Raffaello De Ruggieri Silva/ Il sindaco di Matera, Capitale della Cultura 2019 (Maurizio Costanzo Show)

- Morgan K. Barraco

Il sindaco di Matera Raffaello De Ruggieri Silva è ospite della quarta puntata del talk di Maurizio Costanzo in onda oggi, giovedì 12 aprile, alle 23.20 su Canale 5.

Raffaele_De_Ruggieri_Silva_facebook_2018
Raffaele De Ruggieri Silva (Facebook)

Il sindaco di Matera Raffaello De Ruggeri Silva è riuscito a portare alto il nome della cittadina, considerata capitale della cultura 2019. La battaglia del Primo cittadino a favore delle iniziative culturali è visibile anche nelle sue recenti dichiarazioni sul Cine-Teatro Duni, in attesa di essere riqualificato e di ottenere i finanziamenti che possano ridare a Matera uno dei patrimoni architettonici per la distribuzione culturale. De Ruggeri Silva è infatti deciso a fare di tutto per ridonare prestigio alla sua città e lo dimostra la recente inaugurazione del monumento realizzato in omaggio a Giovanni Pascoli in occasione del 106° anniversario della sua morte. Questa sera, giovedì 12 aprile 2018, Raffaello De Ruggeri Silva interverrà inoltre al Maurizio Costanzo Show in qualità di ospite e parlerà delle prossime iniziative che riguardano la rinascita di Matera. L’evento del 2019 vedrà inoltre la città impegnata in un programma fitto fatto da otto interventi che riguarderanno la realizzazione di quattro Parchi a tema, oltre alla riqualificazione di piazza della Visitazione e alla bonifica della discarica dei rifiuti. Nella giornata di ieri, ha ricordato il Sindaco a La Gazzetta del Mezzogiorno, i tecnici dell’Anas hanno presentato inoltre il progetto di adeguamento della Matera Ferrandina e il collegamento che unirà la città a Potenza. 

Le critiche della Lega

Il progetto voluto dal sindaco Raffaele De Ruggieri Silva e che permetterà di Matera di diventare la capitale europa della cultura per l’anno 2019 non è stato privo di contestazioni aspre. Lo scorso mese si erano espressi infatti in modo negativo alcuni esponenti della Lega, come il Segretario regionale Antonio Cappiello, che ha ribattezzato il Primo cittadino come Pinocchio durante una conferenza stampa di fine marzo. Come sottolinea l’Ansa, secondo il partito di Matteo Salvini il progetto comprenderebbe fin troppe bugie e ritardi tutti imputabili all’amministrazione comunale. Per questo sarebbero state richieste le dimissioni del sindaco, che di contro ha sottolineato di essere al lavoro per il benessere della città e di voler ricomporre una giunta con tutte le forze che vorranno contribuire alla realizzazione concreta dei progetti avviati nei settori più disparati. La vicenda è strettamente legata infatti alle dimissioni dell’assessore comunale al turismo di Matera, Adriana Poli Bortone, per via dell’inesistenza delle condizioni utili per lavorare nell’interesse della città. In particolare, ha spiegato Poli Bortone in conferenza stampa, il blocco riguarderebbe soprattutto il programma biennale di eventi che era già pronto ad essere sottoposto al vaglio della Giunta lo scorso febbraio.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori