Andrea Delogu, Francesco Montanari / Il loro incontro e il lungo corteggiamento (Il Cacciatore)

- Francesca Pasquale

Andrea Delogu, conduttrice televisiva e radiofonica, è la moglie di Francesco Montanari protagonista su Rai 2 nella fiction Il Cacciatore ispirata alla storia del magistrato Alfonso Sabella.

francesco_montanari
Francesco Montanari

Andrea Delogu è una conduttrice televisiva e radiofonica di grande successo. La sua storia personale è molto delicata e particolare, infatti insieme ai genitori è cresciuta all’interno della comunità San Patrignano. Un’esperienza fortissima che la Delogu ha avuto modo di raccontare nel suo romanzo intitolato ‘La collina’ e in cui racconta degli anni difficili trascorsi lì per poi riuscire a trovare la forza di mettersi tutto alle spalle con leggerezza, cosa che fa di lei una conduttrice eclettica. Da poco ha commentato su Radio2 il Festival di Sanremo per il terzo anno consecutivo, ha preso parte con Renzo Arbore e Nino Frassica al programma celebrativo di Indietro tutta e attualmente è alla conduzione di Dance Dance Dance su Tv8. In una recente intervista al portale La Nuova Sardegna, Andrea Delogu ha avuto modo di parlare della sua gavetta e dalla sua vita professionale alquanto variegata: “Ho fatto tanta gavetta, di fatto ho cominciato realmente a lavorare tardi, arrivata ai trent’anni. Sì, mi piace fare tante cose, è come non avere un unico piatto preferito ma tanti gusti da soddisfare. Poi, ovviamente, ci sono cose che mi riescono bene e altre meno. Posso dirvi comunque che la radio è veramente una grande scuola, non c’è niente di paragonabile”.

ANDREA DELOGU: “DO SERIETÀ ALLE COSE MA NON MI PRENDO SUL SERIO”

Andrea Delogu, come anticipato è la moglie di Francesco Montanari che sarà protagonista da stasera nella nuova fiction di mafia proposta su Rai 2, Il Cacciatore. Si tratta di una fiction ispirata alla storia e alla vita di Alfonso Sabella che è stato uno dei maggiori magistrati dell’antimafia negli anni Novanta nonché uno dei più attivi nello scontro con le cosche mafiose capace di portare all’arresto i boss Leoluca Bagarella, Vito Vitale, Pietro Aglieri e Giovanni Brusca. Francesco Montanari veste i panni di Saverio Barone, giovane procuratore dell’antimafia che ha dedicato parte della sua vita alla lotta alla mafia. Intervistato dal settimanale Di più, Francesco Montanari ha parlato di come lui a differenza del personaggio che interpreta è un tipo giocoso che non ama prendersi sul serio e che a volte può apparire anche un po’ goffo. Racconta poi di come ha conosciuto Andrea, sua moglie dopo un lungo corteggiamento: “Do serietà alle cose ma non mi prendo sul serio. Gioco, scherzo, sono goffo. Il primo appuntamento con Andrea è stato un vero disastro. Lei accettò di uscire dopo un lungo corteggiamento. La portai in un ristorante e ci sistemarono al centro della sala, mancava solo un riflettore puntato su di noi. Le regalai un paio di scarpe ma sbagliai numero. Le avevo promesso una serata magica e così pensai di chiamare un mio amico mago che però provo a sedurla. Alla fine lei mi disse: la prossima volta esco con lui. Tuttavia dopo l’ho sposata, e per l’occasione mi cantò T’appartengo di Ambra. Lei è proprio una meravigliosa matta”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori