Alessandra Pozzi/ Responsabile del progetto “Cuore in Comune” (Maurizio Costanzo Show)

- Morgan K. Barraco

Alessandra Pozzi, responsabile del progetto “Cuore in Comune” è tra gli ospiti della quarta puntata del talk di Maurizio Costanzo in onda oggi, giovedì 12 aprile, alle 23.30 su Canale 5.

alessandra_pozzi_youtube_2018
Alessandra Pozzi

Il progetto Cuore in Comune con responsabile Alessandra Pozzi è già stato consegnato a fine marzo e ha toccato fra le ultime località la bolognese San Lazzaro di Savena, dove è stato inaugurato un defibrillatore di ultima generazione volto a tutela della salute e sicurezza degli utenti della Palestra Kennedy. Grazie al dispositivo, sottolinea Bologna 2000, gli operatori potranno intervenire nell’immediato in caso di arresto cardiaco, una patologia che colpisce ogni giorno circa 160 persona in tutta l’Italia. Alessandra Pozzi interverrà inoltre al Maurizio Costanzo Show nella puntata di questa sera, giovedì 12 aprile 2018, proprio per parlare del progetto che coinvolge l’intero territorio bolognese. Cuore in Comune ha coinvolto infatti finora diverse aziende che hanno aderito all’iniziativa e localizzate nella provincia di Bologna. Una decisione volta a sensibilizzare con maggiore determinazione i cittadini del comune, soprattutto in termini di primo soccorso e strumenti salvavita. Il libro di Cuore in Comune contiene inoltre una mappa di tutti i defibrillatori presenti in zona e verrà distribuito in forma gratuita in tutte le scuole ed ai cittadini che hanno contruibuito a realizzare l’iniziativa. I contenuti per ora sono reperibili grazie alla app dedicata. 

Il progetto Cuore in Comune

Nelle ultime settimane Cuore in Comune, il progetto sotto la guida di Alessandra Pozzi, è riuscito a distribuire diversi dispositivi per la prevenzione, la salute ed il primo soccorso. Il grande progetto promozzo dalla Armando Curcio Comuni d’Italia ha infatti consegnato il defibrillatore a San Giovanni in Persiceto, in provincia di Bologna, e 5 dispositivi per Omegna lo scorso mese. Una lunga iniziativa che ha visto il contributo di tante realtà cittadine e territoriali, fra cui Erba, Ravenna, Magenta (Milano) e molte altre ancora. Cuore in Comune prevede infatti una fornitura per sei anni in comodato gratuito alle PA, con un particolare sguardo alle associazioni sportive, luoghi impegnati in manifestazioni ed altro ancora. La cultura del primo soccorso è infatti efficace per ottimizzare la prevenzione di tante patologie collegate a circolazione e problemi cardiaci. Il progetto è stato tuttavia coinvolto anche in dubbi e chiarimenti, specialmente a Cinisello – Balsamo, dove il Comune ha voluto sottolineare che eventuale personale dipendente inviato ad aziende ed altri esercizi commerciali non è inviato dall’amministrazione pubblica. Negli ultimi giorni, sottolinea Milano Today, si è associata infatti l’iniziativa a una presunta truffa, per via di alcuni personaggi che si sarebbero presentati agli imprenditori in veste ufficiale per conto del Comune e in cerca di sponsorizzazioni. Per questo l’amministrazione ha voluto diffidare la società preposta a sfruttare il nome del Comune per convincere gli utenti ad aderire al programma.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori