C’è posta per te/ Le storie: Giacomo la “fuga” dallo studio…

- Jacopo D'Antuono

Le storie dell’ultima puntata di C’è Posta Per Te. Maria De Filippi saluta il suo pubblico con le grandi emozioni dei suoi personaggi e dei suoi ospiti.

cracco_cannavacciuolo_defilippi_cepostaperte_cs_2018
C'è posta per te

L’ultima puntata di C’è Posta per te si è chiusa con la consueta fase dei ringraziamenti interpretata da un’appassionata Maria De Filippi. La conduttrice ha voluto salutare e ringraziare tutti i colleghi che hanno collaborato con lei per la riuscita della trasmissione. Dai postini al pubblico, passando per gli ospiti e i cameraman. Spazio anche ad un breve filmato che ha raccolto i momenti più magici della stagione. A fine puntata sulla pagina facebook ufficiale di C’è  Posta per te viene postato un saluto da parte della redazione: “Questa edizione piena di emozioni, divertimento e grandissimi ospiti è giunta al termine. Grazie per averci fatto compagnia durante queste settimane… Siete stati speciali”. Seguono i commenti del pubblico, coi complimenti per Maria e per il programma: “Vi seguo tutti gli anni” scrive un utente. “Grazie per tutte queste emozioni, ci mancherete davvero tanto” le parole amare di un affezionato telespettatore.

Il meglio dell’ultima puntata di C’è posta per te

L’ultima puntata di C’è Posta per te si apre con la sorpresa di Nunzia al figlio Francesco. Con lei c’è Gerry Scotti, idolo del ragazzo che le è stato tanto vicino durante la malattia. Francesco si è sottoposto ad un trapianto per salvare la vita della madre e lei lo vuole ringraziare. Tra pianti, ricordi dolorosi e pochi sorrisi, irrompe in scena Scotti che si asciuga le lacrime e da una tenera pacca sulla spalla a Francesco: “La vostra è una bellissima storia d’amore sai?”. Poi le parole al miele di Nunzia: “Sei un figlio speciale come non se ne trovano. Se io sono qua e viva, è tutto merito tuo”. La busta si apre tra gli applausi del pubblico. Applausi che incontrano anche Stefania e i suoi genitori. La figlia, ormai adulta, non parla coi suoi da anni per alcuni scintille familiari che hanno coinvolto ingiustamente il suo attuale compagno. Serve la migliore Maria De Filippi per arrivare ad una riconciliazione pasquale. Si procede con la storia di Giacomo, in cerca della sua vecchia fiamma Lucrezia…

Un teatrino prevedibile

Giacomo manda a cercare Lucrezia. I postini di C’è Posta Per Te ne trovano cinque e le invitano tutte in studio. Parte il solito siparietto visto nelle scorse puntate, con l’uomo che non viene riconosciuto da nessuna delle donne in trasmissione. Giacomo, col suo fare goffo e bizzarro, snocciola una serie di domande buffe per capire se la sua Lucrezia è in studio. Al quinto tentativo fa centro, ma ormai lei è sposata e come lui è diventata una signora. La situazione sembra prendere comunque una piega positiva quando la donna decide di aprire la busta. Giacomo, tuttavia, fa capire di non aver gradito alcune sue dichiarazioni e l’accusa di essere stata poco sincera circa la loro storia del passato. Maria è perplessa, d’altronde doveva essere proprio Giacomo a scusarsi con Lucrezia, che a quel punto decide di abbandonare lo studio per evitare problemi. Alessio e Carmela, invece, chiariscono un’incomprensione passata col fratello di lui, Cristian. Poi la fase finale della puntata con la doppia sorpresa da Masterchef.

Cracco e Cannavacciuolo a C’è Posta Per te 

I due chef raccolgono grande consenso in studio e si prendono un meritato applauso appena annunciati da Maria De Filippi. Antonino Cannavacciuolo e Carlo Cracco sono a C’è Posta Per Te per aiutare madre e figlio a ritrovarsi, dopo la scomparsa del papà. Mario è col cuore spezzato per la mamma: “Da quando papà è andato via ti vedo sempre triste, io voglio che tu sia forte per noi”. Poi le spiega di non ritenerla in alcun modo un peso, nonostante tutto. La De Filippi legge una bellissima lettera scritta per la madre, prima di passare la parola a Cracco e Cannavacciuolo, che portano anche dei regali. Ovviamente c’entra la cucina, ma ci sono anche due assegni che aiuteranno la famiglia a rialzarsi. “Questi sono per te, non bastano qualche pentola ed elettrodomestico per ricominciare. Magari qualche vestito o desiderio per te, per ricominciare e ricominciare tutti insieme” spiega Cracco prima dell’apertura della busta. Anche Cannavacciuolo fa la sua parte ed una promessa a Mario: “Sarò il primo cliente del tuo ristorante”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori