RITA DALLA CHIESA, IL FRATELLO NANDO RICORDA FABRIZIO FRIZZI/ Video: “Un vuoto incolmabile…”

- Stella Dibenedetto

Rita Dalla Chiesa distrutta dal dolore davanti al feretro di Fabrizio Frizzi: il video delle lacrime della conduttrice che crolla tra le braccia di Mara Venier.

rita_dalla_chiesa
Rita Dalla Chiesa

Maria De Filippi ha deciso di iniziare la nuova puntata di Amici di Maria De Filippi ospitando Rita Dalla Chiesa. È stato affidato proprio a lei l’ultimo saluto a Fabrizio Frizzi nella puntata speciale del talent di Canale 5. Una grande sorpresa per il pubblico: l’ex compagna dell’attore scomparso, ha deciso di fare la sua prima apparizione pubblica, dopo la morte di Frizzi, proprio a Canale 5. E il web intanto si raccoglie intorno alla nota conduttrice che, proprio poche ore fa, ha scritto sui social: “Per Stella, Lorenzo e tutti i bambini che hanno bisogno di credere nella luce di una candela… Grazie, Fabri“. E il web risponde a queste sue parole, definendo la scomparsa di Fabrizio Frizzi: “Un vuoto incolmabile, un dolore che non potrà essere cancellato. Rimarrà per sempre nei nostri cuori” (Aggiornamento di Anna Montesano)

NANDO DALLA CHIESA SOPRAFFATTO DAI RICORDI

Dopo le commoventi parole di Rita Dalla Chiesa, anche il fratello Nando ha ricordato Fabrizio Frizzi attraverso il suo blog personale. Un animo come quello di Frizzi, sarà difficile da dimenticare anzi, proprio impossibile. Uno scatto del 1984, ritrae fratello e sorella con Fabrizio che aveva sposato la causa di Rita mentre partecipavano alla prima manifestazione nazionale degli studenti contro la mafia e contro la droga. “Voglio invece dire che aveva un istinto innocente, naturale, per le cause giuste. Le fiutava, le faceva sue senza tornaconti. Grandi e piccole, conosciute o destinate a restare ignote”, prosegue Nando. Poi Dalla Chiesa si fa sopraffare dai ricordi, pensando alle notti passate a ridere, con Fabrizio che intratteneva il condominio con le barzellette. E poi le partite a pallone, studiate con “tattica”: “Con Fabrizio ogni sera era dedicata a due ore di studio della tattica per il giorno dopo. Era quasi più divertente che giocare”. Difficile per Nando riassumere tutto con un unico post: “Non ho qui lo spazio per raccontarvi dell’amore per il suo pubblico, degli stormi di ragazzine che gli chiedevano l’autografo mentre mangiava in pizzeria e lui sorridente che lo faceva a tutte. Delle sue imitazioni a bruciapelo di Sordi o Mike Bongiorno, dei suoi improvvisi assolo alla pianola. Della strepitosa bravura a ping pong. Della generosità e della gratuità senza confini…”. (Aggiornamento di Valentina Gambino)

IL MAXIPROCESSO DI PALERMO

Anche Nando Dalla Chiesa, fratello di Rita, ha voluto dedicare un pensiero intenso a Fabrizio Frizzi, attraverso il suo blog. Un lungo post che è stato totalmente sottoscritto anche dall’ex moglie del conduttore morto nei giorni scorsi al punto da condividerlo sulla sua pagina Facebook commentando: “Non aggiungo altro a questi ricordi di mio fratello che rappresentano un lungo pezzo della nostra vita più’ bella”. Il post titola con un semplice “Ciao Fabrizio”, come si è soliti salutare un amico al quale abbiamo voluto bene e con il quale abbiamo condiviso momenti importanti. Fabrizio, per Nando Dalla Chiesa, è stato anche questo. In fondo al post, una foto che ritrae i due fratelli, scattata nel 1984. Erano gli anni in cui Rita e Fabrizio stavano insieme e quella foto fu scattata a Roma in occasione della prima manifestazione nazionale degli studenti contro la mafia e la droga. “In mezzo, tra me e Rita, c’è Fabrizio Frizzi. Proprio così. Aveva “sposato” la causa di Rita, da poco conosciuta, ed era venuto anche lui, così come venne due anni dopo al maxiprocesso di Palermo”, ha spiegato Nando nel suo post. Quel gesto che Frizzi, a sua detta, lo fece per amore e per senso della giustizia. Per Nando questo non è un modo per arruolare il compianto conduttore nell’antimafia. “Voglio invece dire che aveva un istinto innocente, naturale, per le cause giuste. Le fiutava, le faceva sue senza tornaconti. Grandi e piccole, conosciute o destinate a restare ignote”, dice. Ovviamente nella mente di Nando ci sono ricordi bellissimi delle estati trascorse insieme tra risate e battute fino a notte fonda. Il fratello di Rita ha poi ripercorso quell’amore enorme di Frizzi per il suo pubblico, la fedeltà alla Rai, il no a Berlusconi che lo voleva così fortemente a Mediaset ma anche quella sua grande genialità che solo Fabrizio aveva. Quel genio della comunicazione “rarissimo, fatto di istinto, di studio duro e vocazione naturale, come tutte le forme di genio”. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

“IN TV ERAVAMO COME SANDRA E RAIMONDO”

È distrutta dal dolore Rita Dalla Chiesa per la morte di Fabrizio Frizzi. Sono trascorsi soltanto pochi giorni dalla dipartita dell’amatissimo conduttore e il dolore è ancora forte, terribile. La sua ex compagna non riesce a trattenere le lacrime di fronte a feretro di Frizzi che, proprio poche ore prima della terribile notizia, ha lasciato un’intervista a Libero nella quale è tornata a parlare del loro rapporto. «Abbiamo un rapporto splendido. – ha ammesso Rita Dalla Chiesa – Lo scorso anno abbiamo condotto insieme a Raiuno La posta del cuore. Una trasmissione con il mio ex che parla di amore, non le pare un’idea geniale? Doveva tornare anche in autunno, ma non abbiamo saputo più nulla, gli ascolti non erano flop. Ammetto che ero un po’ imbarazzata, ma poi in tv eravamo come Sandra e Raimondo». (Aggiornamento di Anna Montesano)

LE PAROLE DI NANDO DALLA CHIESA

Rita Dalla Chiesa ricorda Fabrizio Frizzi condividendo le parole scritte dal fratello Nando sul suo blog. Il fratello di Rita ha pubblicato una foto del 1984, anno in cui a Roma si svolse la prima manifestazione contro la mafia a cui parteciparono entrambi. Con loro c’era anche un giovanissimo Fabrizio Frizzi che, dopo aver da poco conosciuto Rita, “sposò” anche la sua causa andando anche, due anni più tardi, al maxiprocesso di Palermo. Nando Dalla Chiesa ricorda le estati trascorse insieme, le partite a calcetto e la profonda devozione di Fabrizio alla Rai. “Fabrizio era un uomo Rai, del servizio pubblico, orgoglioso di esserlo (anche se ne ebbe ingiuste e lunghe umiliazioni). Una di quelle estati, credo fosse l’86, lo vidi alzarsi in piedi per una telefonata ricevuta a casa di mia sorella Simona da Silvio Berlusconi. B. voleva convincerlo a passare alle sue tivù. Fabrizio era in imbarazzo ma resisteva. Lui spiegava di rimando che era affezionato alla Rai, che ringraziava molto ma non poteva. Finì estenuato, sudato, ma soddisfatto di se stesso”, si legge sul blog. Nando Dalla Chiesa, poi, racconta il grande amore di Frizzi per il suo pubblico. A tutti regalava un sorriso e una foto, anche quando si trovava in pizzeria con gli amici. “Non ho qui lo spazio per raccontarvi della generosità e della gratuità senza confini”, conclude. Cliccate qui per leggere tutto (aggiornamento di Stella Dibenedetto).

RITA DALLA CHIESA AD AMICI PER RICORDARE FABRIZIO FRIZZI

Proseguono gli omaggi al compianto Fabrizio Frizzi, noto volto televisivo Rai che ci ha lasciati troppo prematuramente nella notte fra domenica e lunedì, in seguito ad un’emorragia cerebrale. Fra le persone più toccate dalla morte del “frizzolone” nazionale, l’ex moglie, Rita Dalla Chiesa, che in occasione del funerale è sempre stata ad un passo dalla bara del povero conduttore tv. E la Dalla Chiesa sarà presente domani, sabato 31 marzo, negli studi del programma Amici. La conduttrice interverrà all’inizio del pomeridiano, proprio per omaggiare l’ex marito. A volere fortemente la presenza della Dalla Chiesa a Canale 5, come sottolineato da DavideMaggio.it, sarebbe stata la padrona di casa, Maria De Filippi, che mostrerà così la grande vicinanza delle reti Mediaset nei confronti del povero Fabrizio. Rita, tra l’altro, parlerà per la prima volta di Frizzi in pubblico, visto che fino ad ora non si era mai espressa, se non attraverso un sintetico post su Facebook, in cui scrisse il giorno della morte: “Dovrei dire tutto, ma preferisco dire niente, il tutto, ora, me lo tengo per me”. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

IL DOLORE DI RITA 

Distrutta dal dolore per la morte di Fabrizio Frizzi, Rita Dalla Chiesa, di fronte al feretro di Fabrizio Frizzi non è riuscita a trattenere le lacrime. Sul sagrato della Chiesa degli Artisti dove sono stati celebrati i funerali dell’amatissimo conduttore, Rita Dalla Chiesa ha osservato da lontano il feretro di Fabrizio Frizzi che si allontanava in auto, accompagnato dalla moglie Carlotta Mantovan, dal fratello Fabio e da tutti i parenti. Nel video pubblicato da Il Messaggero, Rita Dalla Chiesa appare visibilmente provata dalla scomparsa dell’ex marito. A confortarla è Mara Venier tra le cui braccia, la Dalla Chiesa si è lasciata  andare ad un pianto liberatorio. Per Rita sono giorni difficili da affrontare. Nonostante la fine del matrimonio, era rimasta legata a Fabrizio Frizzi con cui era riuscita a creare un rapporto di amicizia basato sul reciproco rispetto. Sempre rispettosa della famiglia che Frizzi aveva creato con Carlotta Mantovan, Rita Dalla Chiesa non ha, comunque, mai nascosto il dolore prima per la malattia e poi per la morte di Frizzi. Cliccate qui per vedere il video.

LE PAROLE DI RITA DALLA CHIESA SULLA MORTE DI FABRIZIO FRIZZI

Dopo aver saputo della morte di Fabrizio Frizzi, Rita Dalla Chiesa ha aspettato diverse ore prima di rompere il silenzio sui social. “Non riesco a dormire. Ma non scrivo niente, perché dovrei scrivere il tutto. E il tutto, stanotte, preferisco, tenermelo dentro”, sono state le parole usate da Rita Dalla Chiesa per condividere sui social il dolore di una morte che ha colpito tutta l’Italia. Rita Dalla Chiesa è stata per anni la compagna di Fabrizio Frizzi. I due si erano innamorati nel 1982 dietro le quinte di Tandem ed erano stati sposati dal 1992 al 1998. «Un grande uomo. Ma soprattutto una persona leale e buona», ha fatto sapere la conduttrice. «Mancherà davvero a tutti. Era energia positiva. Lo è stato fino all’ultimo. Detestava ogni forma di pettegolezzo. Orgogliosa di essergli stata tanto vicina», ha poi aggiunto Rita che non ha mai dimenticato di rivolgere un pensiero alla moglie di Fabrizio, Carlotta Mantovan e alla piccola Stella.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori