dopo quell’ultima notte che vide suo padre, ritrova nel garage di casa una vecchia ricetrasmittente appartenuta proprio a suo padre Frank, decide di accenderla nel momento esatto che una potente tempesta solare si abbatte su New York City. La radio muta e, inaspettatamente, inizia un ponte radio dimensionale con il passato nel quale ritrova suo padre, la sua voce, i suoi consigli, un rapporto dimensionale che gli cambierà la vita.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori