Luca Barbareschi/ “Fausto Brizzi? Un genio”. #MeToo: la versione del produttore a Le Iene

- Emanuela Longo

Luca Barbareschi intervistato da Roberta Rei per Le Iene dice la sua su Fausto Brizzi dopo il caso molestie e sul movimento #MeToo. Le sue dichiarazioni avevano sollevato la polemica.

luca_barbareschi_wikipedia
Luca Barbareschi (Wikipedia)

Roberta Rei, nella nuova puntata de Le Iene in onda questa sera, incontra Luca Barbareschi, attore, regista, produttore e direttore del Teatro Eliseo di Roma, nei giorni scorsi al centro della polemica in seguito ad alcune sue dichiarazioni. In occasione degli Screenings Rai a Matera, dove la fiction da lui prodotta dal titolo La strada di casa è stata scelta per un remake negli Usa, Barbareschi, raggiunto dall’agenzia di stampa Ansa aveva confermato quanto già rivelato nei mesi precedenti da Repubblica: “Ho sotto contratto Fausto Brizzi per tre anni”. Parlando proprio della stretta collaborazione iniziata di recente con il regista romano, finito al centro dello scandalo per le accuse di presunte molestie sessuali, dopo le denunce di numerose donne proprio alla trasmissione Le Iene, Barbareschi nella medesima occasione aveva aggiunto: “Brizzi è a capo della sezione Eliseo Cinema, showrun di molte cose e a luglio iniziamo il suo nuovo film. Brizzi è un genio. Ha una testa meravigliosa. Questo branco del #MeToo sono dei mentecatti. È una roba comica”. Barbareschi, a quanto pare, non ha mai realmente creduto fino in fondo alle accuse rivolte all’amico, collega ed ora stretto collaboratore Brizzi, al punto da aggiungere: “Quando leggevo le notizie delle presunte molestie sessuali che hanno travolto il regista di Notte prima degli esami e lo hanno portato alla rottura con Warner ridevo: è da matti rinunciare a Brizzi”. Eppure, la decisione di puntare su Brizzi avrebbe portato ad enormi vantaggi, almeno da un punto di vista economico in quanto, lo stesso regista e produttore ha rivelato di aver triplicato il fatturato del cinema proprio da quando è stato messo sotto contratto. “È pazzesco quello che è accaduto, non ha fatto niente”, aveva concluso.

LA REPLICA DI BARBARESCHI DOPO LE POLEMICHE

Le parole di Luca Barbareschi ovviamente avevano fatto molto rumore e lo stesso produttore era stato costretto ad intervenire successivamente, parlando di “frasi fuori contesto” e precisando: “Non ho mai avuto interesse a commentare il movimento #metoo perché non lo trovo rilevante e per questo stesso motivo non voglio assolutamente entrare nella polemica o essere oggetto di polemica su questo tema. Condanno chi maltratta le donne ma condanno pure il gossip e l’assalto mediatico fino a che non esiste una reale prova di colpevolezza”. Dunque, ha aggiunto di essere sempre stato un grande difensore delle donne, come lo dimostra il fatto stesso di aver realizzato numerose iniziative concrete in loro favore. Oggi, Roberta Rei cercherà di far luce sulla vicenda, partendo dagli albori – le testimonianze di oltre dieci ragazze che proprio a Le Iene avevano raccontato la loro versione dei fatti contro Fausto Brizzi – fino all’incontro avuto con Luca Barbareschi, che alle telecamere della trasmissione di Italia 1 ha detto la sua. Non solo su Brizzi ma anche sul movimento #MeToo che ha rappresentato una vera e propria rivoluzione nello showbiz americano, tanto da coinvolgere anche il nostro Paese con iniziative simili.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori