Rita Dalla Chiesa ricorda il “suo” Fabrizio Frizzi/ Alla camera ardente: “Orgogliosa di essergli stata vicina”

- Hedda Hopper

Rita Dalla Chiesa, dopo ore di silenzio, ha parlato dell’ex marito Fabrizio Frizzi alla camera ardente allestita per lui in Rai: “Mancherà a tutti, sono orgogliosa di essergli stata vicina”

rita_dallachiesa_foto_facebook_2018
Generale Dalla Chiesa, Maurizio Costanzo Show

Dopo aver consegnato ai social un brevissimo, e per certi versi, straziante pensiero a poche ore dalla notizia della morte di Fabrizio Frizzi, nella giornata di oggi Rita Dalla Chiesa si è concessa ai microfoni presentandosi alla camera ardente allestita nella sede Rai di Viale Mazzini: tra coloro che sono apparsi più provati dal dolore per la scomparsa del celebre conduttore, la 70enne originaria di Casoria ha avuto modo di spendere nuovamente delle parole affettuose per l’ex marito (sono stati sposati per sei anni, dal 1992 al 1998) e, nelle ultime ore, è stata molto attiva anche attraverso il suo profilo Twitter, retwittando le centinaia di messaggi di cordoglio a lei dedicate. Parlando di Frizzi alla stampa, la Dalla Chiesa ha detto di sentirsi “orgogliosa di essergli stata vicina” e confermando quella che era l’idiosincrasia del suo ex compagno per tutto quanto era pettegolezzo e gossip. Inoltre, ha anche rivolto un pensiero affettuoso alla vedova Carlotta, di cui aveva parlato anche tempo addietro di essere diventata “sua complice”, segno dello stretto legame che aveva con la nuova famiglia che Frizzi aveva messo su. (agg. di R. G. Flore)

“FABRIZIO MANCHERA’ A TUTTI”

Un dolore autentico e profondo, quello che ha colpito Rita Dalla Chiesa, ex moglie di Fabrizio Frizzi, accorsa anche lei all’ospedale Sant’Andrea di Roma dopo aver appreso della morte del conduttore 60enne. La signora della tv, alla quale Frizzi fu legato in matrimonio dal 1992 al 1998 si è limitata a pronunciare solo una frase brevissima ma significativa ai giornalisti che la attendevano all’uscita dall’ospedale dove nella notte è morto il conduttore: “Mancherà a tutti”. Lo ha riferito l’agenzia di stampa Ansa ricordando quel matrimonio finito vent’anni fa. I due tornarono nuovamente insieme, nel 2015, ma solo sul piccolo schermo, quando condussero in coppia La posta del cuore, programma di RaiUno. Nonostante siano stati per anni una coppia, Rita non lo aveva mai realmente dimenticato, al punto da arrivare a dichiarare: “La verità è che siamo sempre rimasti in ottimi rapporti con rispetto e amicizia”. Alla fine del matrimonio ciascuno prese una strada differente, ma senza perdere la stima l’uno per l’altra. Frizzi, così, si rifece una vita al fianco della giornalista di Sky Tg24, Carlotta Mantovan, che sposò nel 2014 e dalla quale è nata la piccola Stella. (Aggiornamento di Emanuela Longo) “Il male di vivere e lo stupore di un’attesa”: Monica Mondo ricorda Fabrizio Frizzi

RITA DALLA CHIESA E FABRIZIO FRIZZI: “SARÀ SEMPRE PARTE DI ME”

Un vicino di casa, un parente, qualcuno di familiare, questo era quello che pensava il pubblico di Fabrizio Frizzi, era incredibile e chi è arrivato a sposarlo lo sa bene. Rita dalla Chiesa piange oggi l’ennesimo lutto confermando un tunnel di dolore e dispiaceri iniziato lo scorso ottobre con il primo malore che aveva portato Fabrizio Frizzi in ospedale la prima volta. Dopo il malore, il ritorno in tv e il lutto per Rita dalla Chiesa con la morte dell’amato genero, Massimo Santoro. Oggi per lei è sicuramente un giorno buio, un giorno da dimenticare e che non avrebbe mai voluto vivere, la conduttrice dovrà dire addio all’ex marito, quello stesso “ragazzo” gentile che in questi anni ha sempre combattuto per il suo lavoro e che in questi ultimi mesi ha fatto lo stesso per la famiglia, la moglie e l’amata figlia. La sua lotta alla fine non è riuscita e Frizzi è mancato a 60 anni circondato dall’affetto dei suoi cari e Rita dalla Chiesa? La conduttrice potrebbe avere qualche rammarico per via di quello che è successo in questi mesi. Qui la notizia approfondita su Fabrizio Frizzi

IL MALORE DI FABRIZIO FRIZZI

Quando Fabrizio Frizzi ha avuto il malore lo scorso ottobre, lei stessa ha confermato di volersi fare da parte e di non voler disturbare quello che era un momento familiare nonostante la voglia di correre da lui, al suo capezzale. Lei stessa, in un’intervista a Verissimo, lo ha confermato dicendo: “Auguro a Fabrizio di continuare a trovare la forza per combattere come sta facendo adesso. Lui è un vero guerriero e lo sta facendo per la sua bambina Stella e per sua moglie Carlotta”. E poi ha voluto anche dare peso alla sua seconda famiglia e alla sua amata moglie, Carlotta, alla quale lei non ha mai voluto pestare i piedi, in nessun modo, per non rendere ingombrante la sua figura nemmeno in questo tremendo momento: “Avrei voluto correre da lui, ma le seconde famiglie vanno rispettate. Per questo ho pensato che fosse giusto restare a casa e rimanere in contatto con Carlotta che mi dava notizie”. E come reagirà in questo momento? Ancora una volta deciderà di farsi da parte o farà quello che è giusto e questo che sente per dire adeguatamente addio a quello “che stato l’uomo più importante della sua vita”?

LA REAZIONE DI RITA DALLA CHIESA

Al momento Rita dalla Chiesa non ha ancora reagito, almeno non ufficialmente, alla notizia della morte di Fabrizio Frizzi. Il conduttore è stato ricoverato ieri sera per un’emorragia cerebrale e lei, così come le persone vicine alla sua famiglia, lo sapeva già che la questione era critica ma questo non l’ha spinta a raggiungere l’ospedale e nemmeno l’obitorio che, questa mattina, ha ospitato il fratello del conduttore, la moglie e Orfeo. Nei giorni scorsi ha usato i social per dire addio al suo amato genero ma anche per dire quello che pensava di Fabrizio e del suo ritorno “alla vita” ma, al momento, la sua ultima foto risale a ieri dove augurava a tutti una buona domenica delle Palme con un selfie “non davvero perfetto”. La camera ardente dovrebbe essere aperta domani mattina proprio presso la sede Rai, anche se al momento non c’è ancora una conferma ufficiale, e sicuramente a quel punto Rita dalla Chiesa non potrà più farsi da parte ed evitare di reagire riguardo a questo lacerante dolore. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori