Le Iene Show/ Servizi e diretta: intervista a Gigi Buffon dopo l’eliminazione della Juventus dalla Champions

- Stella Dibenedetto

Le Iene show tornano in onda oggi, domenica 15 aprile, in prima serata su Italia 1: tra i servizi, un’intervista a Gigi Buffon dopo l’eliminazione della Juventus dalla Champions.

matteo_viviani_nadia_toffa_nicola_savino_le_iene
Le Iene Show

Nuovo appuntamento con Le Iene Show che tornano in onda oggi, domenica 15 aprile, in prima serata su Italia 1. Al timone del programma più irriverente della televisione italiana ci sono Nicola Savino, Andrea Agresti, Giulio Golia e Matteo Viviani. Dietro il bancone delle Iene ci sarà anche Nadia Toffa che, dopo aver saltato la scorsa puntata per le cure che sta seguendo, è pronta a tornare al timone dello show che le ha regalato la popolarità, ma soprattutto l’affetto del pubblico. “Un semplicissimo vi voglio bene! Ci vediamo domenica. Buon tutto nel frattempo. Baci immensi da questa faccetta da riposino. La vostra Nadia”, ha annunciato la Toffa sui social con il suo splendido sorriso. Un ritorno molto atteso dai fans che continuano a sostenerla con tantissimi messaggi d’affetto.

LE IENE SHOW, INTERVISTA ESCLUSIVA A GIGI BUFFON

Uno dei servizi più attesi della serata è l’intervista esclusiva a Gigi Buffon. Sono passati pochi giorni dall’eliminazione della Juventus dalla Champions League ad opera del Real Madrid e, ai microfoni delle Iene show, il capitano bianconero che, negli ultimi secondi del match, dopo il rigore sospetto concesso alla squadra di Zidane, è stato espulso dall’arbitro Oliver. Una partita destinata a far rumore. Tra i più arrabbiati per il modo in cui è arrivata la sconfitta c’è sicuramente Buffon che, ai microfoni di Nicolò De Devitiis, racconterà i sentimenti provati in quei frangenti. Un’eliminazione che fa male perché arrivata al termine di una grande partita giocata dai bianconeri.

LE IENE SHOW, I TUTOR PER IL CONTROLLO DELLE VELECOTA’ SULLE AUTOSTRADE

Lo scorso 10 aprile, la Corte d’Appello di Roma ha stabilito la rimozione dei tutor sul controllo della velocità da parte di Società Autostrade a causa di una forma di violazione del brevetto dell’azienda Craft di Greve in Chianti (Firenze). La decisione “sarà impugnata presso la Corte di Cassazione da Autostrade per l’Italia, le cui ragioni – si legge in una nota diffusa dalla società – sono state riconosciute fondate da quattro precedenti sentenze di merito in tutti i gradi di giudizio”. Il comunicato precisa inoltre che, “per evitare che vengano annullati i benefici del Tutor che ha ridotto del 70% il numero di morti sulla rete autostradale, Autostrade per l’Italia si farà carico della sanzione pecuniaria prevista per mantenere attivo il sistema attuale fino alla sostituzione integrale degli apparati con altro sistema di rilevazione della velocità media, che avverrà entro tre settimane”. La iena Antonino Monteleone incontra l’amministratore delegato della Società Autostrade Giovanni Castellucci per capire come funzionerà il nuovo sistema che andrà a sostituire i tutor.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori