Carlotta Mantovan e la figlia Stella/ La moglie di Fabrizio Frizzi: ai funerali il dono di una consapevolezza

- Annalisa Dorigo

Carlotta Mantovan e la figlia Stella: Fabrizio Frizzi e l’addio doloroso alla moglie, “avremo poco tempo per noi”. Il lutto e il ricordo di Patrizia Mirigliani: “a Miss Italia scoccò..”

fabrizio_frizzi_carlotta_mantovan_instagram_2018
Carlotta Mantovan, la moglie di Fabrizio Frizzi

Non si è nascosta dietro gli occhiali neri questa mattina Carlotta Mantovan, quando ha dovuto affrontare lo sguardo triste di tante persone che, come lei, hanno dovuto salutare per l’ultima volta Fabrizio Frizzi ai funerali. Un momento di dolore ma anche di grande consapevolezza, quella dell’amore immenso delle persone per il conduttore. Il sacerdote che ha tenuto la funzione dei funerali, Don Walter, ha voluto ricordare quando, prima di tutto, Fabrizio fosse una persona e soprattutto un papà per la piccola Stella. “L’amore che sta ricevendo dimostra che sta raccogliendo quello che ha seminato. Era sereno, sostenuto da Carlotta e Stella. Una volta mi disse: ‘Stella non è figlia del mio egoismo, volevo comunicarle amore’. Fabrizio non è stato un personaggio, è stato una persona”. (Aggiornamento di Anna Montesano)

UN DOLORE COMPOSTO E IL SUO ATTO D’AMORE

Dagli inizi degli anni 2000, Carlotta Mantovan era entrata nella vita di Fabrizio Frizzi dando il via ad una bellissima storia d’amore che aveva portato nel maggio di cinque anni fa alla nascita della piccola Stella. Quello che abbiamo visto oggi nel corso dei funerali del conduttore, presso la chiesa degli Artisti a Roma, è stato un dolore composto, garbato, anche se la giovane donna appariva quasi come impietrita di fronte a quell’ultimo saluto all’amato marito. Proprio oggi, Don Walter durante la sua omelia ha citato sia la moglie che la piccola figlia. “Era sereno, sostenuto da Carlotta e Stella. Una volta mi disse: ‘Stella non è figlia del mio egoismo, volevo comunicarle amore’. Fabrizio non è stato un personaggio, è stato una persona”. E l’estremo amore per Stella, che il prossimo maggio compirà i suoi primi cinque anni senza più suo padre al fianco, Fabrizio lo ha sempre dimostrato proteggendola in tutti i modi da un dolore che sapeva sarebbe stato inevitabile. Un vero e proprio atto d’amore, come aveva avuto modo di spiegare in una sua recente intervista. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

L’ULTIMO SALUTO

Carlotta Mantovan, moglie di Fabrizio Frizzi, oggi era in prima fila, presso la Chiesa degli Artisti a Roma, dove si sono svolti i funerali del compianto conduttore. Ha atteso davanti all’uscio della chiesa l’arrivo del feretro del marito ed al suo arrivo ha commosso quella carezza alla bara, come se quel semplice ma toccante gesto abbia voluto significare un ultimo saluto all’uomo che l’ha resa madre della piccola stella cinque anni fa. In chiesa, ha occupato la prima fila insieme al fratello di Fabrizio, Fabio, che l’ha sorretta per l’intera durata. L’ex Miss e giornalista Sky ha seguito l’emozionante cerimonia funebre in modo composto, proprio come è sempre stato il suo Fabrizio affidando poi a Don Walter Insero il compito di ringraziare tutti, a nome suo e dello stesso Frizzi, per l’immenso affetto dimostrato negli ultimi giorni di immenso dolore. Parole che hanno sollevato un lungo applauso non solo da parte dei tanti amici del conduttore presenti in chiesa ma anche all’esterno, in una gremitissima piazza del Popolo che ha radunato questa mattina un migliaio di persone le quali hanno seguito il funerale di Fabrizio Frizzi davanti al maxischermo che proiettava la diretta Rai. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

LA VICINANZA DI EMILIO CARELLI

Carlotta Mantovan e la figlia Stella, le donne di Fabrizio Frizzi: il dolore per la perdita del marito e del papà, volato in cielo a 60 anni. Negli ultimi due giorni tanti i messaggi di vicinanza da parte di amici e colleghi del conduttore televisivo, colpito da un’emorragia cerebrale nella notte di lunedì. Il pensiero va a loro, che sono state vicine a Fabrizio Frizzi fino alla fine e che ora dovranno affrontare la vita senza il punto di riferimento. Tra loro anche Emilio Carelli, noto giornalista oggi deputato del Movimento 5 Stelle. Tramite Twitter, Carelli ha voluto esprimere il cordoglio per la prematura scomparsa del volto noto di casa Rai, ricordando anche i momenti in famiglia passati insieme: “Sei stato un amico vero e un collega generoso e galantuomo! Caro Fabrizio il dolore per la tua scomparsa è troppo grande. Ci mancherai tanto, ci mancheranno le domeniche trascorse insieme coi piccoli Stella Attilio e Giulia. A Carlotta un abbraccio infinito”. (Agg. Massimo Balsamo)

FABRIZIO FRIZZI, L’ADDIO PROFETICO ALLA MOGLIE

Oggi nella camera ardente potrebbero comparire ad un certo punto anche Carlotta Mantovan e la figlia Stella: Fabrizio Frizzi salutato da una folla oceanica di amici (proprio come Patrizia Mirigliani), colleghi, semplice gente comune che lo ammirava. Si stringeranno tutti attorno a lui, ma di riflesso l’abbraccio non potrà che andare alla bella Carlotta e alla meravigliosa Stella. Una mamma e una figlia che rimangono ora senza il loro faro, il loro Fabrizio giocherellone ma anche sofferente negli scorsi mesi; lo hanno coccolato, sono state la sua forza per rialzarsi nonostante la malattia e sono stati, siamo certi, il suo ultimo pensiero prima di lasciare questo mondo. Ora le preghiere vanno tutte per Stella e Carlotta, visto che Fabrizio è in cielo e sarà il primo a proteggerle e guardarle con occhio particolare da lassù. In alcune interviste passate, anche prima del malore ischemico di ottobre, Fabrizio spesso raccontava la bellezza di essere di nuovo padre in età avanzata, ma anche la lieve malinconia di sapere che «non avremo molto tempo per noi. Diventare padre in età avanzata è una schicchera di entusiasmo e morte», spiegava Frizzi dopo la nascita di Stella. Voleva amare la vita e la amava intensamente e dunque anche in piena malattia di questi mesi non ha mai avuto una parola di lamento e ha sempre avuto come stella polare quella moglie premurosa e quella figlia affettuosa. Oggi e domani gli ultimi saluti pubblici, ma per loro Fabrizio rimarrà per sempre. (agg. di Niccolò Magnani)

IL RICORDO A LA VITA IN DIRETTA

La morte di Fabrizio Frizzi, avvenuta a Roma nella notte di lunedì 26 marzo, ha colpito duramente Patrizia Marigliani, figlia dello storico patron di Miss Italia Enzo Mirigliani. Intervenuta a La Vita in Diretta, l’imprenditrice ha parlato del suo rapporto con il conduttore, che è stato alla guida del concorso nazionale di bellezza per ben 17 anni. Una collaborazione lunghissima che ha permesso a Frizzi di diventare una guida per le ragazze in gara e che allo stesso tempo ha portato lei e la sua famiglia a considerarlo un vero amico e un punto di riferimento. “È stato un grande esempio di serietà e di professionalità”, ha precisato la Mirigliani, che ha voluto precisare come il padre Enzo lo considerasse quasi al pari di un figlio: “Mio padre lo chiamava Frizzone e lo considerava il suo figlio più grande”.

PATRIZIA MIRIGLIANI RICORDA FABRIZIO FRIZZI

Fabrizio Frizzi ha cominciato a condurre Miss Italia nel 1988, condividendo con Patrizia Mirigliani e la sua famiglia le gioie i dolori di un grande evento in diretta televisiva Rai. Per questo ha avuto lui il difficile compito di tranquillizzare le ragazze, che lo consideravano una sorta di guida anche dietro alle telecamere: “Eravamo nuovi nel mondo della Rai e lui era nuovo a un grande evento come Miss Italia. Abbiamo sperato e gioito insieme (…) Eravamo la sua vita. Le Miss lo ricordano perché è stato un grande Maestro di vita”. Il legame tra Frizzi e Miss Italia ha permesso al conduttore anche di conoscere Carlotta Mantovan, la donna che ha sposato e dalla quale ha avuto una bambina. La Mirigliani, infatti, ha raccontato come la coppia si sia incontrata per la prima volta nel 2001, quando lei si è classificata al secondo posto del concorso, anche se la scintilla è scoccata l’anno successivo. Lei era presente all’evento in qualità di ospite e da allora è nato l’amore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori