Claudia Cardinale/ “Non ho mai pensato di essere bella, nella vita ho due rimpianti…”

Claudia Cardinale: “Non ho mai pensato di essere bella, nella vita ho due rimpianti…”. Saranno 80 gli anni dell’icona del cinema italiano: il prossimo 15 aprile la grande festa

claudia_cardinale_lapresse_2017
Claudia Cardinale (LaPresse)

Il prossimo 15 aprile, domenica, Claudia Cardinale festeggerà 80 anni. L’icona del cinema italiano, all’anagrafe Claude Josephine Rose Cardinale, da anni cittadina francese residente a Parigi, spegnerà le 80 candeline, dopo una vita passata a recitare. Fra le sue interpretazioni più note, quella del Gattopardo del 1963, ma anche di 8 ½ di Fellini, sempre dello stesso anno. «Il momento magico – ricorda oggi la Cardinale intervistata dal Corriere della Sera fu quando girai contemporaneamente il Gattopardo e 8 1/2, Visconti mi voleva bruna, Fellini bionda. Cambiavo colore ogni due settimane». Una donna che all’epoca del suo massimo splendore, veniva considerata fra le più belle d’Italia (è nata in Tunisia ma da genitori italiani), se non al mondo. Come scrive stamane il quotidiano IlMattino, Marcello Mastroianni, sul set di 8 ½, le ripeteva spesso: «Quanto sei bella, mi metti in soggezione, mi fai battere il cuore come un collegiale», ma lei non ci è mai cascata: «Non ci sono mai caduta», ammette.

LA CARDINALE E LA VECCHIAIA

E ancora oggi, ad 80 anni, resta una splendida donna; nonostante i segni della vecchiaia, il sorriso e la luminosità del suo viso sono ancora intatti, quasi da ragazzina. Ma per lei la bellezza non è mai stata importante: «Non vivo di ricordi – ha proseguito – tant’è vero che non mi sono mai rifatta. Vivo nel presente, non mi preoccupo degli anni che passano, anche perché incredibilmente continuo a lavorare». E proprio in questi giorni è impegnata a Napoli, la città del suo uomo Pasquale Squitieri, dove reciterà fino a domenica all’Augusteo, ne “La strana coppia”, classico di Neil Simon, adattato al femminile proprio dall’ex compagno della Cardinale, nonché noto regista.

ALAIN DELON E I RIMPIANTI

Nella sua lunghissima carriera ha recitato a fianco di star del cinema, come ad esempio l’attore francese Alain Delon, uno dei più grandi sex simbol degli anni addietro. Interessante l’aneddoto svelato dalla quasi 80enne: «Nel Gattopardo mi cingeva la vita con le mani, la sera ero piegata dal doloro, avevo ferite sul bacino. Uomini e donne facevano la fila per andare a letto con lui». Tante grandi soddisfazioni in questi 80 anni, ma anche qualche piccolo rimpianto, come ad esempio «l’incontro mancato con Strehler (altro noto regista italiano ndr), e un musical a New York». Una donna che non ha mai girato scende di nudo «Non volevo vedere il mio corpo sullo schermo», e che riguardo al caso delle molestie di Weinstein ammette: «dovevano accusarlo prima».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori